Coltivazione melone

Caratteristiche del melone

Il melone è un ortaggio da frutto che appartiene alla famiglia delle "Cucurbitacee". E' di origine africana o persiana. Ad introdurlo nelle zone mediterranee sono stati gli egizi a partire dal V secolo avanti Cristo. La coltivazione del melone è annuale e occupa il terreno per 120-200 giorni. Il frutto raggiunge delle discrete dimensioni, può avere la buccia verde o gialla, dipende dalla varietà e la polpa all'interno può presentarsi bianca, verdastra, oppure arancione, con una cavità fibrosa dove sono presenti i semi. ll frutto ha diverse forme, dalla comune struttura tonda, a quella allungata. E' una pianta monoica con fiori unisessuali. Il portamento della pianta è strisciante o rampicante. I fiori sono gialli a 5 lobi. Il frutto contiene molta acqua, è dolce e quando giunge a maturazione la polpa è succosa.
melone retato

90 Semi di 6 Varietà di ANGURIA / COCOMERO e MELONE: ANGURIA GIGANTE AMERICANA CHARLESTON GRAY, ANGURIA SUGAR BABY, ANGURIA GIALLA; MELONE GIALLO CANARIO, MELONE VERDE PIEL de SAPO e MELONE RETATO del MAROCCO + Piccola Guida Coltivazione in Omaggio

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,9€


Coltivazione del melone

fette di melone La coltivazione del melone si svolge tra marzo-aprile. Si scava una buchetta nel terreno, si mettono a dimora 2-5 semi a una profondità di 2 cm. Si ricoprono con la terra e si bagnano con dell'acqua. Le file devono distaccarsi una dall'altra di mezzo metro, mentre all'interno della fila la pianta deve mantenere una distanza di un metro dall'altra. Se i semi sono stati coltivati in un contenitore, le piantine, quando hanno sei foglie, vanno trapiantate rispettando le stesse distanze della semina. Il terreno deve presentare un ph neutro, senza ristagni di acqua e essere fertilizzato con sostanza organica. La concimazione va eseguita prima della semina in maniera abbondante, poi vanno fatti due interventi durante la crescita, quindi alla comparsa dei fiori e quando i frutti si sono sviluppati per metà.

  • Melone Il melone, nome comune per cucumis melo, appartenente alla famiglia delle Cucurbitacee è una pianta annuale molto diffusa, che cresce in particolare lungo il bacino del Mediterraneo. Nel nostro paese ...
  • melone2 Il melone è il nome di una pianta rampicante e del suo stesso frutto. La pianta è originaria dell’Asia occidentale e meridionale. Molto apprezzato in Cina e Turchia, il melone cresce spontaneamente an...
  • Tipiche angurie striate ovali L'anguria o Citrullus Lanatus è una pianta rampicante appartenente alla famiglia delle Curcubitaceae proveniente dall'Africa tropicale. Presenta radici molto sviluppate e foglie lobate di colore verde...
  • anemone nemerosa La famiglia delle Ranuncolacee è una delle più ricche e variegate in botanica, presentando generi e specie molto diverse tra loro: una delle piante che vi appartengono che è abbastanza nota a livello ...

Kit Frutto Proibito di Plant Theatre - 5 deliziosi frutti da coltivare

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,99€


Varietà di melone

meloni d'inverno La coltivazione del melone interessa differenti varietà. Le più importanti sono: il cantalupa, con il frutto di media grandezza, la polpa succosa e arancione e la superficie liscia; il reticolato, comunemente conosciuto con il nome di melone retato, ha la buccia reticolata con la fetta segnata e la polpa giallo-verde o bianca; meloni d'inverno reperibili anche a Natale, hanno la polpa bianca o rosata con la superficie liscia. Il melone ha un elevato contenuto di acqua, è ricco di sali minerali e vitamine del gruppo A e C. I meloni si distinguono in meloni estivi dove appartengono le varietà cantalupi e retati e i meloni d'inverno, così chiamati perché vengono raccolti in inverno avanzato e conservano un sapore molto zuccherino. Un melone è di buona qualità, quando trasmette un intenso profumo.


Coltivazione melone: Il melone in cucina

melone e prosciutto crudo La coltivazione del melone richiede molte attenzioni. La pianta è abbastanza resistente e difficilmente viene colpita dalle malattie, mentre maggiori attenzioni bisogna prestarle alle esigenze nutritive. Il melone è una pianta, che per sopravvivere necessita di abbondanti concimazioni anticipate di sostanze organiche, oppure concimi complessi ricchi di potassio. Il melone dopo 6-12 giorni germoglia. La temperatura ottimale è di 30 gradi che non deve mai scendere sotto i 15 gradi. Dopo 120-150 giorni dalla semina, si possono raccogliere i frutti, tagliando il peduncolo a 4 centimetri dall'inserzione del frutto. Il melone viene consumato come un normale frutto, mangiato insieme al prosciutto crudo come antipasto, oppure col Porto versato nella sua cavità privata dai semi e servito fresco.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO