orto biologico: protezione dalle lumache

lotta biologica

Difendere un orto biologico e attrezzarsi per fare in modo di allontanare ogni possibile pericolo è sicuramente un'operazione piuttosto complicata, ma comunque realizzabile.

In particolar modo, riveste un ruolo decisivo la lotta alle lumache, che rappresentano il più importante pericolo per un orto biologico.

Proprio dalla definizione di orto biologico, possiamo facilmente capire quanto sia gravoso, ma allo stesso tempo fondamentale, l'impegno di proteggere tale sistema di coltivazione.

Come sappiamo, l'orto biologico è un metodo di coltivazione che si caratterizza sopratutto per non avvalersi di erbicidi, fertilizzanti e pesticidi sintetici e, più in generale, evitare di sfruttare qualsiasi tipo di sostanze di sintesi e chimiche.

Tenendo sempre bene a mente quale sia la regola generale riferibile all'orto biologico, dobbiamo cercare di capire come sia possibile garantire un'adeguata protezione all'appezzamento di terra nei confronti degli attacchi derivanti dalle lumache.

Coltivare un orto biologico rispettando le più importante regole di questa pratica è fondamentale per garantire di avere, in futuro, a disposizione dei prodotti che non sono stati mai lavorati con tutte quelle sostanze chimiche che vengono abitualmente sfruttate nel mondo attuale.

Allo stesso modo, la coltivazione di un orto biologico rappresenta, senza ombra di dubbio, un impegno apprezzabile anche per la salute stessa di chi effettua tale pratica o si appresta ad iniziarla.

In realtà, la protezione dalle lumache non è così difficile come potrebbe sembrare a prima vista.

Nella maggior parte dei casi, sono solamente stati riprese delle pratiche che già erano piuttosto abituali nell'agricoltura risalente a molti decenni fa: si tratta di veri e propri trucchi che caratterizzavano il lavoro dei nostri avi, che dovevano per forza lavorare la terra con ciò che avevano a disposizione, senza poter contare su sostanze sintetiche o chimiche.

Al contrario, riuscivano ad inventarsi soluzioni sempre innovative per risolvere ogni tipo di problemi gli si presentava dinanzi.

Uno dei più interessanti rimedi (in base a diversi pareri sarebbe il migliore) per combattere le lumache è indubbiamente quello di arrestare la loro avanzata, in maniera tale che non si possano avvicinare all'orto.

Per realizzare tale concetto, è necessario ovviamente porre delle barriere, al di là delle quali le lumache non si possono spingere, evitando di infestare i nostri orti biologici.

Si deve trattare, come è facilmente intuibile, di barriere naturali: tra i materiali che si possono utilizzare per realizzarle, si può attingere tra lamiera zincata, reti e teli costruiti con del materiale plastico.

In particolar modo, l'efficacia che deriva dall'installazione di una barriera realizzata in lamiera zincata è davvero notevole, dato che sopra il livello del terreno devono avere un'altezza fino a settanta centimetri, mentre si devono inserire in profondità nel substrato per almeno cinque centimetri.

Ovviamente, è necessario fare molta attenzione anche ad evitare che si formino spazi tra una barriera in lamiera e quella successiva, chiudendo adeguatamente tutti quei “buchi” che le lumache interpretano come un ottimo passaggio verso l'orto biologico.

Risultati altrettanto efficaci si possono ricavare grazie all'utilizzo di barriere che vengono costruite con dei teli realizzati con materiale plastico; inoltre, si consiglia anche l'uso di reti fitte, anche se in questo caso è necessario prestare particolare attenzione a posizionare correttamente il margine superiore della rete, ovvero in maniera tale che si rivolga verso la parte esterna dell'orto biologico.

Stiamo parlando di tutta una serie di strutture e barriere che permettono di combattere efficace il pericolo derivante dagli attacchi delle lumache agli orti biologici: tali oggetti si possono trovare con relativa facilità sul mercato, in particolar modo all'interno dei consorzi agrari, ma sono ugualmente disponibili presso i garden center e in tutti quei negozi di materiale per l'edilizia.

Un'alternativa all'utilizzo di questa particolare tipologia di barriere naturali è rappresentata da delle esche realizzate, com'è abbastanza ovvio, con dei componenti naturali.

Senza ombra di dubbio, per quanto riguarda la lotta diretta nei confronti delle lumache, le esche rappresentano il prodotto maggiormente diffuso ed utilizzato.

E' fondamentale sapere come dovranno essere disposte le esche, per fare in modo che risultino davvero efficaci e che vadano realmente a contrastare le lumache, impedendo l'accesso all'orto biologico.

E' fondamentale garantire all'orto biologico un'adeguata protezione, dato che sopratutto le lumache (visto che sono estremamente voraci) hanno la pericolosa capacità di mangiare, nel corso di una sola notte, gran parte di una pianta.

In particolar modo, le lumache sono molte ghiotte delle foglie e di tutte quelle parti tenere della pianta: proteggere il proprio orto biologico permette certamente di garantire un miglior raccolto ed una coltivazione più facile per lo stesso agricoltore.

lotta biologica

Swissinno 1 363 001W Natural Control Trappola per Lumache con Esca

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,24€


orto biologico: protezione dalle lumache: L’Orto biologico innovativo: cura e prevenzione

lotta biologica2 Le orticole sono spesso attaccate da un gran numero di parassiti che possono arrecare gravi danni. Principalmente è possibile difendere e mantenere in salute le piante in due modi:

- Con la prevenzione per esempio per malattie quali la peronospora o l’oidio

- Intervenendo subito quando si riscontra la presenza di insetti.

La prevenzione e l’intervento tempestivo permette di ottenere frutti e ortaggi sani e allo stesso tempo limitare al minimo i trattamenti.

Sostanze attive di origine naturale, come rame, zolfo e piretro sono già presenti in molti agro farmaci che anche se non espressamente dichiarato rispettano le specifiche per l’impiego in agricoltura biologica.

Questi prodotti sono per l’hobbista già noti e comunemente utilizzati, spesso preferiti perché più adatti alla loro cultura e in quella di alcuni agricoltori.

Se utilizzati seguendo le istruzioni d’uso, applicando gli agrofarmaci di origine “naturale, si può ottenere un buon livello di protezione delle piante in linea con le attese di un utilizzatore consapevole delle caratteristiche dei prodotti.

Una buona prevenzione facilita la cura e la risoluzione dei problemi e permette di ottenere risultati migliori.


  • Spinaci Lo spinacio è una pianta erbacea originaria dall’Asia sud-occidentale e introdotta in Europa intorno all’anno 1000; in Italia si coltivano gli spinaci un po’ in tutte le regioni ma, in particolar modo...
  • Esemplare comune di Limaccia Le limacce (o lumache) sono degli invertebrati dotati di polmoni. Hanno un corpo molliccio ricoperto di muco e possiedono un piede carnoso molto sviluppato che consente loro di spostarsi. La bava prod...
  • L’agricoltura biologica sfrutta le risorse naturali del terreno e sviluppa coltivazioni senza l’impiego di sostanze chimiche (se non quelle minime consentite dagli organi di controllo) o di OGM (organ...
  • agricoltura biologica Ne sentiamo parlare piuttosto frequentemente nell'ultimo periodo, ma spesso ignoriamo quale sia il reale significato di agricoltura biologica e quali sono le effettive differenze che esistono nei conf...

COMPO CONCIME UNIVERSALE BIOLOGICO PER PIANTE ORTICOLE E DA FRUTTO CONF. DA 1 LT

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,9€


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO