Coltivare pomodori

Coltivare pomodori: l'irrigazione

Per coltivare pomodori buoni e succosi è importante non far mai mancare l'acqua alle piante. Appena germogliata, la piccola piantina avrà subito bisogno di un terreno sempre bagnato. In questa fase dovremo evitare di esagerare poiché annaffiando esageratamente si avranno piante con un apparato fogliare abbondante ma una produzione di frutti esigua. Possiamo aiutarci con uno spruzzino da utilizzare nel semenzaio o nel vasetto per assicurare la giusta umidità. In fase di crescita dovremo sempre annaffiare, a meno che la pianta, messa a dimora direttamente nell'orto, non sia sufficientemente irrigata da frequenti precipitazioni atmosferiche. Per coltivare molte piante di pomodori sarà necessario installare un impianto di irrigazione, avendo cura ad ogni modo di annaffiare la sera dopo il tramonto o il mattino presto.
Pomodori ancora acerbi

10 Tutori di Sostegno Verticale per Pomodoro, Perfetto per Coltivare delle Piante, pomodori ed Altre Verdure - Set di 10 Pezzi - 110cm ...

Prezzo: in offerta su Amazon a: 24€


Come prendersi cura dei pomodori

Pomodori in maturazione In commercio si trovano piantine che possono essere immediatamente interrate nel nostro orto. In questo caso sarà sufficiente rincalzare, cioè aggiungere terriccio alla base del panetto per stimolare la produzione di radici nuove. Se invece vogliamo partire dai semi possiamo procurarceli da soli, magari prelevandoli da un pomodoro coltivato la stagione precedente, purché sia biologico e di provenienza certa. Altrimenti possiamo comprare dei semi nei negozi di giardinaggio o nei supermercati. Per germinare avrà bisogno di una temperatura superiore ai 20-25°C. Perciò, nel caso in cui si voglia anticipare la coltivazione seminando il mese di Febbraio, sarà opportuno dotarsi di un semenzaio protetto e, eventualmente, riscaldato. Dopodiché procederemo a travasare o piantare il pomodoro. Quando crescerà dovremo legarlo ad un supporto.

  • Piante di pomodoro Conosciamo il pomodoro per capire quali sono le sue esigenze di coltivazione e le attenzioni di cui necessita.Originario dell'America, il pomodoro arriva in Europa intorno alla metà del 1500. Inizialm...
  • pomodoro giallo Il pomodoro, come la maggior parte degli ortaggi consumati in Europa, è originario dell’America centrale e meridionale (in particolare del Perù, della Colombia e dell’Ecuador). In principio, nel 1500,...
  • Pianta di pomodori neri L'apporto idrico indispensabile per la crescita dei pomodori è lo stesso di quello necessario per le varietà classiche. L'acqua, se vogliamo ottenere un raccolto ricco di frutti succosi, non deve mai ...
  • Seminare pomodori Per la semina pomodori in semenzaio è sufficiente procurarsi del comunissimo terriccio universale. Si può anche mettere della semplice terra purché sia sciolta e fresca. Quasi tutte le varietà di pomo...

LouisaYork, Confezione da 2 fioriere per Fragole da Appendere, con Tasca, Vaso per Piante per Fragole, vasi in Tessuto per Coltivare pomodori, Erbe, Fiori, Fragole, Feltro, Green, 38 * 22

Prezzo: in offerta su Amazon a: 15,59€


Terreno e concimazione del pomodoro

Pomodori maturi Il pomodoro ha bisogno di un terreno soffice e ben drenato. Prima di iniziare a coltivare avremo cura di arricchire la terra con del concime organico, dello stallatico e del compost naturale. Ricopriremo con la terra e aspetteremo che le sostanze vengano assorbite. Quando la pianta verrà messa a dimora potrà crescere fino a che non spunteranno i primi fiori. In questa fase gioverebbe molto intervenire con una concimazione aggiuntiva. Inoltre ci preoccuperemo di rinfrescare il terreno rimuovendo le erbacce infestanti e rincalzando ulteriormente la base della pianta. Il pomodoro avrà bisogno di ricevere tutte le sostanze nutrienti per crescere e regalare frutti grossi e succosi. in poco tempo diventerà molto grande e produrrà molte foglie. Per evitare che le sostanze di cui ha bisogno vengano sprecate, è utile sfemminellare la piante togliendo i getti ascellari, aumentando così la produttività, la qualità e migliorando la salute del pomodoro.


Clima, esposizione e malattie

Legatura pomodori Il pomodoro può essere coltivato con successo in tutte le regioni d'Italia. Dovremo metterlo a dimora soltanto quando le gelate sono terminate. A seconda della zona in cui abitiamo possiamo trapiantare nell'orto, indicativamente, all'inizio della primavera. Il pomodoro va messo a tutto sole. In una zona a mezz'ombra non crescerebbe o produrrebbe comunque pochi e piccoli frutti che non ce la farebbero nemmeno a raggiungere la giusta colorazione rossa e la completa maturazione. È una pianta molto resistente che, se ben legata al supporto, tollera eventi atmosferici anche di pioggia e vento intenso. L'areazione tra le piante è un altro fattore fondamentale. Come le altre piante dell'orto, anche il pomodoro può essere attaccato da muffe, ruggine e patologie fungine. Per la coltivazione fai da te è meglio ricorrere a rimedi naturali aggiungendo all'acqua per irrigare un decotto d'erba. L'ingiallimento delle foglie in fase di fioritura è normale e non deve destare particolari preoccupazioni, così come alcuni marciumi, dovuti principalmente agli sbalzi idrici che andremo, dunque, ad evitare.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO