Spathiphyllum

Una pianta elegante

Lo spathiphyllum è una pianta originaria dell'America centrale, che è presto diventata una delle più ricercate nell'ambito ornamentale per la sua particolare bellezza, ma anche per la lunga durata dei suoi fiori, e l'estrema semplicità delle cure che richiede. Appartiene al genere delle Araceae, ed in natura ne esistono una trentina di specie diverse. Si tratta di una pianta rizomatosa e sempreverde, che è caratterizzata dalla totale assenza di fusto. Le specie più diffuse nei vivai, e che quindi possono essere coltivate in appartamento, sono:- spathiphyllum wallisii; si tratta di una varietà originaria del Venezuela e della Colombia, presente anche in molte varianti ibride, che raggiunge l'altezza massima di 20-25 cm;- spathiphyllum cannaefolium; raggiunge i 40 cm di altezza e ha la spata del fiore bianco nella pagina superiore, e verde in quella inferiore;- spathiphyllum blandum; ha la spata di colore verde chiaro.
Disegno botanico dello spathiphyllum

Vivai Le Georgiche SPATHIPHYLLUM CHICO [Vaso Ø18cm]

Prezzo: in offerta su Amazon a: 42€


Il fiore dello spathiphyllum

Fiore di spathiphyllum La particolarità più evidente della pianta dello spathiphyllum , qualunque specie si decida di adottare, è la conformazione del suo fiore, da cui deriva anche il suo nome. Il fiore è infatti composto da due parti: la spata, ovvero una foglia che si sviluppa alla base, e che in giardinaggio viene indicata come brattea, che accoglie una spiga centrale di infiorescenze molto piccole, di colore bianco. Anche la spata in genere è di colore bianco; in alcune specie, come si è detto, può anche essere verde molto chiaro, e tende comunque a diventare verdognola quando il fiore sta appassendo. L'infiorescenza centrale è detta spadice, e in genere viene prodotta nel periodo che va da marzo a settembre, e in seguito perdura molto a lungo, a volte anche per un mese intero. Quando il fiore appassisce, va subito rimosso.

  • Disegno botanico del viburnum tinus Il viburnum tinus appartiene alla famiglia delle Caprifoliaceae ed è una specie arbustiva esistente in natura in circa 200 specie differenti. Si trova diffuso in tutta l'area del Mediterraneo, dall'Eu...
  • Disegno botanico di zamia tonkinensis La zamia è una pianta sempreverde, dalle foglie lussureggianti e verde lucido, che appartiene alla famiglia delle zamiaceae e all'ordine delle Cycadales, che è lo stesso cui afferiscono molte varietà ...
  • Disegno botanico del viburnum opulus, o palla di neve Quello del Viburnum è un genere di piante che appartiene alla famiglia delle Caprifoliaceae, molto diffuso in Europa, in America e in Asia. Al genere appartengono molte specie differenti, tutte caratt...
  • Anthurium - pianta ornamentale da appartamento In natura vive all'ombra dei grandi alberi, al riparo tra i rami; mentre da noi viene utilizzata come pianta da appartamento e viene coltivata in vivaio. Trattandosi di una pianta tropicale, si dovrà ...

Seta Artificiale in Vaso, 70 cm Crema Lily di pace (Spathiphyllum) ~ Piante in un moderno vaso, decorazione, casa e ufficio

Prezzo: in offerta su Amazon a: 24,58€


Come curare lo spathiphyllum

Piante di spathiphyllum Lo spathiphyllum è una pianta di origini tropicali, quindi ama molto il caldo, e viceversa teme il freddo. Questo è il motivo per il quale è considerata una pianta da appartamento ideale. Andrebbe tenuta sempre in un angolo soleggiato della casa, per quanto non esposta ai raggi diretti del sole. Anche se in natura cresce in genere lungo gli argini dei fiumi, in vaso non si deve lasciare la terra troppo umida: basta bagnarla quando si vede che si sta asciugando, annaffiando comunque con regolarità. Un'operazione molto importante da eseguire è quella della potatura: le parti morte, o secche, vanno sempre rimosse tempestivamente, soprattutto i fiori, perché altrimenti soffocherebbero la crescita della pianta nel suo complesso. Si può anche usare del concime per fiori, in dosi dimezzate rispetto a quelle consigliate, ogni 25-30 giorni.


Spathiphyllum: La coltivazione dello spathiphyllum

Una pianta rigogliosa di spathiphyllum wallisii Lo spathiphyllum necessita di pochi altri accorgimenti per durare a lungo nel tempo e assicurare sempre un'abbondante fioritura. La pianta deve essere rinvasata a fine inverno, o inizio primavera, man mano che cresce e si nota che il vaso diventa troppo piccolo. Il terreno da usare deve essere leggermente acido, con presenza di corteccia sminuzzata, torba e gesso. Se si desidera creare una nova pianta da quella che si possiede, il modo migliore e di espiantare una parte delle foglie, avendo cura di conservare le radici intatte, mettendola in un nuovo vaso. I parassiti da cui lo spathiphyllum può essere colpito sono gli acari e la cocciniglia: per evitare che ciò accada fondamentale è mantenere sempre un giusto grado di umidità. Se comunque si manifestano, possono essere eliminati pulendo le foglie con del cotone imbevuto di alcool.


  • spathiphyllum Al genere spathiphyllo appartengono 4-5 piante erbacee perenni, originarie dell'America centrale. La più comunemente col
    visita : spathiphyllum
  • pianta spathiphyllum Le piante di Spatifillo sono semplici da coltivare in maniera rigogliosa, all'interno della propria casa. Temono le temp
    visita : pianta spathiphyllum

COMMENTI SULL' ARTICOLO