Banano di montagna

Come e quando irrigare

Il Banano di montagna è una varietà particolare di banano e si caratterizza per la produzione di un frutto molto diverso per sapore e per caratteristiche da quello classico. Si tratta di un frutto molto energetico, ideale per chi pratica sport intensi. I suoi fiori emettono un profumo che ricorda quello della banana matura. Questa pianta è molto più diffusa negli Stati Uniti e in America rispetto all'Europa. Il Banano di montagna giovane preferisce un'esposizione a mezz'ombra, mentre quello adulto si sviluppa meglio se cresce in pieno sole. Il terreno deve essere comunque fresco, ricco di sostanze nutritive e profondo, anche la pianta se può vivere senza problemi in substrati argillosi o calcarei. Gli esemplari giovani vanno innaffiati in maniera regolare, tuttavia con il passare del tempo il fabbisogno d'acqua viene soddisfatto dalle precipitazioni. Nel caso di siccità prolungata si può innaffiare per evitare che il terreno si secchi e la resa dei frutti venga compromessa.
Banano montagna

1 PIANTA DI ASIMINA TRILOBA BANANO DI MONTAGNA DEL NORD

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,9€


Regole per la coltivazione

Varietà banano Il Banano di montagna appartiene alla famiglia delle Annonacee ed è l'unica specie tropicale di questo genere che si può coltivare anche nelle zone temperate. Il suo nome scientifico è Asimina triloba, ma la pianta viene chiamata anche banana di Hoosier e Paw Paw. Gli esemplari raggiungono un'altezza massima di circa 6 metri e si caratterizzano per grandi foglie pendenti color verde scuro, che con l'autunno assumono una tonalità bruno dorata; cadono in inverno e rispuntano a primavera. I fiori sono di un bel viola cupo e di dimensioni notevoli. Il Banano di montagna non è difficile da coltivare, ma occorrono alcuni accorgimenti in più per avere una buona resa di fiori e frutti. Resiste bene al freddo, tuttavia risente degli effetti del caldo afoso: infatti la sua zona climatica ideale è quella continentale.

  • Frutti asimina triloba Durante i periodi di siccità, soprattutto nel corso della stagione estiva, questo albero ha bisogno di irrigazioni frequenti: un terreno mantenuto sempre leggermente umido è fondamentale per un'ottima...
  • Camelia Avete idea di quante possano essere le piante da giardino? Sicuramente moltissime e tutte molto interessanti e degne di considerazione ma noi ci limiteremo ad illustrarvene alcune come l’azalea, piant...
  • begonie Questa sezione è dedicata alle piante annuali, cioè quelle il cui ciclo vitale dura un anno oppure una o due stagioni. Parleremo, tra le altre, di alcune piante molto note che troviamo nei nostri parc...
  • erica carnea L’Erica è una pianta perenne sempreverde che ha origine nell’Europa occidentale e mediterranea ed in Africa, ha dei fiori molto belli che variano a seconda della specie, per questo spesso viene utiliz...

Pianta di Mirtillo Siberiano 1 pianta prodoce frutti dolci

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,9€


Tecniche di coltivazione e di concimazione

Piante banani Il Banano di montagna deve essere potato soltanto per ragioni estetiche: al massimo si interviene per eliminare foglie oppure rami che indeboliscono l'esemplare. Dato che si tratta di una pianta molto robusta e resistente, il Banano di montagna non necessita di cure particolari. Negli ultimi tempi si è assistito alla sua diffusione nei giardini privati e pubblici negli Stati Uniti e in Europa, dove svolge il ruolo di pianta decorativa e ornamentale di grande impatto estetico. Per quanto riguarda le modalità di concimazione, bisogna semplicemente spargere ai piedi della pianta concime organico durante la stagione primaverile. Si tratta di un prodotto naturale, equilibrato e completo, che fornisce al Banano di montagna tutte le sostanze nutritive necessarie per svilupparsi, avere una fioritura abbondante e produrre frutti.


Banano di montagna: Malattie e parassiti

L'esposizione ideale per il Banano di montagna varia a seconda dell'età della pianta: gli esemplari giovani crescono preferibilmente in luoghi semi-ombreggiati, mentre quelli pienamente sviluppati hanno bisogno di essere posti in pieno sole. Questa specie sopporta bene il freddo, non subendo danni anche se le temperature arrivano a -25°C. Bisogna comunque fare attenzione che il terreno di crescita sia ben drenato e soffice, in modo da evitare la formazione di ristagni idrici che possono far soffrire, o addirittura far morire, la pianta. Infatti il Banano di montagna è molto resistente all'attacco di parassiti e di malattie, tuttavia risulta sensibile agli effetti dei marciumi radicali. Di conseguenza è bene controllare la composizione del terreno, migliorandola se necessario, e sospendere le innaffiature durante il periodo invernale.


  • banano Le banane, i lunghi frutti dolci che siamo abituati a consumare per tutto l’anno, crescono su piante molto particolari:
    visita : banano
  • banano di montagna Il Banano di montagna è un albero davvero particolare, ma gradevole sia per l'aspetto che per i frutti dalle caratterist
    visita : banano di montagna
  • banana di montagna Albero di media grandezza originario degli Stati Uniti orientali, l'Asimina triloba conosciuta anche come banano del par
    visita : banana di montagna

COMMENTI SULL' ARTICOLO