Melograno

Caratteristiche

Il melograno da frutto è una pianta che presenta delle origini particolarmente antiche e che si caratterizza per una provenienza tipicamente asiatica.

In particolar modo, questa pianta ha avuto origine all'interno delle regioni della parte sud-ovest del continente asiatico.

Il melograno è particolarmente diffuso sia all'interno dei nostri confini, ma anche in Spagna, in special modo in tutti quei luoghi in cui il clima è più caldo e, per tale motivo, risulta più adatto.

Il melograno può contare su uno sviluppo particolarmente lento e modesto, ragion per cui questa pianta non arriva mai ad un'altezza che va oltre i cinque-sette metri.

Si tratta di una pianta che è caratterizzata da delle foglie caduche, dalle ridotte dimensioni e con una forma tipicamente allungata: in particolar modo, si caratterizzano per avere una colorazione rossa nei giovani germogli, mentre man mano che prosegue la crescita diventano di una colorazione verde chiaro.

melograno pianta

MELOGRANO 1 PIANTA PRODUCE FRUTTI GROSSI

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,9€


La pianta di melograno

melograno fiore frutto Il melograno presenta dei fiori dalla colorazione rossa e con un numero di petali compreso tra cinque ed otto che si sviluppano, posizionati sia sull'apice dei rami sia sui dardi.

Il melograno si caratterizza per la produzione di frutti che hanno una dimensioni variabile, ma hanno in comune la colorazione rosso-arancio, mentre i semi sono ricoperti con una polpa rossa, che si presenta sempre molto succosa ed aspra.

Il melograno può contare anche su un'ottima resistenza alle temperature elevate nel corso della stagione estiva, mentre nei luoghi meno caldi questa pianta può contare su una resistenza piuttosto limitata nei confronti delle piogge e dell'umidità particolarmente alta del terreno, senza dimenticare l'aria che contraddistingue la stagione autunnale.

Infatti, in tutte quelle zone che sono caratterizzate da un clima meno caldo, la pianta di melograno si caratterizza per spogliarsi in modo estremamente precoce.

  • immagine melograno Buongiorno,Vi presento un mio problema al quale nessuno fino ad ora ha saputo aiutarmi o darmi dei consigli corretti.Due anni fa ho acquistato una pianta di melograno. E’ stata piantata dal gi...
  • succo melograno Il melograno è, fin dai tempi antichi, un vero e proprio simbolo di fertilità e di ricchezza: possiamo sottolineare come il popolo babilonese ne masticava i semi ogni volta che doveva affrontare una b...
  • melograno Salve!Avrei una domanda da porvi riguardante una pianta di melograno.Periodicamente, alla base dell'albero, crescono dei nuovi rami, tutt'intorno al tronco. Questi rametti sono dritti e rigoglio...
  • melograno buongiorno, sono luigi e scrivo da Bari. Ho un melograno nel mio giardino alto quasi 3 metri che gode di ottima salute. Vorrei spostarlo di posizione perchè inizia ad essere un pò ingombrante nel punt...

Pianta di melograno vaso 9 cm DENTE DI CAVALLO piante frutti di melograno giardino

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,9€


I frutti di melograno

melograno frutti I frutti della pianta di melograno vengono utilizzati nella maggior parte dei casi per il consumo fresco e, al tempo stesso, vengono destinati anche per la realizzazione di sciroppi, bibite e tanti altri prodotti di pasticceria.

Per quanto riguarda le concimazioni, si tratta di una pianta che non presenta delle esigenze specifiche, dal momento che basta anche intervenire con delle ottime e importanti concimazioni organiche, sfruttando del letame giunto a maturazione e stallatico, specialmente nel corso della fase finale della stagione invernale.

Il melograno, infine, si caratterizza per essere una pianta decisamente rustica e, al tempo stesso, anche piuttosto longeva: ecco spiegato il motivo per cui presenta anche un'ottima resistenza e viene difficilmente colpita sia dai parassiti di origine animale sia dai patogeni di proveniente fungina.


Moltiplicazione

melograno pianta I sistemi più utilizzati per quanto riguarda la moltiplicazione di questa pianta sono certamente due: stiamo parlando della tale e dei polloni radicati.

Nel primo caso, ovvero con la talea, la propagazione avviene sfruttando delle parti di ramo, ma in alcuni casi anche con dei pezzi di radice.

La seconda possibilità maggiormente utilizzata è rappresentata dai polloni radicati, che si sviluppano proprio alla base del ceppo di piante che hanno già raggiunto un'età avanzata.

La moltiplicazione per seme non è particolarmente diffusa con la pianta del melograno: il motivo è, in particolar modo, rappresentato dal fatto che le piante che si ottengono mediante questo metodo di propagazione non conservano, nella maggior parte dei casi, le caratteristiche della pianta madre.

In tutti questi casi, quindi, sulle piantine che derivano dalla propagazione per seme, c'è la possibilità di praticare un innesto, sia considerato quello a spacco, ma anche quello a gemma dormiente.

Inoltre, non dobbiamo dimenticare come ci sia la possibilità anche di ricavare delle nuove piante di melograno mediante la propagazione a margotta e propaggine.


Potatura

Il melograno rappresenta una pianta particolarmente pollonifera: ecco spiegato il motivo per cui, nel caso in cui venga lasciata sviluppare in maniera naturale, questa pianta assume un portamento cespuglioso; inoltre, sfruttando delle particolari potature, si ha la possibilità di ricavare delle forme ancora più interessanti.

All'interno dei giardini il melograno viene spesso utilizzato alla stregua di una vera e propria pianta ornamentale.

In particolar modo, tale ruolo si ritaglia alla perfezione per la pianta di melograno, per via di alcune sue caratteristiche, come ad esempio la colorazione del fogliame e la decoratività dei frutti nel momento in cui giungono a completa maturazione.

Ecco spiegato il motivo per cui le forme ad alberello con fusto che raggiungono un'altezza pari ad 1,5 metri sono quelle che vengono maggiormente sfruttate come piante ornamentali: in tutte queste occasioni, però, il consiglio è quello di provvedere a rimuovere i polloni che si sviluppano ai piedi della pianta.

Inoltre, non dobbiamo dimenticare come ci sia anche la possibilità di allevare la pianta con una forma a vaso o a spalliera: in tutti questi casi, il suggerimento è quello di far sviluppare tre o quattro rami principali a partire dalla base, per poi collocarli nel modo migliore possibile. Una volta eseguita tale operazione, sarà necessario, per garantire un'ottima messa a frutto, andare a rimuovere tutti quei rametti che hanno portato i frutti dell'anno precedente, ma è altrettanto importante fare attenzione a spuntare tutti quei rametti con un'età di circa un anno, andando poi anche a rimuovere i polloni che si sviluppano al piede della pianta, in maniera tale da far mantenere alla pianta di melograno il suo tipico vigore.


Varietà

La variabilità dal punto di vista genetico è particolarmente alta per la maggior parte delle caratteristiche della pianta, nonostante le differenze tra le varie cultivar di melograno possano anche essere decisamente limitate.

Il melograno può essere classificato in relazione al livello di acidità che caratterizza i suoi frutti: infatti, può essere acido, agro-dolce o estremamente dolce.

Possiamo trovare in natura un gran numero di cultivar che hanno la particolare caratteristica di produrre dei semi piuttosto duri, con il fine di rendere i frutti non eduli, mentre solamente un numero limitato di varietà si classifica a seme soffice e, per tale ragione, può interessare a livello commerciale.

All'interno delle regioni italiane, le cultivar che vengono coltivate con maggiore frequenza, troviamo quella denominata Dente di Cavallo, quella Neirana, quella che viene chiamata Profeta Partanna, quella Selinunte, quella Ragana e qeulla Racalmuto, che si caratterizzano per appartenere tutte al gruppo delle agro-dolci e sono anche particolarmente adatte per essere consumate fresche.


Produzione

melograno succo I frutti di melograno si caratterizzano per avere delle importanti proprietà astringenti e diuretiche. Non dobbiamo dimenticare, infatti, come vengano utilizzati spesso per il consumo fresco e, allo stesso tempo, anche per la realizzazione di diverse bibite ghiacciate.

In diversi paesi c'è l'usanza di utilizzare i frutti del melograno per la decorazione di macedonie che vengono successivamente servite a tavola all'interno di particolari recipienti.

I frutti del melograno vengono utilizzati con una buona frequenza anche all'interno dell'industria conserviera per la produzione di marmellate, succhi, sciroppi e sciroppati.

L'epidermide del frutto si caratterizza per essere formata per una percentuale che supera il 30% da tannini, ad cui si può ottenere un colorante giallo che viene utilizzato con grande frequenza nell'artigianato degli arazzi all'interno di un gran numero di nazioni arabe.

A partire dalle radici c'è la possibilità di ottenere degli ottimi coloranti che vengono successivamente nel campo della cosmesi.

Importante è anche l'utilizzo del melograno alla stregua di una vera e propria pianta medicinale. Infatti, la corteccia può vantare la presenza di una buona quantità di alcaloidi, ma anche i fiori ed i frutti presentano al loro interno delle notevoli quantità di tannini e di mucillagini.

La corteccia della pianta di melograno si caratterizza per rappresentare un ottimo tenifugo, ma tra le sue caratteristiche principali c'è anche quella di essere piuttosto velenosa ed ecco spiegato il motivo per cui deve essere toccata e maneggiata prestando una grande attenzione.

I fiori della pianta di melograno vengono utilizzati, nella maggior parte dei casi, per la realizzazione di infusi che permettono di svolgere un'attività altamente benefica nei confronti della dissenteria.


Melograno: in medicina ed erboristeria

melograno Il tegumento dei semi di melogramo si caratterizza, invece, per essere spesso utilizzato in campo medicinale per via delle sue proprietà astringenti e diuretiche.

La pianta di melograno si caratterizza, allo stesso tempo, per garantire un ottimo impatto dal punto di vista ornamentale, in particolar modo per quanto riguarda tutte quelle specie con le branche e tronchi che risultano decisamente contorti.

Ad esempio, sia la varietà granatum, che può contare sulla presenza di frutti eduli, che la varietà nana, che si caratterizza, al contrario, per avere delle dimensioni piuttosto modeste e per produrre dei frutti che non sono commestibili, vengono sfruttate nella maggior parte dei casi all'interno di parchi e giardini, sia alla stregua di piante singole che organizzate all'interno di gruppi.

Proprio con queste varietà di melograno, spesso si creano delle ottime siepi e bordature.

Interessante come il melograno venga utilizzato per la realizzazione di un gran numero di prodotti che vengono utilizzato sopratutto in campo erboristico.

Infatti, i prodotti a base di melograno servono essenzialmente per conservare e rendere più forte la salute dell'organismo.

Ad esempio, vengono realizzate diverse crema per la doccia al melograno, che permettono di eseguire un buon trattamento sulla pelle , ma anche la cream per le mani a base di melograno è particolarmente indicata per svolgere un'azione tipicamente rigenerante: la crema, infatti, viene assorbita con grande facilità da parte della pelle.

Interessante, infine, notare gli influssi benefici derivanti dall'uso dell'olio trattante al melograno per svolgere un'azione tipicamente rigenerante.



COMMENTI SULL' ARTICOLO