Fragole rampicanti

Come irrigare le Fragole rampicanti

L'innaffiatura delle Fragole rampicanti non richiede particolari accortezze, bastano solo poche e semplici regole. Innanzitutto, è importante non eccedere. Infatti questa pianta mal tollera sia innaffiature troppo abbondanti, con conseguenti ristagni d'acqua, sia periodi prolungati di siccità; per cui è sufficiente ricordare di non irrigare le Fragole rampicanti quando il terreno risulta ancora umido dall'innaffiatura precedente. Ovviamente la frequenza dell'operazione è strettamente correlata alla stagione: nel periodo estivo si può arrivare anche ad innaffiature quotidiane nei giorni di caldo torrido, mentre in inverno, soprattutto per gli esemplari da giardino, è sufficiente l'acqua piovana a meno che non si verifichino periodi prolungati di siccità. Nel caso di piante coltivate in vaso, per riconoscere quando interrompere l'annaffiatura è utile osservare la comparsa di acqua nel sottovaso.
pianta di Fragole rampicanti

Semi Fragola Rampicante - Fragaria Ananassa - Semi agricoli - Sementi Circa

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,8€


Come coltivare e curare le Fragole rampicanti

Struttura verticale di Fragole rampicanti Le Fragole rampicanti preferiscono un clima temperato e un'esposizione solare diretta e non patiscono eccessivamente il freddo. Possono crescere sia in terra che in vaso ed essere coltivate sia partendo dai semi che acquistando direttamente le piantine. Nel caso in cui si opti per i semi, nel periodo primaverile questi vanno distribuiti su un terriccio costituito principalmente da torba e sabbia e coperti con pochissimo substrato. Una volta germogliati, a distanza di circa tre mesi dalla semina, vanno trapiantate nel vaso definitivo o in giardino con l'accortezza di dotarle di un sostegno cui fissare le fronde che si formano progressivamente. Prima della ripresa vegetativa della pianta, cioè a fine inverno, le Fragole rampicanti vanno adeguatamente potate per eliminare elementi secchi o danneggiati e favorire la fioritura.

  • Fragole rampicanti La fragola è una pianta che viene considerata come un frutto unico, ma in realtà non è così, dal momento che rappresenta una vera e propria aggregazione di frutti, che provengono dall'aumento delle di...
  • Coltivazione di fragole nel Regno Unito Perché coltivare fragole? Ovviamente perché sono deliziose, ma anche perché sono semplici e si prestano anche a un primo orto.Ma quando, dove, come coltivare fragole?Il quando è abbastanza intuitivo: ...
  • foto gelso Il gelso, nome comune per morus, appartenente alla famiglia delle Moraceae comprende un piccolo genere di alberi decidui, molto affascinanti per il loro sviluppo, che nel corso degli anni diventano co...
  • immagini mango Salve,una pianta di mango ottenuta da seme, se tenuta in appartamento riscaldato, può dare frutto edule?In Asia e America non credo che per ottenere manghi da frutto li riproducono con l'innesto...A r...

COMPO CONCIME UNIVERSALE BIOLOGICO PER PIANTE ORTICOLE E DA FRUTTO CONF. DA 1 LT

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,9€


Come e quanto concimare le Fragole rampicanti

coltura delle Fragole rampicanti Le Fragole rampicanti sono arbusti a rapida crescita e sviluppo e per questo motivo richiedono la costante presenza di buone concentrazioni di nutrienti nel terreno di coltivazione. La coltura in vaso determina una maggiore suscettibilità all'esaurimento di tali sostanze e per questo richiede maggiore attenzione. Una prima concimazione è quella da effettuare precedentemente alla semina con l'utilizzo di materiale organico quale compost o letame maturo. Inoltre, durante il periodo vegetativo, che coincide con la stagione primaverile ed estiva, bisogna utilizzare fertilizzanti a base di macroelementi quali fosforo, potassio e sostanze azotate per garantire una fioritura e una fruttazione soddisfacenti. Questi vanno somministrati disciolti nell'acqua con cui si annaffiano le Fragole rampicanti con una frequenza circa mensile.


Malattie delle Fragole rampicanti e possibili cure

Malattie Fragole rampicanti Le Fragole rampicanti sono molto resistenti alle malattie per la loro caratteristica di svilupparsi per aderenza ad altre superfici e mantenere poco contatto con il terreno, principale veicolo di infezioni. Tuttavia può comunque subire infestazioni da parassiti e funghi. Tra i primi i più frequenti sono gli afidi che si nutrono della linfa, causando un progressivo indebolimento delle fronde colpite con conseguente disseccamento e morte. L'intervento più efficace è sicuramente il ricorso a insetticidi specifici. Tra i secondi il principale nemico della Fragola rampicante è la ruggine, un micete parassita che si sviluppa in condizioni di eccesso di umidità. La ruggine determina ingiallimento della vegetazione fino al completo annerimento con danno irreversibile. In questo caso è importante utilizzare un antifungino e correggere l'errore climatico che ne ha favorito l'insorgenza.




COMMENTI SULL' ARTICOLO