Olivo frangivento

Piante frangivento

Cosa si intende quando si parla di piante frangivento? SI tratta di piante che sono state realizzati, nella maggior parte dei casi, da diverse tipologie di alberi e, in pochi casi arbusti, la cui coltivazione ed allevamento avviene in base ad una struttura geometrica piuttosto delineata, in maniera tale che ci sia una protezione maggiore rispetto alle altre piante molto più preziose.

La protezione delle piante frangivento è garantita soprattutto nei confronti del vento, che a volte può rovinare e danneggiare notevolmente tante piante di ottima qualità.

Quindi, una delle principali caratteristiche delle piante frangivento è proprio quella di avere una struttura a filare, che nella maggior parte dei casi si caratterizza per essere notevolmente densa e fitta, in modo tale proprio da garantire un’adeguata protezione nei confronti delle altre piante, all’interno di una zona definita alla perfezione.

Proprio per questa ragione, le piante frangivento vengono spesso denominate con l’appellativo di cintura di riparo arborea. In poche parole, viene a realizzarsi una sorta di struttura che è in grado proprio di diminuire ed attutire in modo notevole la velocità del vento, con l’intento di garantire un’adatta copertura alle piante che sono collocate dietro, con una distanza che, nella maggior parte dei casi, viene calcolata in una decina di metri in più rispetto a quanto sono alte le piante frangivento.

olivo frangivento

DD Hammocks DD Tarp XL - Tela catramata leggera, 3 x 4,5 m

Prezzo: in offerta su Amazon a: 62,29€


Funzione

olivo cipressinoIl frangivento si caratterizza proprio per essere un metodo che veniva impiegata già tanti secoli fa e, esattamente come avveniva una volta, anche al giorno d’oggi diverse zone possono contare su dei filari che presentano una lunghezza anche di svariati chilometri, utilizzati soprattutto all’interno di zone in cui il vento la fa da padrona.

Per poter svolgere la funzione di frangivento si usa sfruttare sia delle piante vive che delle piante morte, dal momento che nella maggior parte dei casi la loro coltivazione non avviene con un obiettivo produttivo né fruttifero. Le piante che vengono impiegate, quindi, piuttosto frequentemente possono essere adattate anche a dei pannelli e ad altre strutture sia realizzate in metallo che in legno.

Come si può facilmente intuire, questa cintura arborea deve essere collocata in una posizione trasversale rispetto alla direzione in cui soffia il vento, ma al tempo stesso riesce anche ad essere semi-impermeabile.

Come supporto per tutte queste muraglie formate da degli alberi frangivento vengono utilizzate spesso anche delle altre strutture secondarie, come delle integrazioni con la piantumazione di arbusti.


  • immagini ulivo Salve torno a scrivervi per la terza volta poichè sono rimasto soddisfatto sui consigli che mi avete dato in merito alle piante di ulivo secolari che ho spostato.Volevo chiedervi ancora una cosa:le ...
  • bonsai ulivo salve vorrei creare il mio primo prebonsai,vivo vicino bari è vero che l'ulivo è difficile che ramifichi?che specie è facile che ramifica ed è molto resistente?grazie mille...
  • ulivo Ho comprato due ulivi per abbellire la mia casa e mi sono accorto che uno dei due ulivi che dovrebbe avere almeno settanta anni ha la corteccia si sta staccando dal tronco e viene via facilmente, e ri...
  • ulivo Buongiorno,mi servirebbe sapere se gli ulivi, sia secolari che non, possono essere abbattuti, oppure spostati da un terreno ad un'altro, oppure se possono essere spostati nello stesso terreno.Graz...

DD Hammocks - Tendalino leggero, versatile e robusto, misure: 3 x 3 m

Prezzo: in offerta su Amazon a: 54,77€


Diffusione

Nonostante in un gran numero di occasioni come piante frangivento vengano utilizzate delle piante morte, nella maggior parte dei casi si fa riferimento alla coltivazione di piante sempreverdi vive, con un’ottima resistenza nei confronti del vento e, in modo particolare, anche rispetto alla salsedine, dal momento che proprio tutte queste zone ventose piuttosto frequentemente sono localizzate sulle coste.

Tra tutti gli altri aspetti che sono necessari per l’impiego di alberi come frangivento, troviamo una notevole rusticità, una crescita estremamente veloce e forte, con delle radici che devono presentare un radicamento importante all’interno del terreno.

Tra le piante maggiormente impiegate in tutto il mondo troviamo l’eucalipto, il pioppo, così come il cipresso dell’Arizona, ma anche la Cryptomeria nipponica: all’interno della penisola italiana, come pianta frangivento troviamo l’olivo cipressino, che proprio per tale ragione può sfruttare anche la denominazione diretta di frangivento, estremamente popolare in Sardegna.

Ricordiamo che in alcuni casi le piante frangivento possono anche produrre dei fiori che si potranno utilizzare in un secondo momento.


Olivo frangivento: La cultivar Cipressino

Come abbiamo detto in precedenza, tra le più importanti cultivar italiane che vengono impiegate come frangivento troviamo il Cipressino, che è particolarmente diffuso soprattutto nella parte meridionale della penisola italiana, come Sardegna e Puglia, con quest’ultima che è certamente la regione più importante per quanto riguarda l’olio d’oliva.

Al giorno d’oggi, però, la tendenza si è invertita e l’olivo Cipressino viene utilizzato solamente in pochissimi e saltuari casi come frangivento, visto che si è deciso di impiegarlo soprattutto per la produzione di olio.

Quindi, alla stregua di cultivar, l’olivo Cipressino si caratterizza per essere decisamente recente e per apparire solamente dal 1960 in poi, in un’area di provenienza che è stata identificata, secondo gli esperti, all’interno del comune di PIetrafitta di Palagiano, sempre nella mitica regione pugliese.

Ecco spiegato il motivo per cui, inoltre, l’olivo Cipressino prende il nome, piuttosto frequentemente, di ulivo di Pietrafitta.

L’avviamento poi alla produzione di olio è partito solamente all’interno della regione Sardegna, terra in cui l’olivo Cipressino ha cominciato ad essere impiegato proprio per ottenere dell’olio, andando al contempo a ridurre la sua popolarità e importanza come vera e propria pianta frangivento.


Guarda il Video
  • olivo cipressino La coltivazione dell'olivo Cipressino è presente soprattutto in Puglia ed in Sardegna. Si tratta di una varietà alquanto
    visita : olivo cipressino

COMMENTI SULL' ARTICOLO