Cornus sanguinea

L'irrigazione

La Cornus Sanguinea non ha particolari esigenze in termini di apporto idrico e riesce a crescere naturalmente anche senza l'intervento dell'uomo. Se abbiamo acquistato una piccola pianta, ovviamente, nelle prime fasi dello sviluppo dovremo fare maggiori attenzioni, garantendo le annaffiature all'occorrenza. La pianta prediligerebbe un terreno umido, che non secchi mai completamente. Tuttavia la Cornus Sanguinea riesce a sopportare anche brevi periodi di caldo intenso caratterizzati da siccità. Durante la primavera e l'autunno, invece, le piogge saranno più che sufficienti. Se le precipitazioni atmosferiche si faranno attendere per oltre 15 giorni potremo intervenire a supporto, per essere certi che la pianta non subisca sbalzi idrici pericolosi per la salute e il corretto sviluppo. In fase di fioritura e fruttificazione potremo aiutare la pianta incrementando le irrigazioni.
Cornus sanguinea

Cornus sanguinea (Sanguinella) [Vaso Ø18cm]

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,8€


Tecniche di coltivazione

Sanguinella fiore La Cornus Sanguinea è una pianta che non richiede cure specifiche. Anzi, per la velocità e la capacità di propagazione naturale si può classificare di diritto tra le infestanti. L'aspetto è cespuglioso, arbustivo e nel giro di poco tempo può ricoprire una zona su cui non nascevano altre specie. Infatti l'utilizzo principale di questa pianta è per il rinverdimento, per le siepi miste, specialmente dove la vegetazione è mancante, come riempimento. Non sono necessarie potature, a meno che non si vogliano togliere i polloni basali ricavandone rametti molto resistenti per la creazione di ceste. La Cornus Sanguinea dovrebbe riuscire ad espandersi in modo spontaneo e le malerbe non dovrebbero riuscire a sottrarre nutrimento per la crescita e lo sviluppo. La pianta raggiunge un'altezza che può andare da 2m a 5m nelle condizioni climatiche ottimali.

  • Camelia Avete idea di quante possano essere le piante da giardino? Sicuramente moltissime e tutte molto interessanti e degne di considerazione ma noi ci limiteremo ad illustrarvene alcune come l’azalea, piant...
  • fiori da giardino Quando si decide di progettare il proprio giardino, è importante definire ogni spazio e stabilire a priori che genere di pianta collocarvi. Le piante dovranno essere scelte in base al luogo in cui dov...
  • innestipiante1 Gli innesti sono delle pratiche colturali che permettono di ottenere piante con una migliore produzione o una maggiore resistenza agli agenti esterni e agli attacchi degli organismi patogeni. Il princ...
  • Esemplare maschio di cycas Appartenente alla famiglia delle Cycadaceae, annovera numerose varietà diverse, tra cui la più famosa e la più coltivata (soprattutto in Italia) è la cycas revoluta. Quest'ultima deve il suo nome alla...

NUTRI 1 ONE One Concime granulare per Piante e Fiori, 1 kg

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14€


Il terreno ideale

Sanguinella pianta Il terreno ideale per la coltivazione della Cornus Sanguinea è sabbioso, gessoso, argilloso. La pianta non richiede una terra particolarmente fertile e può crescere liberamente anche nei luoghi che non sono mai stati coltivati con altre piante, arbusti, alberi. Anche il substrato potrà essere sia acido che neutro e non dovrebbe essere necessario ricorrere a fertilizzanti specifici. Per la coltivazione in un orto o in un giardino dovremo semplicemente preparare il terreno con una zappatura e una vangatura di profondità. Dopo l'intervento manuale energico potremo concimare con dello stallatico o del compost aspettando che la terra assorba completamente i nutrienti. Queste operazioni di fertilizzazione sono facoltative, per cui è raccomandato non esagerare con il concime poiché la pianta crescerà spontaneamente.


Cornus sanguinea: Clima e avversità

Fiori cornus sanguinea La Cornus Sanguinea si adatta a condizioni climatiche anche molto differenti tra loro. Può essere coltivata in tutte le zone d'Italia, sia nelle zone costiere che pianeggianti o collinari. Sarebbe meglio collocare la pianta al sole, in un luogo dove l'irraggiamento arriva per alcune ore della giornata. Tuttavia la Cornus Sanguinea può resistere anche nei luoghi posti a mezz'ombra. Non si registrano particolari problematiche legate al clima, ne per quanto riguarda le estati calde, ne per l'inverno freddo, purché non estremo. L'unico accorgimento necessario, se vogliamo coltivarla per scopi ornamentali, è verificare che non vada ad occupare zone diverse propagandosi spontaneamente. Come tutte le piante anche la Cornus Sanguinea può essere attaccata da patologie fungine e parassiti sia vegetali che animali. Si può ricorrere ai prodotti antiparassitari che si trovano facilmente in commercio per limitare la diffusione delle malattie.



COMMENTI SULL' ARTICOLO