Forsythia

Generalità

La forsythia appartiene alla famiglia delle Oleaceae; originaria dell'Asia, è un arbusto a foglia caduca che cresce rapidamente, fino a raggiungere i 3-4 m di altezza. Il suo cespuglio è formato da fusti eretti, poco ramificati, di colore marrone scuro; le foglie sono verdi, di forma ovale o lanceolata, e spuntano in estate, dopo la fioritura che, invece, avviene al termine della stagione invernale. I fiori giallo oro della forsythia spuntano sui rami dell'anno precedente e sono formati da quattro petali che, in caso di pioggia, diventano pendenti, proteggendo dall’umidità gli organi riproduttivi. In Europa la forsythia viene coltivata, da sola o a formare delle siepi, per puro scopo ornamentale, dato che la medicina occidentale non le riconosce le virtù terapeutiche attribuitele da quella orientale.
Fiori di forsythia

Forsythia intermedia - Forsitia - Pot du 3Litres - 30cm d'hauteur

Prezzo: in offerta su Amazon a: 15,34€


Coltivazione

Cespuglio di forsythia La forsythia è una pianta estremamente rustica, che non teme il freddo; preferisce una posizione soleggiata o in mezzombra, e si adatta a qualsiasi tipo di terreno, anche se preferisce quelli soffici, ricchi di humus e ben drenati, poiché teme i ristagni idrici. Per quanto riguarda le irrigazioni, in terra piena la forsythia si accontenta delle precipitazioni piovose, mentre se coltivata in vaso richiede sporadiche innaffiature, soprattutto in caso di siccità; sarà comunque bene innaffiare abbondantemente le piante appena messe a dimora, in modo da bagnare il terreno in profondità. Per la coltivazione in vaso, è necessario tenere a mente che la forsythia possiede un apparato radicale piuttosto sviluppato e, quindi, necessita di un vaso capiente, che andrà sostituito ogni anno.

  • erika All’interno di questa sezione parleremo delle piante perenni, cioè quelle che vivono più di due anni; queste piante arricchiscono i giardini di colori meravigliosi soprattutto nella stagione autunnale...
  • rosa Il linguaggio dei fiori era un modo di comunicare molto diffuso nell’800 ma ancora oggi, ad esempio, le rose rosse si regalato per significare passione, quelle bianche purezza e quelle rosa amicizia. ...
  • stella di natale Chi di noi non conosce la stella di Natale, o meglio, l’Euphorbia Pulcherrima? Nessuno o quasi. Tutti noi, almeno una volta, abbiamo comprato questa pianta durante il periodo natalizio, per fare un re...
  • giardino fiorito Il giardino richiede cura e manutenzione costante, poiché le piante e i fiori devono essere seguite costantemente durante l’anno. Il giardinaggio è la tecnica che si occupa della coltivazione di piant...

DIDIDD l'autunno e l'inverno spessa corallo cuscino ammortizzatore cuscino il cuscino veicolo è stato l'ufficio delle culle pomeridiano Nap Houston Cuscini,Il Forsythias Start, 40 * 40

Prezzo: in offerta su Amazon a: 66,3€


Moltiplicazione

Giovani piante di forsythia La moltiplicazione della forsythia avviene prevalentemente per talea semi-legnosa, ottenibile tagliando i rami dopo la fioritura, dalla primavera all'inizio dell'estate, o d'inverno, da novembre a fine gennaio. La talea andrà poi posta a radicare in un composto di torba e sabbia e, una volta spuntate le radici, le nuove piantine potranno essere messe a dimora. Un altro metodo di propagazione della forsythia è per margotta: scegliere un ramo lungo e flessibile della pianta, piegarlo fino al terreno e ricoprirlo con terriccio, lasciando emergere la parte superiore; eventualmente, aiutarsi con un peso a tenere in posizione la porzione di ramo interrata, che ben presto inizierà a radicare. Una volta comparso l'apparato radicale, recidere il ramo subito prima delle radici e piantarlo.


Forsythia: Parassiti e malattie

Siepe di forsythia Generalmente la forsythia è una pianta resistente; tuttavia, ciò non impedisce che venga attaccata da alcuni insetti e malattie, come il marciume radicale, provocato da un fungo, che attacca la pianta in presenza di ristagno idrico. In caso di attacco lieve, tagliare le parti interessate e disinfettare con prodotti specifici il colletto del tronco. Quando, invece, la forsythia viene attaccata seriamente, è necessario estirparla, per evitare che il fungo si diffonda, e trattare il terreno con prodotti a base di zolfo. Inoltre, la forsythia può essere attaccata dagli afidi, piccoli insetti verdi che si annidano sulla parte inferiore delle foglie e che si combattono con prodotti specifici. Infine, la forsythia è soggetta agli attacchi di oidio, che devono essere combattuti con fungicidi specifici.


  • forsythia Al genere forsythia appartengono circa dieci specie di arbusti a foglia caduca, originari dell'Asia; la più comunemente
    visita : forsythia

COMMENTI SULL' ARTICOLO