Euphorbia

Conosciamo la pianta di euphorbia

Il genere euphorbia comprende tante specie, anche molto diverse tra loro. Alcune sono arbusti, altre succulente con e senza spine, ci sono cactus dall'aspetto a colonna e altri ancora che hanno forma sferica. Si trovano sia in Africa, che in Asia, America ed Europa. La maggior parte delle euphorbie vuole un luogo luminoso, anche non eccessivamente soleggiato e teme il freddo, preferendo temperature minime intorno ai 10 gradi. Con una scelta così vasta di specie e varietà, un'euphorbia può essere coltivata in giardino, ma può anche essere tenuta in casa, perchè c'è quella che ben si adatta al clima di un appartamento. Possono occupare grandi spazi in giardino, sia roccioso che comune, così come possono essere tenute in balcone o nei terrazzi. Anche per le euphorbie valgono le poche, ma importanti regole che gli appassionati di giardinaggio ben conoscono: terriccio di torba e sabbia molto drenante, poche e mirate annaffiature, riposo agevolato dal freddo (non eccessivo) e dalla siccità nel periodo invernale.
Varietà di euphorbia

Cactus Euphorbia - Pianta Artificiale Da Arredo Interno - Alta 96 cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 98,99€


Euphorbia tirucalli

Esemplare di euphorbia tirucalli Possiamo scegliere un arbusto di euphorbia tirucalli sia per coltivarlo in giardino, sia per farlo crescere in casa. Nelle regioni dal clima molto rigido conviene coltivare questa specie di euphorbia in vaso, così da poterla ricoverare al coperto in l'inverno. Il fusto è succulento, le foglie, succulente anch'esse, sono verde chiaro. I fiori piccoli ed insignificanti compaiono in estate. Dove il clima lo consente, gli arbusti di euphorbia tirucalli diventano piuttosto imponenti, raggiungendo altezze di 4-5 metri, mentre in vaso si limitano a raggiungere il metro e mezzo. Si estendono anche in larghezza. Il substrato migliore è quello classico delle succulente: torba mista a sabbia, ben drenante. Anche per l'euphorbia tirucalli la regola importante è non eccedere con le annaffiature, avendo a che fare con piante abituate, e ormai adattate, a gestire periodi di siccità. I rami dell'euphorbia tirucalli, quando vengono spezzati o tagliati, producono un lattice leggermente irritante per la pelle. Quando si tenta di moltiplicare la pianta per talea, questa sostanza inibisce il radicamento, quindi è opportuno lasciar asciugare prima di interrare.

  • stella di natale Chi di noi non conosce la stella di Natale, o meglio, l’Euphorbia Pulcherrima? Nessuno o quasi. Tutti noi, almeno una volta, abbiamo comprato questa pianta durante il periodo natalizio, per fare un re...
  • Pianta di euphorbia La specie delle euphorbie comprende un grande numero di piante dalle caratteristiche più dissimili. Alcune sono erbacee mentre altre legnose, alcune vivono in luoghi semi desertici mentre altre prefer...
  • Euphorbia trigona L'Euphorbia trigona è una pianta con caratteristiche succulenti che appartiene alla famiglia delle Euphorbiaceae. L'Euphorbia mostra una diversità di specie che comprende degli arbusti, degli alberi, ...
  • Euphorbia milii L'Euphorbia milii, è un arbusto con caratteristiche spinose che appartiene alla famiglia delle Euphorbiaceae. La pianta è conosciuta anche con il nome di corona di Cristo, grazie alla presenza di molt...

PIANTE GRASSE VERE RARE Euphorbia Obesa VASO CERAMICA CILINDRO 8 cm Produzione Viggiano Cactus

Prezzo: in offerta su Amazon a: 15,9€


Euphorbia obesa

Euphorbia obesa Molto diversa dalla specie che abbiamo esaminato sopra per l'aspetto esteriore, è l'euphorbia obesa. Questa succulenta ha una forma particolare, essendo formata da 8 spicchi separati da file verticali di spine. La pianta non supera i 12 centimetri di altezza ed ha un colore tra il grigio, il grigio-verde o il giallognolo. Fiorisce al centro della rosetta e i suoi fiori, maschili o femminili, sono interessanti e degni di nota. Quando il fiore impollinato è maturo fa letteralmente "esplodere" i semi a distanza di qualche metro dalla pianta. Essendo l'euphorbia obesa una tipica pianta grassa, deve essere irrigata con molta attenzione, lasciando sempre asciugare la terra tra un'innaffiatura e l'altra e sospendendo completamente in inverno. Per moltiplicarla si possono interrare i polloni laterali che produce periodicamente, oppure si può provare con i semi, purché fertili, raccolti coprendo la pianta con un velo quando si intuisce che è pronta per lanciarli in aria.


Euphorbia lactea crestata

Pianta di <em>euphorbia lactea</em> crestata Il nome di alcune varietà di euphorbie è significativo ed emblematico. E' il caso dell'euphorbia lactea crestata che, per l'appunto, si presenta come una piccola cresta sorretta da un fusto. Le crestate sono di varietà diverse, con colori e forme differenti, ma sempre molto coreografiche e originali. L'euphorbia lactea crestata è una piantina molto decorativa, adatta anche a stare in casa, in un posto alla luce e soleggiato. Produce fiori sia maschili che femminili ed anche questa varietà lancia i suoi semi ad una buona distanza dalla pianta madre, per espandersi sul territorio. Solitamente le euphorbie crestate sono innestate su altri cactus perché col tempo la crescita della cresta potrebbe sollevare le radici. Le varietà con le sfumature di bianco o rosa sono sempre innestate, ma anche per le verdi è una scelta preferibile. La base è sempre una succulenta, per cui le cure e le attenzioni da riservarle sono le stesse delle altre piante grasse. Spesso le "creste" sono innestate su una euphorbia neriifolia, che è più rustica della lactea.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO