Opuntia ficus indica

vedi anche: Ficus

Opuntia ficus indica

L'Opuntia ficus indica, è una di quelle piante che generalmente prendono il nome di "piante grasse", questo perché, grazie alla loro conformazione, riescono ad accumulare e trattenere l'acqua. Il loro fusto è carnoso, succulento e se lo tagliamo ne vediamo uscire un liquido. Il ficodindia è completamente sprovvisto di rami, infatti i suoi fiori fuoriescono dall'areola, una sorta di "cuscino peloso" sul fusto. Si tratta di piante perenni, di diverse misure, possono essere alte pochi centimetri, fino a diversi metri. Anche il loro apparato radicale è carnoso e tende a svilupparsi orizzontalmente piuttosto che in profondità. Riesce a vivere in ambienti scoscesi e rocciosi, cercando l'acqua con tenacia. Il fusto è formato dai cladodi, detti comunemente pale, questi sono ricoperti da una specie di cera che impedisce la traspirazione dell'acqua.
Pianta di ficodindia

Creativo Vaso In Resina Di Micro-Paesaggio Per Fiori Piante Grasse Succulente Bonsai Garden Vasi Di Piante Di Giardino

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,99€
(Risparmi 1€)


Il frutto dell'Opuntia ficus indica

Polpa di ficodindia Il frutto dell'Opuntia ficus indica è di vari colori, a seconda della specie e dello stato di maturazione, ricoperti di spine e con all'interno moltissimi semi. Il frutto deriva da bellissimi fiori gialli, bianchi o arancioni, che fioriscono in modo scalare, iniziando in primavera e andando avanti tutta l'estate. L'impollinazione avviene tramite gli insetti. In Italia le varietà più diffuse sono tre: Gialla, Bianca e Rossa o Sanguigna. I coltivatori di questa pianta, preferiscono coltivarle tutte e tre, per offrire sul mercato le tre tipologie. Il prodotto non viene raccolto tutto insieme, ma a più riprese. Se le piante sono irrigate si ottiene una produzione che varia dai 250 ai 300 q. per ettaro. I frutti possono essere conservati nelle apposite celle frigorifere per alcuni mesi.

    2016 caldo di vendita caldo 100pcs acquario semi d'erba (mix) di acqua acquatica semi di piante (15 tipi) famiglia semplice impianto gras

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,99€


    Coltivazione dell'Opuntia ficus indica

    Fiore di Opuntia ficus indica La coltivazione dell'Opuntia ficus indica avviene in impianti specializzati, la propagazione si può effettuare tramite i semi o per via vegetativa. Partendo dai cladodi si ottengono le talee, che possono essere a dimora fissa o da diradare in seguito. Il ficodindia viene allevato sia in vaso sia come cespuglio, in primavera è necessario potare le pale che non si devono toccare fra loro, e togliere quelle malformate. Un'operazione tipica di questa coltivazione è la "scozzolatura", da eseguire a maggio-giugno, serve per eliminare i fiori e le pale emesse in primavera e favorire così la produzione dei fiori da cui si formeranno i bastardoni in autunno. Come concimazione richiede elementi come il potassio e il fosforo, possibilmente di origine organica. Per la produzione estiva non è necessario irrigare, mentre è richiesto per la produzione dei bastardoni.


    Utilizzo del frutto dell'Opuntia ficus indica

    Olio di semi di ficodindiaL'utilizzo del frutto dell'Opuntia ficus indica è davvero molteplice e variegato, si passa dalla cucina alla cosmesi, dall'erboristeria alla medicina. Il ficodindia è un frutto ottimo mangiato crudo, possiede molte sostanze benefiche che lo rendono salutare per il nostro organismo. Inoltre si possono prepare marmellate, conserve e un delizioso liquore. Vi sono ricette regionali che addirittura prevedono la frittura delle bucce del ficodindia, che poi si cospargono di zucchero. La presenza di antiossidanti ne fa un prezioso alleato della bellezza, infatti sono molti i prodotti cosmetici e fitoterapici che lo contengono, come: creme, prodotti per l'igiene e tisane. Anche i piccoli semi, spremuti a dovere, donano un meraviglioso e prezioso olio antiage, un vero toccasana per idratare l'epidermide e combattere le rughe del viso.



    Guarda il Video
    • opuntia Cactacee sempreverdi originarie del Messico, diffuse in gran parte del globo, soprattutto in Astralia e nel bacino medit
      visita : opuntia
    • opuntia ficus indica L’Opuntia ficus indica appartiene alla famiglia delle Cactacee ed è originaria del Messico, nonostante sia diffusa in tu
      visita : opuntia ficus indica

    COMMENTI SULL' ARTICOLO