Opuntia

Opuntia

L' Opuntia ficus-indica, o più familiarmente fico d’India, fa parte della famiglia delle Cactaceae ed è un genere di piante con corpo carnoso, di forma cilindrica e con rami chiamati articoli. Le origini sono dell'America centrale, soprattutto delle zone desertiche ma trova il suo habitat naturale anche in tutto il Mediterraneo.

Questa specie ha un portamento eretto; i rami sono globosi e vengono comunemente chiamate pale con una dimensione che raggiunge i 40 centimetri di lunghezza, mentre le foglie hanno una misura di pochi millimetri e sono poste sulle pale; produce frutti commestibili.

Spesso vengono piantate per creare recinti naturali invalicabili data la massiccia presenza di spine.

Questo genere di pianta succulenta può raggiungere anche i 5 metri di altezza

Le spine, raggruppate tra di loro a ciuffetti, circondano le pale carnose.

opuntia grandis 0836

PIANTE GRASSE VERE RARE Opuntia Violacea VASO 12 COLTIVAZIONE Produzione Viggiano Cactus

Prezzo: in offerta su Amazon a: 21,9€


Ambiente ed esposizione

opuntia rulida 0840Le Opuntia ficus-indica amano il sole diretto e un clima secco ed asciutto, che non vada sotto ai 5 gradi, anche se non temono eccessivamente il freddo. In inverno potranno essere tenute all'aperto purchè la temperatura risulti abbastanza fredda, intorno ai 6 gradi; se fosse più caldo la pianta continuerebbe a crescere e le estremità risulterebbero molto fragili e deboli. Tenere troppo tempo la pianta al freddo, porta al deperimento generale.

  • foto cactus Con il nome di cactus vengono comunemente chiamate tutte quelle piante che fanno parte della famiglia delle Cactaceae. I cactus si trovano in quasi tutte le parti del mondo anche se la loro origine è...
  • Pianta di ficodindia L'Opuntia ficus indica, è una di quelle piante che generalmente prendono il nome di "piante grasse", questo perché, grazie alla loro conformazione, riescono ad accumulare e trattenere l'acqua. Il loro...

Opuntia microdasys var. ondulata 15 cm, cactus, pianta grassa

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8€


Terreno

Anche se si trovano naturalmente, per poter coltivare questo tipo di piante in vaso, è necessario una terra mista a sabbia e rocce e molto concimata. Il drenaggio deve essere eccellente.


Messa a dimora e rinvaso

Le piante possono essere coltivate anche ad altitudini che si aggirano intorno ai 750 metri.

Il vaso scelto non dovrà essere troppo alto, intorno ai 30 centimetri e la terra con un buon drenaggio. Se si desidera avere più piantine, occorre piantarle con un minimo di distanza di 8 centrimetri l'una dall'altra, facendo attenzione a togliere ogni anno la metà delle piantine per lasciarle respirare.

Le Opuntia ficus-indica hanno bisogno di rado di essere rinvasate. In ogni caso adoperate sempre un vaso leggermente più grande del precedente e non eccessivamente profondo perchè le radici non occupano grande spazio.


Annaffiatura

In inverno le Opuntia ficus-indica non vanno annaffiate e si può riprendere a dare l'acqua nella stagione calda, da marzo ad ottobre annaffiando quando si vede il terreno eccessivamente secco ed arido. Non eccedere con l'annaffiatura perchè si rischia la spaccatura delle pale, chiamate scientificamente cladodi.


Concimazione

Le Opuntia ficus-indica sono piante piuttosto selvatiche e non richiedono particolare attenzione e necessità di essere concimate. Se si desidera, adoperare dei concimi ricchi di fosforo e potassio e poco azoto, avendo cura di non eccedere con le dosi. La concimazione deve essere effettuata nella stagione primaverile, a partire da fine marzo.


Riproduzione

La riproduzione è davvero semplice e si può scegliere il seme o per talea di cima. Qualora si scegliesse il seme è opportuno sotterrarlo in un mix di terra e sabbia in un ambiente con temperatura di circa 21 gradi. Se si sceglie di staccare una cima, bisogna prima farla asciugare inserendola nella sabbia; se la cima fosse piuttosto grossa, aiutarsi a sostenerla con qualche paletto. Una volta che ha radicato andrà piantata in un vaso con il terriccio ricco di sabbia e rocce.


Potatura

Le Opuntia ficus-indica possono essere potate tra maggio e giugno o tra agosto e settembre, togliendo i cladodi, ovvero le pale e gli eventuali fiori; questa procedura consente alla pianta di produrre nuove pale e nuovi fiori ed eventuali frutti nella stagione autunnale, evitando al contempo che le pali si soffochino a vicenda.

Le Opuntia consentono una varietà di innesti che creano piante grasse personalizzate.


Fioritura e frutti

Le Opuntia hanno fiori piuttosto visibili e vistosi, che spuntano singolarmente e frequentemente, la cui forma somiglia ad una ruota; successivamente seguono dei frutti di forma ovale e pieni di semi con la classica buccia piena di piccole protuberanze e spine.I frutti maturano tra agosto e settembre. La particolarità è che le Opuntia seguono lo stesso processo anche se sono piantate in vaso.


Malattie e parassiti

Spesso le pale delle Opuntia ficus-indica tendono a spaccarsi se la pianta è irrigata eccessivamente.

Tra i parassiti che colpiscono di più le Opuntia, troviamo la cocciniglia e la farfalla del Cactus.


Specie più diffuse

Oltre all’Opuntia ficus-indica che fa parte della famiglia delle Opuntia, anche Opuntia Bigelowii è spesso presente nei nostri appartamenti. Ha un portamento eretto, con una struttura simile ad un albero con i suoi rami e il tronco; ha le pale appiattite e ricoperte da piccole spine bianche di pochi centimetri.


Curiosità

Spesso l’Opuntia ficus-indica viene consigliato per le diete perchè, oltre la sua ricchezza di vitamine e minerali, aiuta a ritrovare un senso di pienezza.

Le Opuntia sono amate dalla cocciniglia ed è per questo che in alcune parti del mondo, Sud Africa e Messico, vengono coltivate per allevare questo animaletto; infatti dalla cocciniglia viene ricavato l'acido carmico, un colorante naturale.



  • opuntia L'Opuntia ficus indica, è una di quelle piante che generalmente prendono il nome di "piante grasse", questo perché, graz
    visita : opuntia

COMMENTI SULL' ARTICOLO