Parassiti piante grasse

vedi anche: Piante Grasse

Le piante grasse: conoscerle per rispettarle

Tutti conoscono in generale le piante grasse e molti, per scelta o per caso, ne possiedono o ne hanno posseduto almeno un esemplare. Le piante grasse, ovvero le succulente, sono vegetali originari di zone aride e siccitose che hanno adeguato il loro aspetto e le loro funzioni alla necessità di sopravvivere per lunghi periodi senza apporto di acqua. Questa priorità le ha portate ad eliminare ogni elemento dispersivo di liquidi, ad esempio trasformando le foglie in spine oppure facendole diventare carnose, così da essere dei piccoli serbatoi d'acqua. Foglie e fusti, nelle piante grasse, hanno appunto la funzione di incamerare liquidi da utilizzare nei lunghi periodi di siccità. Anche le cere e i peli che spesso ricoprono le foglie di alcune succulente hanno lo scopo di evitare un'eccessiva evaporazione di liquidi. Appare chiaro che, anche se alle nostre latitudini la mancanza assoluta di acqua è un'evenienza molto più rara, per far vivere bene le succulente bisogna considerare le loro origini e tenerne conto durante le fasi di coltivazione, così da farle stare bene ed avere la soddisfazione di vederle fiorire e proliferare.
parassiti piante grasse

Extragifts ecocube Aloe Vera - piante nel cubo di legno

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,99€


Condizioni ottimali per le piante grasse

Piante grasse in perfetta salute Le piante grasse per crescere bene, hanno bisogno di trovare condizioni simili a quelle dalle quali provengono. Necessitano quindi di alcune ore di soleggiamento, di un'atmosfera asciutta e ventilata, di un apporto di acqua che può anche essere abbondante, ma al quale deve seguire un tempo di privazione. Hanno anche bisogno di un periodo freddo (ma non di gelo e neve) durante il quale riposare ed accumulare energie per la futura stagione vegetativa. Quando queste condizioni sono assicurate, le piante grasse crescono robuste e non sono facili ad ammalarsi. In questi casi resistono molto bene anche ad eventuali attacchi di parassiti. Al contrario, una succulenta costretta a vivere in zone umide, alla quale non viene data la possibilità di asciugarsi di tanto in tanto, che vede poco sole e magari d'inverno viene tenuta in appartamenti troppo riscaldati, si troverà a diventare fragile e facile preda di funghi, ed opporrà debole resistenza ai parassiti che tenderanno di assediarla.

  • Coltivare le piante grasse Nonostante si pensi che questi esemplari non abbiano bisogno di tecniche colturali specifiche, è indispensabile sapere che bisogna curare le piante grasse come qualsiasi essere vegetale. Come per tutt...
  • Pianta grassa sommersa dalla neve La caratteristica principale delle succulente è la loro ottima resistenza ai periodi caldi e di siccità. Da questo si può dedurre come gli inverni particolarmente gelidi e piovosi non siano facili da ...
  • Piante grasse con fiori E' difficile o facile far fiorire le piante grasse? La risposta è che dipende dalle specie, ma anche le succulente che fioriscono facilmente devono avere le condizioni per cui la fioritura si possa ve...

FILO di ferro stagnato, per l'armatura del foglio cereo, in rocchetto da 500 g

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,5€


I parassiti delle piante grasse

Succulenta attaccata da parassiti Esaminiamo, alla luce di quanto detto finora, le possibili cause di malattie delle piante grasse e i parassiti che possono comprometterne la salute. Precisiamo anche che un eccessivo ed improprio uso di fertilizzanti è fra le cause di disagio delle piante e può provocare una minore resistenza da parte delle stesse all'attacco dei parassiti. L'accorgimento è quello di fertilizzare senza esagerare, attenendosi sempre alle dosi raccomandate. Le cocciniglie, gli afidi, il ragnetto rosso, ma anche le formiche che trasportano gli afidi, le lumache e i nematodi, sottili vermetti che attaccano le radici, sono i possibili nemici dell piante grasse. Le cocciniglie si riconoscono perchè rilasciano una sostanza biancastra e appiccicosa che a sua volta, se trascurata, può creare la base per malattie fungine. Spesso comincia dalla base e si estende alle parti più tenere della pianta, come gli apici. Gli afidi attacano direttamente le parti più giovani e tenere e quindi si devono temere sulle piante che in primavera e in estate intensificano la crescita. Causano la morte dei tessuti nelle zone colpite.


Parassiti piante grasse: Combattere i parassiti delle piante grasse

Parassiti su apice di pianta grassa Prima di esaminare come combattere i parassiti, consideriamo anche il ragnetto rosso, praticamente invisibile, ma che lascia macchie color ruggine come segno del suo passaggio. Quando si riesce ad individuare la presenza di parassiti in fase iniziale è più facile riuscire ad eliminarli anche con metodi naturali. Ad esempio, le cocciniglie possono essere tolte con un batuffolo di cotone imbevuto di alcool, o anche con un vecchio spazzolino da denti, nel caso di superfici più difficili da raggiungere. Anche l'acqua in cui sono state tenute a macerare per qualche giorno foglie di ortica, o aglio, o la nicotina di 5 - 6 sigarette, vaporizzata sulle piante riesce a liberale se l'infestazione non è massiccia. Per gli afidi, il miglior alleato sarebbero le coccinelle, che ne mangiano decine e decine ogni giorno. Ma anch'essi in fase iniziale possono essere combattuti con rimedi naturali. Quando la situazione è più critica, si può ricorrere agli insetticidi in commercio. Ce ne sono anche di quelli che si disciolgono nel terreno per prevenire l'attacco di parassiti, ma l'insetticida non è mai perfettamente selettivo e nuoce anche agli insetti buoni.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO