L'erba cipollina

vedi anche: erba cipollina

L'annaffiatura dell'erba cipollina

All'erba cipollina non dovrà mai mancare l'acqua. Si dovrà tenere in considerazione la regione dove abitiamo e soprattutto la stagionalità delle piogge. Per le piante collocate direttamente a dimora, infatti, può essere sufficiente, durante la primavera, l'autunno e l'inverno, l'apporto idrico dovuto dalle normali precipitazioni atmosferiche. Man mano che la stagione si fa più calda, invece, sarà necessario intervenire con annaffiature o ricorrendo ad un impianto di irrigazione nelle coltivazioni su larga scala. L'erba cipollina va annaffiata il più possibile con regolarità evitando sia gli sbalzi che i ristagni idrici, pericolosi per l'insorgere di marciumi e patologie fungine. Nei vasi si può risolvere il problema del drenaggio avendo cura di scegliere contenitori dotati di fori e inserendo sul fondo delle palline di argilla espansa o dei semplici sassolini.
Fiori di erba cipollina

LIPPIA CITRIODORA CEDRINA PIANTA CITRONELLA ANTI ZANZARE CONTRO LE ZANZARE

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,8€


Come coltivare l'erba cipollina

Erba cipollina con fiori La coltivazione dell'erba cipollina non richiede particolari conoscenze di giardinaggio e può essere fatta con successo anche dalle persone che non hanno il pollice verde. Si può scegliere di acquistare direttamente in vivaio un esemplare da tenere nel vaso ed eventualmente travasare in un contenitore di dimensioni più grandi, preferibilmente travasandola in autunno. Altrimenti si può moltiplicare con una semplice operazione di suddivisione dei cespi. Con l'aiuto di una vanghetta da giardinaggio si divide in due il panetto di terra, cercando di non rovinare le radici, e si mettono a dimora, o in 2 distinti contenitori, le piante di erba cipollina, ottenendo 2 esemplari identici. Il vasetto di erba cipollina può essere collocato all'aperto e la pianta ne gioverà dal punto di vista aromatico.

  • erba cipollina Tra le più interessanti piante perenne e bulbose, troviamo indubbiamente anche l'erba cipollina, che fa parte della famiglia delle Amarillidacee.Si tratta di un arbusto che cresce soprattutto all'in...
  • erbe aromatiche Le erbe aromatiche e le spezie rappresentano uno degli elementi più importanti nella cucina tradizionale.Si tratta di componenti preziose, dato che sono in grado di rendere più saporiti i vari piatt...
  • anice3 L'anice è un'erba annuale, che può vantare una radice semplice, che da molti secoli ormai viene coltivata per via delle sue proprietà aromatiche e medicinali.Le foglie di questa pianta, che fa parte...
  • pepe verde Sentiamo spesso parlare del pepe (Piper Nigrum), ma dobbiamo sapere che ne esistono tantissime varietà.Una di queste è indubbiamente rappresentata dal pepe verde: per capire quali siano le differenz...

SAFLAX - Set per la coltivazione - Erba limoncina - 150 semi - Melissa officinalis

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,75€


Terreno e concimazione

Erba cipollina in vaso L'erba cipollina dovrebbe essere messa a dimora, seguendo le raccomandazioni della tradizione, durante le fasi di luna crescente. Se il terreno lo consente possiamo semplicemente interrare il panetto contenuto nel vaso dentro al quale abbiamo acquistato la piantina in vivaio. Se invece il nostro giardino o il nostro orto non è fertile, possiamo ricorrere ad una concimazione preventiva, con un prodotto organico o con del concime naturale che acquisteremo nei negozi specializzati di giardinaggio. Durante la crescita dell'erba cipollina generalmente non è necessario intervenire con ulteriori concimazioni. La pianta, tuttavia, gradisce un arricchimento del terreno durante l'autunno, magari utilizzando del compost casalingo naturale a cui aggiungeremo anche delle cortecce per ottenere anche un effetto di pacciamatura.


L'erba cipollina: Esposizione, clima, malattie

Erba cipollina fresca Le piante di erba cipollina possono resistere anche ad un clima particolarmente rigido. Può essere quindi coltivata in tutte le regioni d'Italia, sia in pianura che in collina, potendo farla crescere addirittura in alta montagna con pochi accorgimenti. L'importante è garantire la giusta areazione, per evitare l'insorgere di malattie ed ottenere un prodotto più profumato. Periodicamente dovremo controllare il terreno in cui abbiamo piantato l'erba cipollina, liberandolo dalle erbacce infestanti. Potremo utilizzare una zappetta rinfrescando la terra solo in superficie e facendo attenzione a non scavare in profondità. L'erba cipollina può essere raccolta all'occorrenza, secondo le esigenze che abbiamo in cucina. Ricresce molto semplicemente e di rado viene attaccata da patologie che sono risolvibili, in genere, correggendo le operazioni di annaffiatura.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO