Coltivazione patate, come fare

Come prendersi cura delle patate

Durante la coltivazione delle patate bisogna intervenire più volte con operazioni che tuttavia non sono complesse. La patata andrà seminata con il germoglio rigorosamente rivolto verso l'alto. Lo spicchio di patata da cui faremo nascere la nuova pianta deve avere almeno due piccoli germogli. Dovremo lasciare una distanza di oltre 30cm tra una pianta e l'altra e più di mezzo metro tra le file parallele. La semina avverrà al termine della stagione invernale, eventualmente coprendo i primi germogli se dubitiamo che possa arrivare un'ultima gelata. L'operazione che verrà ripetuta almeno 2 volte è la rincalzatura. Alla base della piantina andrà messa altra terra. Il primo intervento sarà fatto con una pianta alta circa 30cm, il secondo quando l'apparato aereo inizierà a piegarsi. In questo modo manterremo il terreno fresco e proteggeremo il tubero.
Patate coltivazione

Il Kit ortaggi stravaganti di Plant Theatre - 5 straordinari ortaggi da coltivare

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,99€


La coltivazione patate: l'irrigazione

Patata pianta Per la coltivazione delle patate serve un apporto idrico costante. Per l'uso culinario casalingo, avendo a disposizione una piccola porzione di orto, si potrà irrigare a mano utilizzando il classico annaffiatoio o la canna per annaffiare. Per coltivazioni di più grandi dimensioni sarà necessario dotarsi di un impianto di irrigazione fisso. le patate hanno bisogno di acqua a sufficienza per svilupparsi ma temono anche i ristagni idrici. Pertanto è necessario evitare di esagerare. Durante la stagione delle piogge le precipitazioni atmosferiche possono bastare. Le integreremo eventualmente con un'annaffiatura aggiuntiva settimanale. Man mano che il clima si fa più caldo aumenteremo gli interventi arrivando ad innaffiare 2-3 volte per settimana o tutti i giorni se il caldo è estremamente torrido.

  • patata appena raccolta La patata è un tubero appartenente alla specie Solanum tuberosum. Le patate forniscono un significativo apporto di carboidrati sotto forma di amidi, ed è fonte di principali vitamine e minerali. Origi...
  • Irrigazione patate Le patate possono essere seminate a partire dalla fine dell'inverno. Si prendono delle comunissime patate da una coltivazione precedente o dalla dispensa, si verifica che abbiano almeno un paio di ger...
  • Da generazioni, gli agricoltori praticano l’efficace procedura agronomica della rotazione delle colture seguendo uno schema di ordine regolare, predefinito e pianificato. Già menzionata dalla letterat...
  • Il fiore della pianta della patata Il periodo per la semina della patata è lungo e varia in funzione della zona e della varietà colturale scelta. La patata non teme assolutamente il freddo, ma teme caldo e siccità, prediligendo i climi...

Hotsilai Grow Borse【2 Pack ,20 Litri】,di Piantapatate con Patta per Coltivare Ortaggi con Patta per Patate, Carote & Pomodori,con Manici a Tracollae con Morbida consistenza Simile al Feltro -Nero

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,13€


Terreno e concimazione

Patate Il terreno che andrà ad ospitare la pianta di patata andrà preparato in precedenza. Potremo operare già a partire dall'autunno o dall'inverno. Lavoreremo la terra con una vangatura profonda, spargendo dentro i solchi il letame maturo e del compost naturale già decomposto. La pianta di patata non va messa a dimora dove era presente una coltivazione analoga l'anno precedente. Sebbene si adatti a molti tipi di terreno, la patata privilegia un terra sciolta e ricca, dove il tubero può svilupparsi con facilità. Anche la terra della rincalzatura non dovrà essere troppo compatta, consentendo alla patata di respirare. Durante la vita della pianta non dovrebbe rendersi necessario intervenire nuovamente con una concimazione aggiuntiva. I solchi che verranno a formarsi ai lati della coltivazione saranno utili anche per l'irrigazione.


Coltivazione patate, come fare: Esposizione, clima e malattie

Coltivazione di patate La coltivazione delle patate può essere fatta con successo in tutte le regioni d'Italia, ad ogni latitudine, sia in collina che in pianura. La zona migliore per coltivarle è esposta al sole, dove l'irraggiamento diretto arriva per buona parte della giornata. La patata può essere attaccata da malattie come la peronospora e parassiti. Bisogna cercare di evitare i prodotti chimici antiparassitari. Seguendo le raccomandazioni dovrebbe essere necessario soltanto annaffiare con moderazione e con frequenza costante, senza ristagni né sbalzi idrici. Nel caso di attacchi di insetti potremo ricorrere ai rimedi naturali, come i decotti di erbe. Un'alternativa valida è la consociazione. È risaputo, ad esempio, che la vicinanza con altre specie di piante come i fagioli tenga lontana la pericolosa doriflora, un parassita particolarmente dannoso.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO