Coltivare cicoria selvatica

Irrigazione della cicoria selvatica

Potete coltivare la cicoria selvatica sia in campo aperto che in vaso. In ogni caso, a prescindere dal tipo di coltivazione, le richieste idriche di questa pianta non sono molto elevate. La cicoria selvatica infatti sopporta molto bene i periodi di siccità. Sono tuttavia necessari alcuni accorgimenti per garantirne una crescita sana e ottimale. Subito dopo la semina o la messa a dimora, dovrete mantenere il terreno umido innaffiando con regolarità. Con la crescita delle piantine le innaffiature dovranno diminuire fino ad arrivare a due o tre la settimana, a seconda delle condizioni climatiche della stagione. Bisogna assolutamente impedire i ristagni idrici per evitare il pericolo di marciumi radicali. Fate in modo che il terreno sia sempre ben drenato.
Foglie cicoria selvatica

Rabarbaro Victoria (100 semi) cimelio torta di massa marmellata di frutta

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,99€


Coltivare la cicoria selvatica

Coltivazione di cicoria selvatica La cicoria selvatica è una pianta di facile coltivazione. Esclusi i periodi molto freddi, potrete eseguire la semina praticamente in qualsiasi periodo dell'anno. La cicoria selvatica può essere seminata in vaso, in campo o in semenzaio, in quest'ultimo caso le giovani piantine andranno trapiantate nel terreno dopo circa quaranta giorni. Quando le piante saranno cresciute abbastanza, dovrete procedere al diradamento. Quest'operazione andrà effettuata quando le piante avranno sviluppato la quarta o la quinta foglia, e servirà per dare più spazio alle piante permettendo loro di svilupparsi meglio. Le piante andranno distanziate l'una dall'altra di circa dieci centimetri avendo cura di smuovere bene il terreno. Eliminate le piante più piccole e deboli.

  • Pianta di cicoria La cicoria è una pianta erbacea rustica che si adatta correttamente a qualsiasi condizione climatica, sopporta adeguatamente il freddo e addirittura la siccità, ma predilige situazioni di umidità. L’i...
  • Cicoria pan di zucchero La cicoria è una pianta erbacea di tipo perenne presente in tutto il mondo che può arrivare ad un’altezza di un metro e mezzo. In Italia è molto diffusa ad esclusione delle zone tirreniche e meridiona...
  • Orto casalingo Il vento, la grandine, la pioggia, il freddo condizionano il rendimento dell'orto. Gli ortaggi invernali però sono resistenti alle situazioni proibitive tipiche della stagione, quando non si verifica...
  • Coltivazione di fave Il terreno adatto per coltivare le fave è poco fertile e argilloso, questo perchè le piante di fava fertilizzano la terra dove vengono collocate. Il periodo maggiormente indicato per seminare è l'aut...

Outsunny Serra da Giardino a Tunnel in PVC Telaio in Acciao Trasparente, 200x100x80cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 18,95€
(Risparmi 1€)


Concimare la cicoria selvatica

Radici cicoria Per quanto riguarda la concimazione della cicoria selvatica, occorrerà innanzitutto preparare il terreno prima della messa a dimora della pianta. La cicoria ha radici piuttosto profonde, quindi sarà necessario smuovere il terreno fino a una profondità di venti centimetri mescolando la terra a un fertilizzante organico come il compost. Nel caso di coltivazione in vaso assicuratevi che questo abbia una buona profondità e predisponete un fondo di ghiaia per facilitare il drenaggio dell'acqua evitando così ristagni dannosi alla pianta. Periodicamente si dovrà smuovere il terreno per facilitare l'aerazione e la dispersione del concime. Quando le piante di cicoria selvatica saranno mediamente sviluppate, si potrà integrare la concimazione organica aggiungendo un fertilizzante minerale stando attenti a non esagerare con le quantità.


Coltivare cicoria selvatica: Malattie e cure

Fiori cicoria La cicoria selvatica è in grado di crescere su qualsiasi tipo di terreno, anche in condizioni ambientali non proprio favorevoli. Richiede molta luce e predilige un'esposizione diretta al sole, a meno che non abbiate scelto di coltivare esemplari da sbiancamento, in tal caso cercate di mantenere un ambiente luminoso ma al riparo dai raggi solari. La cicoria selvatica potrebbe essere soggetta all'attacco di alcuni parassiti dell'apparato radicale come il grillotalpa e le larve del maggiolino, mentre le foglie potrebbero subire l'infestazione da parte di afidi e lumache. In entrambi i casi dovrete intervenire tempestivamente con antiparassitari specifici per evitare danni irreversibili che potrebbero compromettere il raccolto. Ridurre i ristagni idrici e tenere il terreno pulito da erbe infestanti, ridurrà il rischio della peronospora.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO