Orchidea Cattleya

Orchidea Cattleya

In natura esistono un gran numero di piante fiorite. Tra di queste un ruolo primario è occupato dalle orchidee, piante dotate di un fiore particolare e anche molto elegante. Possiamo dire che esistono un gran numero di orchidee che appartengono a diversi generi. In particolare al genere della Cattleya appartengono quelle piante originarie delle zone tropicali dell’America in un totale di circa sessanta specie. Queste piante sono caratterizzati da pseudobulbi da cui dipartono delle foglie. A seconda del numero di foglie che le caratterizza, le piante appartenenti a questo genere sono classificate in monofoliate o bifoliate. Le prime sono dotate di una sola foglia e riescono a dar vita a fiori più grandi delle bifoliate anche se in quantità minori; invece, le bifoliate, come dice il termine stesso, sono dotate almeno di due foglie. Gli pseudobulbi prendono origine da uno stelo che cresce in orizzontale. Questa particolarità fa si che sullo stesso è possibile osservare la successione delle varie generazioni. Infatti andando a ritroso in senso orizzontale si vedrà il nuovo preudobulbo preceduto da uno stelo in fiore, preceduto a sua volta da uno stelo privo di fiori, in quanto quest’ultimi sono già morti. Probabilmente sarà possibile osservare anche lo stelo con le foglie gialle in decomposizione. Queste piante necessitano anche di un certo periodo di riposo vegetativo che in linea di massima va da ottobre ad aprile, in questo periodo le innaffiature vanno sospese, ma la pianta va continuamente sottoposta alla luce del sole.
fiori di cattleya

Vivai Le Georgiche ORCHIDEA CATTLEYA ROSA

Prezzo: in offerta su Amazon a: 37,4€


Ambiente ed esposizione

fiori rosa Le Cattleya vivono bene in ambienti temperati, lì dove la temperatura si mantiene sempre al di sopra dei 13°C. in effetti queste piante dovrebbero viver in ambienti in cui lo sbalzo di temperatura tra la notte e il giorno va tra i 5 e i 6 °C ma non superi mai questi valori. In tal modo diciamo che in inverno le temperature massime non devono scendere al di sotto dei 23 °C, mentre in estate non devono superare i 32°C. Queste piante amano molto l’ara aperta ed è per questo che è buona norma tenerle all’aperto in un luogo ben ventilato. Come tutte le piante anche la Cattelya ha bisogno di luce per effettuare la fotosintesi, però l’ideale è esporla alla luce del sole nelle prime ore del giorno e mai durante il periodo più caldo.

  • fiore di orchidea L’orchidea si presenta come un fiore dal profumo dolcemente seducente, dal fascino misterioso dettato da una rara bellezza, davvero unico per eleganza e senso di regalità, simbolo di armonia perfetta ...
  • orchidea zygopetalum L’orchidea viene coltivata soprattutto per i suoi magnifici fiori dai tantissimi colori che vengono venduti in modo particolare come fiori recisi. I fiori dell’orchidea si sviluppano solitari oppure...
  • dendrobium giallo Il Dendrobium è una specie floreale molto diffusa, anche se la maggior parte di noi a sentire questo nome apparentemente così inusuale non riuscirà ad immaginare nella propri mente di cosa stiamo parl...
  • Un esempio di foglia di orchidea sana. Le foglie delle Orchidee sono sempre intere e la loro disposizione è alternata o distica, molto raramente opposta. Possono nascere sia solitarie che a coppia. Nonostante la natura polimorfa, sono semp...

TERRICCIO PER ORCHIDEE DA 12 LT

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,5€


Terreno

Cattleya bianca Come la maggior parte delle orchidee anche quelle appartenenti al genere Cattleya sono epifite ed è per questo motivo che necessitono di un terreno particolare per la crescita. Caratteristiche essenziali di questo terreno sono innanzitutto il buon drenaggio, seguito da un’ottima ventilazione e dalla leggerezza. In effetti un terreno del genere viene creato grazie all’aggiunta di sostanze inerti quali polistirolo o sughero a una miscela di bark e sfagno.


Messa a dimora e rinvaso

Essendo la Cattelya una piante “ che cammina”, infatti col passare del tempo si sposta nel perimetro del vaso. Quando la pianta raggiunge posizioni scomode per le radici necessita di essere rinvasata. Il momento migliore per effettuare questa operazione è quando la pianta riprende la crescita. In ogni caso è necessario che i nuovi pseudo bulbi abbiano raggiunto la dimensione di circa 4 cm prima di effettuare il rinvaso. È importante bagnare il substrato con acqua tiepida prima di procedere alla suddetta operazione. Assicurarsi che il nuovo vaso abbia il giusto numero di fori per evitare ristagna d’acqua è una cosa saggia. Bisogna ricordare che dopo il rinvaso la pianta non va annaffiata per circa 2 settimane.


Annaffiature

Per annaffiare la Cattleya è buona norma inserirla in una bacinella con acqua a temperatura ambiente e lasciare che substrato assorba la giusta quantità di acqua. Questa operazione va effettuata ogni qual volta ci si rende conto che il substrato è completamente asciutto. Le innaffiature sono essenziali in quanto donano alla pianta il giusto apporto di sostanze nutritive per questo non si deve mai dimenticare di farlo. Cosa essenziale è cercare di mantenere l’ambiente attorno alla piante quanto più umido possibile.


Radici orchidee

Le radici dell'orchidea Cattleya si distinguono da tutte le altre orchidee perchè richiedono una particolare ariosità; ciò fa sì che la cattleya ami stare in vasi con parecchi buchi, in modo che ci sia un bellissimo passaggio sia di aria che di acqua. A ciò si deve aggiungere anche una certa delicatezza soprattutto nei travasi.


Potatura

Lo stelo fiorale delle Cattleya viene riprodotto una volta all’annoi ed è per questo che una volta che i fiori muoiono esso può essere facilmente eliminato con l’utilizzo di cesoie precedentemente sterilizzate.


Riproduzione orchidee

fusto cattleya Il fusto della cattleya si sviluppa lungo uno stelo pseudobulboso che parte da una gemma vegetativa. Quando nasce un nuovo pseudo bulbo esso può essere trasferito in un nuovo vaso facendo nascere una nuova piantina.


Fioritura

Il periodo della fioritura è differente a seconda della specie che consideriamo. In ogni caso il risultato è una infiorescenza costituita da circa 10 fiori. Essi hanno petali e sepali dello stesso colore mentre il labello è molto particolare, dotato di contorni frastagliati e di macchie di colore diverso da quello dal fiore intero.


Malattie e parassiti

Cattleya Se annaffiata troppo le radici della Cattleya possono andare incontro a deterioramento. In ogni caso questa pianta viene attaccata spesso dagli Afidi che creano orrende macchie gialle sulle foglie.



  • cattleya Il genere orchidee cattleya conta circa cinquanta specie di epifite e litofite, originarie dell'America meridionale; son
    visita : cattleya
  • orchidea cattleya Queste orchidee possiedono degli pseudobulbi da cui si originano delle foglie e in base al numero di foglie che generano
    visita : orchidea cattleya
  • cattleya orchidea In natura le cattleya sono solitamente epifite, crescono numerose e spontanee sugli alberi, ma non sono parassite. Se si
    visita : cattleya orchidea

COMMENTI SULL' ARTICOLO