Orchidee miltonia

La pianta di orchidee miltonia

L’Orchidea Miltonia è un genere di orchidee che ha una discreta diffusione anche nel mondo sviluppato orientale ed occidentale. Innanzitutto c’è da precisare che su questo gruppo della famiglia delle Orchidaceae c’è da sempre una grande controversia in atto, riguardante la precisa e corretta classificazione delle specie che vi appartengono. In modo particolare, il mondo scientifico non riesce ad accordarsi su quali specie appartengano al genere Miltonia e quali al genere Miltoniopsis; ciò succede perché comunque i due generi sono molto simili nell’estetica, e le differenze principali si rilevano in piccoli componenti interni o addirittura solo in alcune caratteristiche di coltivazione.
miltonia rossa.

Vivai Le Georgiche ORCHIDEA MILTONIA SUNSET

Prezzo: in offerta su Amazon a: 46€


Orchidea miltonia

miltonia bianche. Le orchidee del genere Miltonia sono le Miltonia propriamente dette, le “originali”; esse provengono dal Brasile e sono caratterizzate da pseudobulbi e foglie di colore verde, con gli pseudobulbi compressi ed ovali, con due foglie. La loro caratteristica è che sono piante da serra temperata.

  • dendrobium giallo Il Dendrobium è una specie floreale molto diffusa, anche se la maggior parte di noi a sentire questo nome apparentemente così inusuale non riuscirà ad immaginare nella propri mente di cosa stiamo parl...
  • fiore di una mini orchidea. L' Orchidea costituisce, da sempre, una delle piante più apprezzate e coltivate. La pianta deve ciò ai suoi bellissimi fiori, di colori, forme e dimensioni varie. Proprio queste differenze causano la ...
  • Un esemplare di Aegraecum Sesquipedale Tutte le orchidee, anche se appartengono a un' unica famiglia botanica (anche molto estesa), comprendono varie specie che rendono la famiglia delle Orchidaceae una delle più numerose del regno vegetal...
  • Un esemplare di orchidea selvatica Le orchidee costituiscono una delle famiglie botaniche più ricche e variegate del mondo vegetale. Ci sono vari tipi di orchidee, ma più essenzialmente le suddividiamo in orchidee spontanee e ibridi. ...

Vivai Le Georgiche ORCHIDEA MILTONIA HONOLULU

Prezzo: in offerta su Amazon a: 46€


Orchidea miltoniopsis

Le orchidee del genere Miltoniopsis sono invece le Miltonia provenienti dalla Colombia e dal Perù, ed in particolare dalle zone andine (quindi montane) di questi due paesi dell’America Meridionale. Esse vengono dette anche “del pensiero” perché hanno una certa qual somiglianza con le Viole del pensiero. Si presentano con pseudobulbi e foglie di colore variabile tra il blu, il grigio ed il verde chiaro; hanno pseudobulbi riuniti e con una foglia e sono fiori da serra fredda.


Ambiente ed esposizione

Entrambi i generi di Miltonia provengono dalle foreste temperate ed umide del continente americano, quindi per grosse linee desiderano lo stesso ambiente; ci sono però delle differenze soprattutto nelle temperature sopportate, ed in particolare la Miltoniopsis preferisce, essendo di serra fredda, temperature leggermente inferiori: di notte può scendere anche ad 8 gradi centigradi mentre di giorno può arrivare al massimo a 20 gradi centigradi. La Miltonia invece di giorno può arrivare a 25 gradi centigradi mentre di notte può scendere al massimo a 10 o 12 gradi centigradi. C’è da notare che la differenza di temperatura tra giorno e notte ci deve stare, perché si è notato che favorisce in modo particolare la fioritura. Queste due orchidee amano l’aria fresca e ricambiata, quindi deve esserci ventilazione; però non deve esserci una circolazione di aria fredda improvvisa che le danneggerebbe. Per quanto riguarda la luce, esse no amano l’esposizione diretta perché nel loro ambiente naturale sono coperte dalle piante più alte, però l’ambiente deve essere comunque abbastanza luminoso. La Miltonia richiede leggermente più luce della Miltoniopsis.


Terreno

Il terreno per queste due orchidee deve essere morbido e spugnoso, dalla pezzatura abbastanza piccola, deve garantire una certa umidità sempre presente ma anche deve garantire buon drenaggio. Perciò, gli ingredienti che vi consigliamo maggiormente sono il bark, la gommapiuma, il carbone di legna, la perlite ed il polistirolo (comunque il bark in percentuale nettamente maggiore).


Messa a dimora e rinvaso

Per la messa a dimora di questa pianta bisogna ricordare che all’interno del vaso (che può essere come lo desiderate, ma non troppo grande) essa va sistemata in posizione decentrata, perché è a sviluppo simpoidale e quindi questa disposizione è ottima per farla crescere come preferisce. Per quanto riguarda il rinvaso, si consiglia di effettuarlo ogni anno perché sia la Miltonia che la Miltoniopsis hanno una crescita molto rapida soprattutto nelle radici e quindi si deve garantire altro spazio nuovo. Il periodo migliore per effettuarlo è la fine dell’inverno (quindi tra febbraio e marzo), appena prima che inizi la ripresa vegetativa.


Annaffiature

Le annaffiature della Miltonia e della Miltoniopsis vanno effettuate tenendo presente che il substrato non deve asciugarsi mai del tutto; ciò vuol dire che la frequenza delle innaffiature dipenderà da quanto riuscirete ad osservare la vostra pianta e da quanto vorrete curarla. Indicativamente possiamo dire che più il vaso è piccolo e più le annaffiature dovranno essere frequenti in quanto si asciugherà prima, e viceversa. L’umidità da garantire deve essere del 60 – 70 percento, e si può raggiungere soprattutto con frequenti nebulizzazioni alla chioma.


Radici orchidee

Le radici della miltonia e della Miltonipsis sono simili alle altre orchidee; ciò vuol dire che sono fragili e devono essere maneggiate con molta cura in quanto un loro piccolo danno può compromettere la salute dell’intera pianta. In più, per quanto riguarda questi due generi particolari, possiamo dire che le radici risultano ancora più piccole e quindi ancora più delicate. Per contro, queste radici hanno un grande e rapidissimo sviluppo, tanto da richiedere rinvasi annuali.


Orchidee miltonia: Riproduzione orchidee

In letteratura non ci sono molte testimonianze di riproduzione di questi due generi, in quanto in commercio si trovano soprattutto ibridi. Comunque, la loro riproduzione avviene certamente per divisione della pianta, operazione che in casa deve essere fatta con incredibile cura nella pulizia degli attrezzi.



COMMENTI SULL' ARTICOLO