Ipomea

Ipomea

La pianta di Ipomea appartiene alla famiglia delle Convolvulaceae è originaria delle zone tropicali. La maggior parte di esse sono rampicanti, e presentano dei fiori che presentano la forma della campanella.
Un esempio di pianta di Ipomea da appartamento tenuta in un vaso

Flower 55007-tavolo, 160l ipomea l

Prezzo: in offerta su Amazon a: 148,4€
(Risparmi 0,54€)


Ambiente ed esposizione

Un esempio di fiore che troviamo sulle piante di Ipomea.Siccome la pianta di Ipomoea trae le sue origini da luoghi molto caldi, essa ha costantemente bisogno di sole e durante l’arco della giornata va esposta direttamente ai raggi del sole. Avrete capito quindi che per quanto riguarda le temperature massime non hanno alcun tipo di problemi, viceversa per le forme di clima più rigide hanno bisogno di molta più cura, perché se si trovano in un ambiente nel quale ci sono meno di tredici gradi, allora esse potrebbero ammalarsi. Inoltre non devono essere esposte senza alcuna ragione alle correnti d’aria, poiché anche in questo caso l‘ipomoea si potrebbe danneggiare.

  • begonie Questa sezione è dedicata alle piante annuali, cioè quelle il cui ciclo vitale dura un anno oppure una o due stagioni. Parleremo, tra le altre, di alcune piante molto note che troviamo nei nostri parc...
  • nano da giardino I nani da giardino sono dei simpatici gnomi colorati che si collocano nel giardino per renderlo più allegro e meno formale. Sono realizzati prevalentemente in plastica o in terracotta, ed in entrambi ...
  • vaso con design innovativo Il vaso è da sempre riconosciuto come un elemento importante del giardino, perché consente di avere un contenitore nel quale alloggiare la pianta. Tra l'altro, è l'unica soluzione per avere sul balcon...
  • fiore di tulipano rosso Il tulipano è sempre stato uno dei fiori più amati al mondo per la semplicità della forma e per le innumerevoli e coloratissime fioriture. Araldo della primavera, è tra i primi fiori a sbocciare ogni ...

Seme di Ipomea Rampicante Blu n. buste (12)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 21,6€


Terreno

L’ipomoea è una pianta che non è particolarmente esigente dal punto di vista del terreno, infatti per avere una bella pianta che cresca forte, non è necessario usare un particolare tipo di terreno, ma basta che esso sia ben drenato, affinché non ci siano dei ristagni.


Messa a dimora e rinvaso

Questo tipo di piante vanno rinvasate ogni anno, e questa operazione deve sempre coincidere con il finire della semina. Inoltre quando effettuate questo difficile lavoro, state bene attenti a non danneggiare le radici, infatti tagliate solo quelle in eccesso lasciando al loro posto quelle che stanno crescendo correttamente. Se invece volete coltivare l’ipomoea come una pianta rampicane, allora durante il rinvaso dovrete anche mettere apposto i sostegni lungo i quali si vuole far crescere la pianta.


Annaffiature

L’ Ipomoea è un tipo di pianta che vuole ricevere un annaffiatura costante in modo tale che il suo terreno rimanga sempre umido, ma allo stesso tempo fate attenzione a non esagerare con le dosi d’acqua perché potrebbero far afflosciare la pianta. Questo tipo di operazione va totalmente cambiata nel periodo invernale, infatti in questo caso le innaffiature vanno fatte in modo alternato in modo tale da rimanere il terreno quasi asciutto. Comunque tornando al periodo estivo, va sottolineato che affinchè la vostra pianta possa rendere al meglio, è opportuno porre un sottovaso con all’interno dell’acqua. Ino modo tale che quando essa evapora, va ad inumidire anche la base del terreno che a volte se non è ben drenato, non riceve l’acqua che viene innaffiata. In questa occasione però dovrete prestare molta attenzione all’acqua presente nel sottovaso, infatti essa non deve stare a contatto senza alcuna ragione con il terreno, perché potrebbe causare dei ristagni idrici che danneggerebbero la pianta. Insieme all’annaffiatura ve fatta anche un’altra operazione molto importante che è la nebulizzazione, anche in questo caso dovrete fa attenzione a farla solo sulle foglie evitando di bagnare i fiori.


Concimazione

La concimazione va fatta nel periodo che va dall’estate alla primavera circa ogni due – tre settimane. Il fertilizzante da utilizzare è quello liquido che va diluito con l’acqua dell’irrigazione.

Il concime da utilizzare deve possedere tutti gli elementi principali come l’ Azoto , Fosforo e Potassio e i microelementi quali il Magnesio , il Ferro , il Manganese , il Rame , lo Zinco , il Boro, il Molibdeno, tutti essenziali allo stesso modo per la crescita della pianta. Un ultima osservazione la facciamo riguardo le dosi da utilizzare, infatti dovete utilizzare circa la metà delle dosi che è riportata sulla scatola del fertilizzante.


Potatura

L’Ipomoea è una pianta che non va potata, infatti si tende ad eliminare solo le foglie che con il passare del tempo tendono ad essiccarsi, perché marcendo, potrebbero far attaccare la pianta da dei parassiti. Inoltre è importante sapere che quando effettuate questo tipo di operazione alla pianta, dovrete utilizzare degli attrezzi che siano ben sterilizzati, perché se esso non risulta essere pulito o disinfettato, potrebbe danneggiare la pianta.


Riproduzione

L’Ipomoea si riproduce grazie alla moltiplicazione per semi, ed in questo caso, potrebbero essere generate delle piantine uguali alla pianta madre, oppure altre del tutto dissimili. Questo dipende dalla qualità del seme che si usa. Infatti più esso risulta essere buono dal punto di vista qualitativo e più avrete occasione di generare una pianta figlia uguale alla madre.


Fioritura

Questo tipo di pianta ha una fioritura molto importante. Infatti presenta dei fiori molto graziosi e grandi nel periodo primaverile, che assumono la forma di una campanella. Naturalmente è molto più facile vederli in una Ipomoea che cresce in natura piuttosto che una coltivata in appartamento.


Malattie e parassiti

L’Ipomoea è una pianta che spesso quando viene attaccata dai parassiti, assume una forma più compatta, e le sue foglie iniziano ad ingiallire. La maggior parte delle volte che accade questo è perché viene sbagliata l’innaffiatura che va fatta periodicamente sulle foglie. Un rimedio che potrebbe salvare la vostra pianta , sarebbe quello di diminuire con le innaffiature se la pianta è inzuppata, oppure aumentarle se è secca.



  • ipomea blu al genere ipomoea appartengono centinaia di specie, originarie dell’America meridionale, dell’Asia e dell’Africa meridio
    visita : ipomea blu

COMMENTI SULL' ARTICOLO