Stella di Natale, come curare

Quanto innaffiare la Stella di Natale

La Stella di Natale ama vivere in un ambiente fresco, specie se ben illuminato e soleggiato. L'ambiente deve essere umido, e tale caratteristica ha delle importanti ripercussioni sulle modalità di innaffiatura. Durante la fioritura la Stella di Natale predilige un'irrorazione ogni due giorni con acqua non calcarea; l'irrorazione può essere anche più frequente se il terreno tende a seccarsi. Il terriccio sul quale cresce non deve essere mai del tutto secco nè fradicio, ma restare costantemente umido; per tale motivo, è sempre consigliabile eliminare l'acqua dal sottovaso qualora presente, specie se la pianta vive in appartamento. Nel periodo vegetativo, invece, è preferibile innaffiare la pianta con l'ausilio di fertilizzanti ricchi in potassio e fosforo, per favorire la corretta conservazione del ciclo vegetativo.
Stella di Natale fiori

DRACENA Verde - Albero Artificiale con 2 tronchi veri - Alto 200 cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 198,99€


La corretta cura della Stella di Natale

Corretto posizionamento della Stella di Natale La Stella di Natale presenta principalmente foglie verdi e fiori rossi, a volte anche con la presenza di altri colori, come ad esempio il bianco e il rosa. Nonostante sia una pianta che ama fiorire durante le giornate brevi, ovvero durante l'inverno, è bene considerare che essa ha origini esotiche. Per tale motivo, nel periodo invernale è bene tenere la pianta al riparo dal freddo, e posizionarla in un luogo molto luminoso e non particolarmente secco. La temperatura di vita ideale, almeno nel periodo di fioritura, è intorno ai diciotto gradi, quindi dentro casa. La posizione ideale è davanti a una finestra, facendo attenzione che non giungano in maniera diretta i raggi solari e che non venga esposta a correnti fredde. La cura principale della Stella di Natale, pertanto, comporta il mantenimento di un ambiente a temperatura costante, un terreno umido e l'assenza di correnti d'aria.

  • stella di natale Chi di noi non conosce la stella di Natale, o meglio, l’Euphorbia Pulcherrima? Nessuno o quasi. Tutti noi, almeno una volta, abbiamo comprato questa pianta durante il periodo natalizio, per fare un re...
  • Ghirlanda con agrifogli Durante il periodo natalizio siamo tutti allietati dagli addobbi e dalle luci natalizi, avere per casa e nei luoghi dove siamo soliti recarci questi festoni allegri e le luci calde e colorate piace da...
  • stella di natale Il 6 gennaio ho ricevuto in regalo una stella di Natale. Trapiantata in un vaso più' grande ha perduto tutte le foglie nella parte inferiore e nella parte superiore ora le rimanenti sono tutte bordat...
  • Esempio di stella di natale. Prima di comprendere come prendersi cura della stella di natale, occorre conoscere alcune sue caratteristiche fondamentali. Essa è anche chiamata Euphorbia pulcherrima ed è originaria delle zone del M...

exotenherz.de - Pianta di Zamioculcas zamiifolia

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,99€


La giusta concimazione della Poinsettia Pulcherrima

Concimazione della Stella di Natale La concimazione della Stella di Natale prevede una particolare attenzione sia durante il periodo vegetativo, che durante quello di fioritura. Per quanto riguarda il periodo vegetativo, esso avviene solitamente in ambienti soleggiati e a temperatura particolarmente gradevole. In questo periodo la Stella deve necessariamente essere fertilizzata con concimanti a base di fosforo, ferro e potassio, diluiti nell'acqua con cui la si innaffia. La concimazione avviene ogni quindici giorni, durante i quali si tagliano i rami in eccesso. Questi elementi permettono alla pianta di acquisire maggiore forza e robustezza. Se la somministrazione dei fertilizzanti a base di fosforo, ferro e potassio avviene anche in fase di fioritura, ciò va a tutto vantaggio di una più longeva permanenza delle foglie sui rami.


Stella di Natale, come curare: Le malattie e i rimedi possibili

stelle di natale Una corretta concimazione della Stella di Natale dovrebbe prevenire la comparsa di malattie. E' possibile tuttavia che le foglie presentino delle macchie grigiastre, e in questo caso vi è l'infestazione di un fungo Botritis, il cui unico rimedio è l'utilizzo di specifici fungicidi. Eccessive innaffiature possono altresì causare marcescenza delle radici e decolorazione delle foglie e delle brattee: a tal riguardo, è opportuno eliminare le radici marce e aspettare che ricrescano prima di effettuare nuove innaffiature. In ultimo possono comparire insetti di colore giallastro (afidi) che nel tempo, se non trattati adeguatamente, possono infestare completamente la nostra Stella di Natale. Il rimedio più efficace è quello che fa ricorso ad antiparassitari, che si pososno trovare anche nei più comuni supermercati.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO