Arredo da esterno

Arredo da esterno

L'arredo da esterno può essere declinato in tanti modi diversi, sia per quanto riguarda lo stile che per quanto concerne i materiali. Tra questi, i più usati sono sicuramente il legno, il ferro battuto e la plastica, ma non bisogna dimenticare le proposte in acciaio, alluminio, rattan, ed anche vetro e muratura.I mobili da esterno più diffusi sono le sedie ed i tavoli, ma il mercato offre anche ombrelloni, gazebi, panchine, poltrone, lettini, amache... La scelta è quindi molto vasta, e va quindi commisurata alle esigenze di ognuno. Ad esempio chi non ha a disposizione molto spazio dovrà limitarsi a pochi elementi essenziali, mentre chi ha un pergolato o un patio non avrà alcun bisogno di munirsi anche di un gazebo o di un ombrellone, a meno che non abbia necessità di molto spazio all'aperto per ricevere ospiti.
Arredo da esterno

Tavolo tavolino pieghevole in legno "Dionysos" - arredo esterno - tavolo da giardino - campeggio - molti colori - resistente alle intemperie - eucalipto

Prezzo: in offerta su Amazon a: 49,99€


Materiali arredo da esterno

Arredo da esterno in rattan sintetico I materiali per l'arredo da esterno possono essere i più disparati, ed ognuno di questi possiede della caratteristiche che lo rendono più adatto ad alcuni acquirenti piuttosto che altri.Se ad esempio si ricerca un arredamento da esterno economico e molto facile da pulire, allora la scelta migliore sarà la plastica. Se invece si preferisce fare una scelta più improntata all'estetica, si può scegliere il legno, che tuttavia richiede una certa manutenzione.Chi non ha il tempo da dedicare alla cura dei mobili da giardino può scegliere materiali facili da pulire quali l'acciaio e il plexiglass, facendo però attenzione a non graffiare le superfici. Una scelta durevole può essere costituita dall'arredo in muratura, che tuttavia non permette di cambiare posto ai vari elementi.

  • Camelia Avete idea di quante possano essere le piante da giardino? Sicuramente moltissime e tutte molto interessanti e degne di considerazione ma noi ci limiteremo ad illustrarvene alcune come l’azalea, piant...
  • attrezzi da giardino Quando si parla di attrezzi per il giardinaggio, occorre fare una netta distinzione tra gli attrezzi di un giardiniere professionista e quelli di chi ha solo una passione per la cura del giardino. in ...
  • amaca tonda L’amaca è un oggetto che non nasce in Italia, ma ha origine dagli indigeni del sud America, ed è stata portata in Europa dagli spagnoli. L'utilizzo originario era quello di un letto, si usava cioè per...
  • tavolo da giardino Chiunque ama la natura e il verde, quando ha anche solo un piccolo giardino, è senz'altro fortunato perché può respirare aria sana e ammirare la bellezza dei fiori. Non è possibile, però, pensare di u...

Miadomodo Divano da giardino divanetto con tavolino da giardino in polyrattan colore nero

Prezzo: in offerta su Amazon a: 92,95€


Manutenzione arredo da esterno

Sgabelli e tavolo in rattan La manutenzione dell'arredo da esterno dipende dai vari materiali.Il legno dovrebbe essere pulito solo con un detergente neutro, con una spazzola morbida inumidita, e, una volta asciutto, spennellato con olio di teak. Il tutto va ripetuto una o due volte l'anno, o anche più, per preservarne la bellezza. Sarebbe meglio poi evitare lunghe esposizioni agli agenti atmosferici.La plastica ed il plexiglass si lavano con acqua e un sapone neutro e con una spugna morbida, evitando di graffiare. Il rattan e il vimini vanno passati prima con l'aspirapolvere, e poi con acqua e sapone neutro. Anch'essi temono l'esposizione alle piogge e al sole.L'acciaio e l'alluminio si puliscono con gli stessi prodotti utilizzati per le rubinetterie, evitando però gli anticalcare, troppo aggressivi.


Arredo da esterno fai da te

Tavolino con ruote fai da te L'arredo da esterno fai da te permette un buon risparmio e può anche riservare delle piacevoli sorprese. Non è detto, infatti, che ci si debba limitare alle tecniche consuete.Alcuni pallet assemblati e coperti con i cuscini, infatti, possono servire per costruire panche, poltrone e tavolini, ma i più arditi potranno anche decidere di utilizzare dei vecchi copertoni di automobili impilati, incollati a caldo e verniciati del colore preferito. Un'idea più elegante potrebbe essere quella di utilizzare delle lastre in pietra, impilate e assicurate fra loro con della malta stesa in modo non visibile dall'esterno. Basterà completare con alcuni cuscini.Per chi scegliesse tecniche tradizionali come il bricolage o la muratura, l'importante è sempre approntare prima un progetto dettagliato.




COMMENTI SULL' ARTICOLO