nascondino

Il gioco

Nascondino è un gioco piuttosto tradizionale. Si pratica soprattutto all'aria aperta, quindi rappresenta un modo senz'altro interessante per intrattenere i bambini. Il gioco coinvolge diversi bambini, si tratta di regole piuttosto semplici che consentono loro di accostarsi a questo intrattenimento anche in maniera piuttosto serena. Il gruppo di bambini deve conoscere le regole del gioco prima di iniziare, tutti devono aver capito in maniera tale che nessuno resti escluso. Un solo bambino dovrà ‘accecarsi’, ossia dovrà mettersi con il viso rivolto al muro, in maniera tale da non poter vedere cosa accade intorno. Mentre lui conta ad alta voce, di solito fino a venti, oppure anche di più se si tratta di molti bambini, il resto del gruppo dovrà nascondersi. Avranno tempo di nascondersi fin quando il loro compagno non avrà terminato di contare. Una volta finito, egli si volterà e inizierà a cercare i bambini che si sono nascosti. Bisogna cercare di nascondersi in maniera tale che nel frattempo che uno viene scovato l'altro possa correre a fare tana e quindi liberarsi. Quando il gioco si svolge all'aria aperta, si trovano i nascondigli più improbabili. Spesso se si tratta di giocare in uno spazio aperto si fissano dei limiti entro i quali è possibile nascondersi, altrimenti diventa complicato stanare tutti i nascondigli. Il gioco è in grado di intrattenere gruppi di bambini numerosi, in alcuni casi si mettono d'accordo tra di loro per cercare il nascondiglio migliore. Il gioco è assai semplice, ci si diverte tranquillamente e a turno si prende il posto del bambino che si è accecato. I bambini si annoiano difficilmente a giocare a nascondino perché ogni volta che ricomincia il gioco, devono cercare un nuovo posto dove nascondersi. È sempre preferibile che i bambini siano sorvegliati da una persona adulta che possa intervenire nel caso in cui dovessero litigare oppure qualche bambino dovesse farsi male. Il gioco interessa e suscita la curiosità del bambino, il quale si sentirà pienamente coinvolto.
nascondino


Lo scopo

gioco del nascondinoTutti i giochi dove non è richiesta la necessità di avvalersi di un qualsiasi tipo di ausilio, aiutano fortemente il bambino a socializzare. Il gruppo può essere costituito anche da bambini che non si conoscono tra di loro, che nel giro di poco tempo avranno già fatto amicizia. Il gioco nella sua semplicità coinvolge il gruppo che si diverte non solo a correre per fare tana, ma anche a nascondersi. Il gioco sarà quindi terminato quando saranno stati trovati tutti i bambini che si erano nascosti. In questo modo il tempo passa facilmente e il bambino ha la possibilità di divertirsi serenamente. Nascondino è un gioco che difficilmente si riesce a realizzare all'interno di un appartamento perché lo spazio è molto ridotto e il bambino non ha la possibilità di trovare un nascondiglio. Quando si gioca all'aria aperta, spesso si cambia anche area dove giocare, perché altrimenti i nascondigli che sono sempre gli stessi vengono trovati con molta facilità. Nascondino è un gioco molto antico che viene insegnato ai bambini fin da quando sono piccoli, proprio perché non costituisce alcun pericolo. La sorveglianza di una persona adulta evita anche che il bambino possa nascondersi in zone pericolose. Il gioco deve essere praticato in uno spazio aperto facilmente controllabile dove non ci siano pericoli. Questo gioco può essere praticato a partire del periodo primaverile. Talvolta, oltre che in giardino, si può giocare anche al parco. Generalmente è un gioco che suscita nel bambino una certa curiosità, data proprio dal fatto di dover nascondersi per non farsi trovare. Il bambino aguzza il suo ingegno per cercare il posto che sia riparato nel modo migliore.

  • dondolo giardino molla I bambini amano essere dondolati, ecco perché tutti i negozi per l’infanzia espongono una serie di dondoli adatti anche ai neonati. Non si deve dimenticare l’oramai storico modello della culla a dondo...
  • casetta per bambini Le casette per i bambini nascono come gioco da usare in giardino. Si tratta di una struttura che riproduce un’abitazione in miniatura. Il bambino all'interno di questa casetta si trova a proprio agio ...
  • mosca cieca Mosca cieca è un gioco che si svolge all’interno di una stanza, possibilmente vuota, per evitare che i bambini possano farsi male. Si gioca in gruppo: un bambino è bendato e rappresenta la mosca cieca...
  • un due tre stella Un due tre stella è un gioco di gruppo per bambini. Un unico bambino si appoggia al muro di spalle agli altri e subito dopo aver detto un due tre stella si volta. Mentre il giocatore è girato verso il...


Come giocare

Quando il gioco è proposto al gruppo di bambini, occorre capire se tutti i bambini conoscono le regole. Queste possono essere spiegate anche da un bambino che già sa come si gioca, altrimenti può sempre intervenire una persona adulta. Per scegliere la persona che deve accecarsi bisogna chiedere se ci sono dei volontari e poi scegliere all'interno di questo gruppo utilizzando un metodo democratico, ad esempio in ordine alfabetico. Inoltre gli altri bambini potranno essere rassicurati che a turno tutti prenderanno quel posto. Il resto del gruppo avrà il compito di nascondersi in maniera accurata, e potrebbe anche essere inserita la regola che chi per primo fa tana è libero mentre chi non riesce a scappare velocemente potrebbe pagare pegno e doversi accecare. Nel gioco del nascondino, sono tante le alternative che si possono mettere in atto, quindi è sempre bene fissare e spiegare in anticipo quelle che saranno le regole da seguire.


giochi da giardino : Giochi tradizionali come nascondino

Giochi tradizionali come nascondino Cambiano le mode, cambiano le persone, ma con il passare del tempo, ritornano usi e costumi che ormai sembravano completamente dimenticati. Soprattutto quando parliamo dei giochi del passato. Una cosa, infatti, che è rimasta nel tempo è il fatto che i bambini di adesso nonostante la concorrenza di social network, consolle e giochi in 3d, continuano a giocare ancora per strada a nascondino. Effettivamente questo gioco ha ancora adesso il suo fascino. Forse tutto ciò è dovuto alla sua semplicità, basta poco infatti per giocare a nascondino: spazi aperti, belle giornate e tanti bambini con una voglia matta di correre e divertirsi.




COMMENTI SULL' ARTICOLO