palla prigioniera

Il gioco

Palla prigioniera è un gioco che non deve essere confuso con altri. Si pratica all’aperto con due squadre composte da almeno quattro persone. Il campo di gioco deve essere rettangolare, ci sono due capitani che con il sorteggio sceglieranno gli appartenenti alla loro squadra. A turno bisognerà cercare di colpire un avversario lanciando la palla con le mani, senza superare il confine del campo. L’avversario colpito dal pallone è fatto prigioniero, se prende la palla e colpisce gli avversari torna libero.
palla prigioniera

Boland 00613 Palla al Piede con Catena in Plastica, Grigio, 53 cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,9€


Lo scopo

gioco della palla prigionieraLo scopo del gioco è catturare tutti gli avversari entro un tempo massimo stabilito. Palla prigioniera è un ottimo gioco per socializzare e stare tutti insieme all'aria aperta. Ovviamente occorre spiegare correttamente quelle che sono le regole che dovranno essere eseguite, perché la palla dovrà colpire l'avversario ma non dovrà colpirlo sul volto, né tanto meno dovrà essere usata forza e violenza per colpirlo. Quando il bambino impara correttamente il gioco non c’è pericolo che possa farsi male, anche se è sempre consigliata la presenza di una persona adulta che possa intervenire nel momento in cui in il gioco sembra degenerare. Come si accennava prima, un’alternativa al gioco palla prigioniera è palla avvelenata, dove sono leggermente modificate le regole. Si tratta di un gioco che deve essere praticato solo all'aperto, perché all'interno dell'abitazione non ci sarebbe lo spazio necessario per giocare e soprattutto perché si potrebbero rompere suppellettili. All'aperto, il ragazzo ha modo di potersi svagare e distrarre stando in compagnia dei suoi amici. Inoltre è un gioco che accomuna, in quanto ci si divide in due squadre avversarie. Tutto ciò aiuta senz'altro la socializzazione all'interno di quel gruppo offrendo la possibilità anche di conoscere nuove persone.

  • dondolo giardino molla I bambini amano essere dondolati, ecco perché tutti i negozi per l’infanzia espongono una serie di dondoli adatti anche ai neonati. Non si deve dimenticare l’oramai storico modello della culla a dondo...
  • gioco delle bocce in esterno Alcune sfere, simili alle bocce, realizzate in pietra, sono state rinvenute in Turchia nel 7000 a.c. S tratta di uno dei primi ritrovamenti che lascia pensare che questo gioco fosse praticato piuttost...
  • casetta per bambini Le casette per i bambini nascono come gioco da usare in giardino. Si tratta di una struttura che riproduce un’abitazione in miniatura. Il bambino all'interno di questa casetta si trova a proprio agio ...
  • gioco campana Il gioco della campana è detto anche gioco mondo. Consiste nel realizzare a terra una sorta di schema numerato e di lanciarvi sopra una pietra. In base al numero sul quale questa si fermerà occorrerà ...

Catena per caviglie (75 cm) in plastica

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,9€


A chi si rivolge

Palla prigioniera è un gioco che non deve essere svolto dai bambini troppo piccoli, generalmente si inizia a giocare a 7-8 anni. È un gioco che coinvolge indistintamente sia i bambini che le bambine, per questo motivo è importante spiegare loro che non occorre usare la forza per colpire l'avversario. In questo modo il bambino impara a divertirsi e, scambiando successivamente i ruoli, anche a essere una volta tiratore e una volta prigioniero. I giochi semplici come palla prigioniera, che prevedono l'uso di un semplice pallone, sono certamente finalizzati alla socializzazione. Si tratta di giochi di gruppo che spesso intrattengono i ragazzi durante le feste di compleanno o le gite fuori porta. È un modo per divertirsi, ridere, scherzare, conoscere altri coetanei, stando a contatto con la natura. Nella loro semplicità, giochi come palla prigioniera nel corso del tempo si sono progressivamente tramandati, rimanendo sostanzialmente invariati nelle loro regole. Continuano ancora oggi ad affascinare i bambini proprio come un tempo, perché il bambino a contatto con altri bambini trova piuttosto interessante giochi semplici come questi. Inoltre il gioco costituisce l’occasione per potersi svagare e liberare la propria energia.


Dove svolgerlo

Come già detto il gioco palla prigioniera deve svolgersi all'aperto. Può essere scelto un campo o comunque uno spazio dove non ci siano pericoli e il bambino possa giocare serenamente. Si utilizza generalmente una palla di plastica piuttosto leggera e si delimita con del gesso lo spazio del campo nel quale dove giocare. Se alcuni bambini non conoscono le regole di questo gioco, è necessario prima di iniziare che siano spiegate correttamente in maniera tale che tutti possano partecipare senza che nessuno si senta escluso. La scelta dei capitani può essere fatta in base alla presenza di volontari che vorranno assumersi questo ruolo oppure decidendo di volta in volta utilizzando un sistema di scelta che potrebbe essere anche il sorteggio. In questo modo non sarà stabilita una persona ma sarà tirata a sorte. Il ruolo di capitano offre la possibilità di scegliere i componenti della propria squadra. Questo gioco insegna anche a scegliersi i compagni di gioco, cercando di coinvolgere tutti quelli presenti nel gruppo. Il gioco è piuttosto coinvolgente e interessante. Si possono giocare varie manche senza che nessuno dei componenti si annoi. Ciò permette di intrattenere a lungo i bambini che ovviamente poi desidereranno scambiarsi anche i ruoli. La semplicità dei giochi spesso attira in maniera determinante l’attenzione dei bambini che in questo modo saranno coinvolti in un’attività ludica. Il bambino che non vuole giocare non deve essere obbligato, può sempre decidere di farlo dopo che avrà visto come si divertono i suoi compagni. La presenza di una persona adulta serve anche a rassicurare i bambini più timidi che con difficoltà si accostano a questo gioco.


palla prigioniera: giochi da giardino : Palla prigioniera

Quello di palla prigioniera è sicuramente uno dei giochi più amati dai bambini. Per svolgere questo divertente gioco c’è bisogno di molto spazio, per questo è consigliabile che venga svolto all’area aperta, quindi se avete un ampio giardino, non c’è un posto più indicato. Ecco di seguito le regole basi di questo gioco: ci sono due che si dispongono sul terreno di gioco, un rettangolo di circa dieci metri per quindici diviso a metà da una linea nel senso della larghezza. Ogni squadra ha il suo terreno di gioco, e non è permesso superare la linea centrale. Scopo del gioco è 'imprigionare' i giocatori della squadra avversaria. Per fare ciò basta colpirli con il pallone. Se un giocatore viene colpito è prigioniero e deve recarsi dietro alla linea di fondo del campo avversario. Vince la squadra che fa più prigionieri.



COMMENTI SULL' ARTICOLO