tiro alla fune

Cos’è

Il tiro alla fune è un gioco dove è necessario avere una fune piuttosto lunga. Occorre dividersi in due squadre, ovviamente composte dallo stesso numero di elementi. Una squadra tirerà la fune da destra mentre l’altra squadra tirerà la fune da sinistra. Vince il gioco chi riesce a sorpassare una linea tracciata a terra tirando anche la parte avversaria. Si tratta di uno sport di origine contadina che tra il 1904 e il 1920 fu anche sport olimpico. Per partecipare occorre avere una certa forza fisica che, sommata a quella degli altri componenti che partecipano, deve essere in grado di tirare la fune con la forza. Il regolamento ufficiale prevede la suddivisione di due squadre composte da otto persone, il cui peso massimo non deve superare quello stabilito per categoria. Si può vincere la gara oltre che con il sorpasso della linea delimitata, anche nel caso in cui la squadra avversaria commetta tre falli, come ad esempio la caduta di un concorrente. La fune deve avere una circonferenza di circa dieci centimetri.
tiro alla fune


Scopo del gioco

gioco del tiro alla funeLo scopo del gioco è di dimostrare la propria forza fisica, una forza che deve risiedere sia nelle braccia sia nelle gambe. Le gambe assumono una posizione ben ferma e le braccia devono tirare la fune. Se al gioco partecipano persone che hanno una certa prestanza fisica, certamente saranno agevolate nel sostenere e opporsi alla forza contraria di coloro che tireranno la fune dal lato opposto. È un gioco nel quale bisogna mettere in conto che esiste la possibilità di cadere soprattutto se la squadra avversaria strattona con molta forza la fune. È un gioco quindi non adatto ai bambini ma per lo più ai ragazzi. Bisogna spiegare loro correttamente le regole del gioco e nessuno deve barare, inoltre se è presente un arbitro sarà lui a dare il via e a verificare gli eventuali falli commessi. Con un elemento semplice come la fune è possibile divertirsi in compagnia degli amici. Talvolta può essere anche fissato un premio per coloro che vincono. In Italia questo gioco è piuttosto diffuso, anche se non rappresenta certo uno sport ma si pratica a livello amatoriale.

  • dondolo giardino molla I bambini amano essere dondolati, ecco perché tutti i negozi per l’infanzia espongono una serie di dondoli adatti anche ai neonati. Non si deve dimenticare l’oramai storico modello della culla a dondo...
  • gioco delle bocce in esterno Alcune sfere, simili alle bocce, realizzate in pietra, sono state rinvenute in Turchia nel 7000 a.c. S tratta di uno dei primi ritrovamenti che lascia pensare che questo gioco fosse praticato piuttost...
  • casetta per bambini Le casette per i bambini nascono come gioco da usare in giardino. Si tratta di una struttura che riproduce un’abitazione in miniatura. Il bambino all'interno di questa casetta si trova a proprio agio ...
  • gioco campana Il gioco della campana è detto anche gioco mondo. Consiste nel realizzare a terra una sorta di schema numerato e di lanciarvi sopra una pietra. In base al numero sul quale questa si fermerà occorrerà ...


Il gioco

Esiste una federazione internazionale di tiro alla fune che ogni due anni organizza un torneo, anche perché questo sport fu tolto dai giochi olimpici a partire dal 1920. Ancora oggi concorrono partecipanti provenienti da ogni nazione e il gioco continua a riscuotere molto successo. Quello che spinge una persona ad allenarsi per partecipare al gioco del tiro alla fune è soprattutto il desiderio di voler mostrare la propria forza fisica e di mettersi in competizione. Chi tiene in maniera particolare al proprio aspetto, quindi pratica palestra, è desideroso di mostrare la forza e a tal scopo quale gioco permette di mettere in mostra questa qualità se non il tiro alla fune? I concorrenti sono quasi sempre piuttosto muscolosi e per questa ragione, come si accennava prima, è fatto un calcolo medio del peso dei concorrenti che devono tirare la fune da destra e da sinistra. Tra di loro ci deve essere una sorta di equilibrio altrimenti, se ci fosse una disparità di peso, questa penalizzerebbe la squadra che ha una forza maggiore. Il tiro alla fune è disciplinato da regole di gioco ben precise che stabiliscono lo spazio entro il quale le due squadre possono sfidarsi, il diametro della fune, i falli commessi, la presenza di un arbitro che possa verificare tutto ciò. Il gioco del tiro alla fune può durare pochi minuti o ancora di meno se la squadra decide subito di tirare la fune con maggiore forza. Le tecniche sono diverse: c'è chi preferisce resistere finché si può al tiro della squadra avversaria, c'è chi invece preferisce immediatamente iniziare il gioco cercando di tirare verso di sé la squadra avversaria. È un gioco che si pratica normalmente all'aperto dove il terreno deve essere piuttosto compatto altrimenti si rischia di affossare. Naturalmente il gioco del tiro alla fune che si svolge a livello amatoriale è solo un momento di svago e di allegra competizione da vivere con i propri amici. Occorre evitare in ogni caso di farsi male strattonando troppo violentemente gli altri ed è preferibile che le persone che non hanno un certo allenamento fisico non si accostino a questo gioco.


giochi da giardino : Il tiro alla fune

Il tiro alla fune Forse è uno dei giochi di squadra più tradizionali e conosciuti, ma nonostante il passar del tempo conserva sempre una certa attrazione: sto parlando del famosissimo gioco del tiro alla fune. Questo gioco ha una tradizione antichissima e può essere annoverato tra i più famosi giochi di squadra, le regole sono semplici e la principale cosa che bisogna avere è la forza. Il gioco è composto da due squadre, normalmente con otto partecipanti ciascuna. Sulla fune è marcato il punto centrale. Le squadre tirano sino a che una delle due non riesce a far oltrepassare una linea di delimitazione alla squadra avversaria.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO