sospensione integrale di pianta fresca

cosa è

La sospensione integrale di pianta fresca corrisponde ad una preparazione che è stata utilizzata in campo fitoterapico solamente da pochi anni.

La sospensione di pianta fresca si caratterizza per il fatto che la pianta fresca viene sottoposta diverse fasi di lavorazione: prima di tutto, la droga fresca deve subire un'accurata triturazione, ma allo stesso modo dovrà essere congelata molto in fretta all'interno di un ambiente caratterizzato da temperature davvero estremamente rigide e poi un procedimento di lavorazione a simili temperature con l'inserimento dell'alcol per fare in modo di estendere la capacità di conservazione del preparato.

Si tratta di una preparazione in forma liquida che può vantare un notevole grado di conservazione.

La SIPF permette di ricavare dei prodotti che presentano al loro interno una concentrazione di principi attivi che sono gli stessi di quelli che sono contenuti all'interno della droga fresca.

sospensione integrale di pianta fresca

Argilla Francese Argiletz Ultra Ventilata Verde da 1Kg

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,95€


come si prepara

sospensione integrale di pianta fresca2 Questa particolare preparazione fitoterapica si realizza, prima di tutto, partendo dalla raccolta della pianta, che dovrà successivamente subire, nel minor tempo possibile, una criofrantumazione (un'operazione che si deve svolgere ad una temperatura pari a settanta gradi sotto il livello dello zero termico).

La criofrantumazione si può ricavare tramite una particolare procedura, che prevede l'inserimento all'interno di una macchina detta frantumatore dell'azoto in forma liquida ad una temperatura pari a centonovantasei gradi centigradi sotto il livello dello zero termico.

La fase successiva sarà quella di porre ad un'elevata pressione il materiale versato all'interno della macchina, in maniera tale da poter ottenere i relativi liquidi e, di conseguenza, anche il fitocomplesso.

L'operazione di estrazione tramite questo procedimento si verifica sempre a delle temperature estremamente rigide, dal momento che la pressione non possa produrre calore, che andrebbe, in alcuni casi, a provocare delle modifiche ed alterazioni in diverse aree del fitocomplesso.

Arrivati a questo punto, il materiale che è stato estratto viene sottoposto ad un'opera di diluizione all'interno dell'alcol a trentasei gradi, in maniera tale da poter rendere più equilibrati e stabili gli enzimi, che sono stati già fermati in precedenza per mezzo delle rigidissime temperature impiegate.

Il bloccaggio degli enzimi è una procedura fondamentale: nel caso non si riuscisse a svolgerlo nel migliore dei modi, essi tornerebbero ad operare, permettendo al prodotto finito di riacquistare la temperatura dell'ambiente che lo circonda.

Dal momento che l'intero materiale corrispondente alla pianta utilizzata viene sottoposto alla sospensione, si può certamente affermare di aver ricavato un estratto del tutto completo e che rappresenta nel migliore dei modi il fitocomplesso della pianta stessa.


  • estratti fluidi Esistono un gran numero di preparazioni che non corrispondono ai canoni tradizionali farmaceutici o, meglio, sono ottenuti mediante delle tecniche particolarmente innovative, che consentono di estrarr...
  • estratti frazionati Si tratta di estratti che vengono ricavati sfruttando delle tecniche estremamente sviluppate e del tutto particolari: nella maggior parte dei casi, si fa riferimento a delle metodologie di estrazione ...
  • macerati glicerinati I macerati glicerinati rappresentano delle soluzioni che si ricavano mediante una procedura di estrazione per macerazione che punta su diverse parti della droga fresca, utilizzando come solvente l'acq...

Estratto di vaniglia puro - Bourbon / MADAGASCAR - Senza Semi - 200 g / L - 100ml / 3,38 once fluide

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,4€


caratteristiche

La sospensione integrale della pianta fresca si caratterizza per essere una preparazione estremamente sensibile al deperimento.

Ecco spiegato il motivo per cui tale prodotto viene venduto nella forma del sotto vuoto: una volta che viene aperto, però, si deve consumare nel minor tempo possibile, oltre ad essere mantenuto all'interno di un frigorifero, in maniera tale che possa sempre godere di temperature piuttosto fredde.

Le sospensioni integrali di pianta fresca si caratterizzano per essere in grado di svolgere un'interessante attività curativa, ma all'interno della penisola italiana si possono trovare ben pochi prodotti del genere.

La sospensione di pianta fresca si caratterizza, inoltre, per conservare ferme e bloccate tutte le tipologie di reazioni enzimatiche che si possono ricollegare alla pianta utilizzata per la lavorazione.


sospensione integrale di pianta fresca: difetti

Tra i principali difetti che possiamo sottolineare per questa particolare preparazione fitoterapica, dobbiamo certamente includere il fatto di aver un costo particolarmente elevato: è anche per questa ragione che in Italia ne troviamo un numero piuttosto limitato, dal momento che vengono preferite altre preparazione fitoterapiche (come l'estratto secco, la tintura madre e così via) che permettono di risparmiare certamente un buona somma di denaro.

Inoltre, la sospensione integrale della pianta fresca si caratterizza per avere una consistenza estremamente sciropposa e, nella maggior parte dei casi, presenta anche un gusto piuttosto sgradevole.

Il prezzo particolarmente di questa tipologia di preparato fitoterapico incide notevolmente sul suo utilizzo per trattare le droghe che presentano dei principi attivi estremamente delicati, ma allo stesso tempo limitatamente solubili e, dal punto di vista della stabilità, poco affidabili.

La sospensione integrale della pianta fresca si ottiene attraverso un particolare trattamento brevettato, che viene definito con il termine di ultrapressione molecolare: si tratta di una procedura che permette di farla diventare una sorta di micro-sospensione limitatamente stabile, che andrà a formare quella particolare forma terapeutica che viene definita SIPF.

Le stesse verifiche analitiche rivelano che l'identità di formazione è uguale rispetto alla pianta base.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO