Decotti o tinture o oli mischiati con crema

Decotti o tinture o oli mischiati con crema

L'uomo ha da sempre utilizzato le erbe, le foglie, le cortecce, i semi, i rami, la frutta, i fiori per estrarre principi attivi per curare malattie e migliorare la salute. Alcune sostanze venivano anche utilizzate per la preparazione di prodotti cosmetici. Queste sostanze solitamente sono prive di effetti collaterali e di controindicazioni, che si potrebbero verificare solamente in caso di allergia alla pianta impiegata. Per migliorare l'assunzione di alcuni principi attivi è possibile preparare decotti o tinture o oli mischiati con crema. Per la preparazione si dovrebbero conoscere i principi attivi da utilizzare e come estrarli in maniera corretta. Quindi si dovrebbe capire come preparare dei decotti, delle tinture e come prelevare gli oli essenziali in maniera sicura per evitare problemi con l'utilizzo sbagliato delle piante.
Decotto

Poppy Austin® Miglior Crema al Retinolo per Giorno e Notte - Gigante Flacone da 100ml - Crema Idratante Anti-Invecchiamento per il Viso con Vitamina E, Tè Verde, Burro di Karité & il 2.5% di Retinolo

Prezzo: in offerta su Amazon a: 25,49€


Tipologie di preparazione

Tintura madre Per utilizzare al meglio le piante si deve sapere quali siano le caratteristiche terapeutiche e quale sia la concentrazione dei principi attivi in esse contenuti. I principi attivi delle erbe medicinali e delle piante potrebbero essere assunti secchi, freschi, o potrebbero essere estratti aggiungendo acqua oppure adeguati solventi. Il decotto è una preparazione che è indicata soprattutto per estrarre i principi attivi dalle droghe che non abbiano caratteristiche aromatiche e che siano in grado di mantenersi stabili quando vengano esposte ad alte temperature. I principi attivi non dovrebbero essere volatili , infatti per questo processo si usano parti dure come le radici, le cortecce, i semi e le bucce che vengono immersi in acqua bollente per tempi variabili tra i 10 e i 30 minuti. Il preparato dovrebbe essere successivamente filtrato per eliminare gli eventuali residui solidi. Tale decotto potrebbe essere impiegato successivamente come bevanda, come unguento o spugnatura usato sia puro sia mischiato con un crema, oppure per suffumigi.

  • Prugnolo Il prugnolo è una pianta ultimamente un po’ dimenticata nell’ambito della fitoterapia, che però è in grado di offrire notevoli proprietà ed alleviare una serie di differenti disturbi. Il prugnolo è u...
  • Ramolaccio Il ramolaccio può non richiamare molto alla memoria, eppure fa parte di una più vasta famiglia certamente molto nota sia in ambito fitoterapico che per quanto riguarda le abitudini culinarie, ovvero i...
  • Rapunzia La Rapunzia è una pianta molto diffusa per il suo potenziale decorativo, ma anche un'efficace pianta medicinale utilizzabile in fitoterapia. Nota anche come meraviglia d'Egitto o stella della sera, è ...
  • Rodiola La rodiola è una delle piante usate in fitoterapia che vanta il più ampio spettro di effetti benefici sull'uomo. Non solo utilizzata per agire sul fisico, essa è anche un valido regolatore dell'umore ...

Elizabeth Arden Crema Corpo - 500 ml

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,9€
(Risparmi 10,1€)


Tinture mischiate a creme

Oli essenziali La tintura è una preparazione che viene eseguita tramite macerazione delle droghe vegetali in un solvente che abbia una base alcoolica. L'erba medicinale oppure la pianta dovrebbero essere spezzettate e messe in un recipiente di vetro che abbia una chiusura ermetica. L'infusione dovrebbe durare per un periodo di tempo di circa 5 o 10 giorni in una zona che sia buia e che abbia una temperatura mite. La soluzione andrebbe mescolata periodicamente, mentre alla fine del processo andrebbe aggiunto ancora del solvente per ottenere la quantità desiderata di prodotto. Una tintura classica è ottenuta da una pianta secca, mentre una tintura madre è ricavata dalla pianta fresca. Le tinture madri possono essere assunte oralmente oppure per produrre composti cosmetici ed omeopatici mescolati a creme o ad oli.


Oli mischiati a creme

Crema base per cosmetici Gli oli essenziali sono dei composti che possono essere estratti dalle sostanze aromatiche delle piante. Gli oli essenziali mantengono inalterato il principio attivo, per cui possono essere utilizzati per moltissimi preparati. Gli oli potrebbero essere contenuti in molte parti di una pianta: nei fiori, nelle foglie, nei frutti, nelle bucce, nelle radici. Per prelevare gli oli essenziali è possibile l'estrazione tramite distillazione in una corrente di vapore, oppure si potrebbe procedere con una spremitura a freddo, con la distillazione a secco o con quella distruttiva. Il materiale che viene estratto potrebbe essere utilizzato come antibiotico, come disinfettante oppure nell'aromaterapia. Gli oli essenziali potrebbero essere mischiati con creme o con pomate. I più utilizzati oli essenziali sono quelli ricavati dalle mandorle, dalle olive, dall'argan, dal limone, dalla camomilla, dalla calendula, dal cartamo, dalla lavanda, dal bergamotto, dalla verbena, dal garofano, dal mais, dalla malaleuca. I cosmetici potrebbero essere realizzati mescolando questi oli essenziali con creme base che potrebbero essere reperite in farmacia o in erboristeria.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO