Arance sicilia

Le varietà

Quando si sente parlare di Arance Sicilia, dobbiamo sottolineare come tale definizione venga frequentemente impiegata per indicare diverse varietà di arance che possono fregiarsi della categoria IGP (indicazione geografica protetta): si tratta della varietà Tarocco, della varietà Moro e della varietà Sanguinello, ovviamente con i loro rispettivi cloni.

Le arance di Sicilia si caratterizzano per avere in comune una buccia con una colorazione arancio particolarmente accesa, con la presenza di alcune sfumature sanguigne che variano in base alla varietà che viene presa in considerazione, ma anche in relazione al periodo di raccolta e al sapore.

Questa tipologia di arance, particolarmente diffusa sulle tavole di tutta la penisola italiana, viene coltivata nelle province di Siracusa e di Catania, comprendendo sopratutto i territori di Lentini, Francofonte e Carlentini.

Arance sicilia

CONCIME PER LIMONI E AGRUMI ORGANO-MINERALE AD ELEVATA FERTILITA' BIOLOGICA IN CONFEZIONE DA 1 KG

Prezzo: in offerta su Amazon a: 18,5€


Arance Tarocco

Arance sicilia 2Tra le diverse varietà Arance Sicilia, troviamo quella che prende il nome di Tarocco.

Secondo quanto riferito da diversi esperti del settore, pare che questa particolare varietà sia nata da una particolare mutazione gemmaria del comune Sanguinello, che è stata rivelata all'interno di un agrumeto di Francoforte, in un periodo compreso tra l'Ottocento e il Novecento.

La maturazione delle arance Tarocco comincia in terreni collinari: nella maggior parte dei casi, si tratta di territori completamente esposti ai raggi del sole; la fase di maturazione parte con la seconda parte del mese di dicembre e raggiungere il suo punto finale, in tutte le zone tardive, nel corso della fase centrale del mese di maggio.

I frutti di questa varietà di Arance Sicilia si caratterizzano per avere delle dimensioni piuttosto imponenti, con una forma sferica che tende a quella ovoidale.

SI tratta di una varietà che si caratterizza per avere il tradizionale “collare” o “muso”, che spesso risulta molto preminente.

La colorazione della buccia delle Arance Sicilia si caratterizza per essere giallo-arancio, con un arrossamento che va a comprendere gran parte della superficie.

La polpa delle arance Tarocco si caratterizza per avere una colorazione giallo arancio e per non avere al suo interno alcun seme: interessante notare la presenza di alcune pigmentazioni rossastre che si fanno più o meno intense in relazione al periodo di raccolta.

Nella maggior parte dei casi la polpa delle arance Tarocco risulta estremamente succosa, con un ottimo sapore. Per il momento, è stato dato il via libera alla coltivazione dei cloni Tarocco cumone, Tarocco Galice, Tarocco gallo, Tarocco Catania, Tarocco Scirè, Tarocco del muso e Tarocco nucellare 57-1E-1 e 61-1E-4.


  • Pompelmo Come gli altri agrumi, anche il pompelmo è una realtà ormai consolidata in Italia sia come alimento sia come coltivazione locale, diffusa estensivamente soprattutto nelle aree dal clima più caldo e so...
  • innestoagrumi1 L’innesto è una pratica colturale che consente di ottenere una nuova pianta o nuovi frutti unendo parti di due piante della stessa specie o famiglia. L’innesto permette lo sviluppo e la propagazione d...
  • mandarino Il mandarino è un agrume che viene coltivato, in modo particolare, all'interno della maggior parte dei paesi che si trovano nel bacino del Mediterraneo, ma anche negli Usa e nella parte meridionale de...
  • cedro Il cedro (il cui nome scientifico è Citrus medica) proviene, almeno secondo la prevalente teoria, da paesi asiatici come l'India e la Birmania.Il cedro è una di quelle piante le cui origini riportan...

COMPO SANA TERRICCIO DI QUALITA' SPECIFICO PER LA COLTIVAZIONE DEGLI AGRUMI SACCO DA 50 LT

Prezzo: in offerta su Amazon a: 23,5€


Arance Moro

Tra le principali varietà di Arance Sicilia, troviamo anche quella che prende il nome di Moro.

La varietà Moro proviene dall'area di Lentini e, al giorno d'oggi, si può ritrovare sopratutto nelle zone di Catania di Siracusa: si tratta della prima cultivar a giungere a maturazione tra tutte le diverse varietà di arance rosse.

Infatti, la varietà di Arance Moro si può già vedere in tavola a partire dalla prima metà di dicembre, fino praticamente al periodo centrale del mese di marzo.

Si tratta di una varietà che produce delle arance dalle dimensioni medie, caratterizzandosi per una forma che è un po' sferica e un po' ovoidale. La buccia delle arance Moro si caratterizza per avere una colorazione arancione, con diverse sfumature rosso vinose, mentre la polpa, che non presenta al suo interno dei semi, presenta una colorazione rosso scuro, che diventa più intensa nel momento in cui i frutti giungono a maturazione completa.

La colorazione del succo delle arance Moro è piuttosto sanguigno, sopratutto per via dell'elevato quantitativo di antociani (dei pigmenti naturali), presenti sia nella buccia che nella polpa.

Dando un'occhiata alla resa in succo, i quantitativi sono piuttosto alti, mentre il sapore si caratterizza per essere decisamente buono e con dei tratti aciduli.

Per ultimo, elenchiamo i cloni che sono abilitati alla coltivazione: si tratta del Moro comune, del Moro nucellare 58-8D-1 e del Moro di Lentini.


Arance sicilia: Arance Sanguinello

Un'altra varietà Arance Sicilia è certamente quella che prende il nome di Sanguinello: si caratterizza per essere coltivata da tanto tempo nelle zone arancicole nei pressi di Catania e Siracusa.

Al fianco del Sanguinello Moscato, possiamo sottolineare come si tratta della più diffusa cultivar italiana di stagione media.

Una delle principali caratteristiche delle Arance Sanguinello, infatti, è proprio quella di giungere a completa maturazione a partire dal mese di febbraio, anche se il periodo migliore è, senza ombra di dubbio, quello compreso tra il mese di marzo e quello successivo di aprile.

I frutti della varietà Sanguinello si caratterizzano per avere delle dimensioni medie, con una forma piuttosto sferica, mentre la buccia presenta una tipica colorazione arancio intenso, con diverse sfumature di rosso.

Infine, la polpa si caratterizza per non avere semi al suo interno (nella maggior parte dei casi) e per avere una colorazione arancio con un gran numero di screziature sanguigne, ma anche per essere altamente succosa e con un ottimo sapore.

Per quanto riguarda la coltivazione della varietà Sanguinello, dobbiamo mettere in evidenza come siano stati abilitati i seguenti cloni: si parte dal Sanguinello comune per arrivare al Sanguinello Moscato, senza dimenticare il Sanguinello Moscato Cuscanà e il Sanguinello Moscato nucellare 49-5-3 e 49-5-5.



COMMENTI SULL' ARTICOLO