Motoseghe

Motoseghe

Le motoseghe sono valide alleate nel giardinaggio. Non tutti hanno visto come sono fatte. La motosega è composta principalmente da un piccolo motore a scoppio a due tempi racchiuso in una carrozzeria che in genere è di plastica. Sul lato sinistro si trova il carter dell'avviatore, pieno di fori per la ventilazione, dai quali si può osservare la ventola di raffreddamento. Su tale carter si trova la fune da tirare per avviare il motore. Vicino al carter sono presenti anche il serbatoio del carburante e quello dell'olio per la catena, organo di taglio, per comodità quest'ultimo serbatoio è posto vicino alla barra su cui scorre la catena in modo da avere un flusso più diretto dell'olio. Al lato sinistro si trova l'ingranaggio al quale viene collegata la catena ed il perno dove è fissata la barra. Tale ingranaggio è coperto. Vicino alla catena c'è una leva che raggiunge la parte superiore della macchina, che serve a fermare la catena in caso di pericolo. Al centro c'è un'impugnatura a ciambella da prendere con la mano sinistra. La disposizione del comando dell'acceleratore varia a seconda se è una macchina da abbattimento o da potatura.
Lato destro di una motosega

MOTOSEGA A BENZINA 58CC 50cm/20" + 2 CATENE - SACCA PER TRASPORTO - COPRILAMA - KIT ACCESSORI

Prezzo: in offerta su Amazon a: 119,99€
(Risparmi 199,97€)


Tipi di motosega in commercio

Un operatore che effettua la sramatura di un pino con una motosega da potatura Di motoseghe ne esistono vari modelli, che vengono solitamente distinti in hobbistici o professionali, i primi solitamente vengono scelti per potare o abbattere gli alberi dei giardini di casa o per tagliare la propria legna, i secondi sono utilizzati dagli operatori professionisti della manutenzione del verde quindi dai giardinieri e dai boscaioli. Tutte le motoseghe si distinguono in due principali categorie: motoseghe da abbattimento, con barra di lunghezze che partono in genere dai 40-45 cm ma possono raggiungere anche una lunghezza di un metro o anche di più, e da potatura, più leggere e maneggevoli, con barre più piccole, studiate per operare con maggior praticità quando si lavora sugli alberi. La differenza è anche nella posizione del comando del gas. Nelle macchine da abbattimento infatti il comando del gas è situato in una piccola impugnatura posta sul retro della carrozzeria, sotto al filtro dell'aria mentre in quelle da potatura si trova su un'impugnatura presente sulla parte superiore della macchina, ciò permette di impugnare la macchina con la sola mano destra nel caso in cui la sinistra servisse per reggersi alla pianta.

    MOTOSEGA A BENZINA 62CC 50cm/20" + 2 CATENE - SACCA PER TRASPORTO - COPRILAMA - KIT ACCESSORI - ACCENSIONE ASSISTITA

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 134,99€
    (Risparmi 224,97€)


    Motoseghe da potatura tipi di barra

    Una motosega da potatura Le motoseghe da potatura sono comode per potare e sramare gli alberi. Queste particolari motoseghe si possono trovare con due differenti tipi di barra: per la normale sramatura viene utilizzata la classica barra a punta arrotondata che montano tutte le motoseghe, tuttavia però esiste anche una particolare barra, definita in gergo come barra da carving, che viene utilizzata per particolari operazioni di taglio quali ad esempio la dendrochirurgia. La barra da carving è a forma di triangolo isoscele con il vertice arrotondato, tale forma permette di operare in punti particolari della pianta che una normale barra raggiunge più difficilmente. È possibile acquistare anche la macchina da potatura con entrambe le barre per poter cambiare la barra a seconda del lavoro che si sta svolgendo.


    Prezzi motoseghe

    Una motosega hobbistica Il prezzo della motosega cambia a seconda del modello. I modelli hobbistici hanno in genere prezzi che partono dai 100 euro fino ad un massimo di 300 euro. Quelli professionali hanno prezzi molto più alti che talvolta possono raggiungere i 1000 o più euro e questo è dovuto al costo dei materiali che le costituiscono e che garantiscono la robustezza che la macchina deve avere per una buona durata con il minor numero possibile di usure. La differenza di prezzo sta però anche nella cilindrata del motore, chiaramente maggiore è la cilindrata e più alto è il costo mentre una macchina di cilindrata più piccola ha sicuramente un minor costo. Un altro fattore che condiziona il prezzo è il luogo di produzione, al prezzo vanno infatti aggiunte le spese del trasporto dal produttore al rivenditore.




    COMMENTI SULL' ARTICOLO