foglie annerite

Domanda : foglie annerite

La mia terrazza è stata sempre abbellita da piante verdi e fiorite. Da due anni a questa parte alcuni arbusti (lauroceraso, viburno, ligustro, gelsomino, camelia...) hanno le foglie che si anneriscono sulle punte e sui bordi e poi le piante poco a poco muoiono. Ho già cambiato completamente i vasi, il terreno e ho messo nuove piante ma il tutto si ripete. Non credo che dipenda dall'irrigazione perchè prima non ho mai avuto problemi... Cosa posso fare? Grazie
foto afidi

Vivai Le Georgiche ABELIA GRANDIFLORA NANA

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,4€


Risposta : foglie annerite

Gentilissima Manuela, la ringraziamo per aver scritto nella sezione domande e risposte della rubrica di giardinaggio. Molto probabilmente le sue piante continuano ad essere affette da afidi. Gli afidi sono una categoria di insetti, solitamente chiamati anche pidocchi delle piante, all’interno della quale si raggruppano diverse specie tutte accomunate dall’avere un apparato boccale in grado di perforare la superficie fogliare e succhiare la linfa delle piante. Questi afidi succhiano la linfa ed emettono una sostanza zuccherina detta melata, che cade sulle foglie e sul terreno sottostante ed è terreno fertile per molti funghi, in particolare per dei funghi noti con il nome di fumaggini, di colore scuro (nero-marrone) che rovinano le foglie ed impediscono la fotosintesi causando stress e morte nella pianta. Gli afidi vivono praticamente in simbiosi con le formiche che dalla melata di questi traggono un’importante fonte alimentare ed in cambio veicolano gli afidi, spostando gli insetti da una pianta all’altra e creando un potenziale vettore per le fumaggini. Molto probabilmente anche se lei ha eliminato le piante, cambiato i vasi e rinnovato il terreno di coltura, sopra il suo terrazzo o nelle immediate vicinanze si trovano delle piante affette da afidi che continuano ad essere fonte di insetti e di continue ondate di attacchi alle sue piante. Pertanto le consigliamo di controllare che nelle vicinanze non ci siano piante che manifestano un evidente attacco da afidi. Nel caso in cui le sue piante vengano nuovamente attaccate da afidi esistono diversi metodi di lotta. In primis esiste la lotta attraverso gli insetticidi, che sfrutta insetticidi specifici o ad ampio spettro di azione che utilizzano i seguenti principi attivi:, Quinalphos, Fenitrothion, Malathion, Triclorfon, Diflubenzuron, Endosulfan, Midacloprid, Pirimicarb. In alternativa si può attuare una lotta biologica, per esempio introducendo predatori naturali come coccinelle ( la specie Adalia bipunctata in particolare) che si cibano di afidi, o piccole vespe come la Chrysoperla carnea, la quale elimina gli afidi deponendo le proprie uova nelle larve e negli adulti di afide.

  • fumaggine1_zpsba8c64d9 La fumaggine è una malattia fungina che colpisce diverse specie di piante, sia ornamentali che orticole. I danni di questa fitopatologia non sono immediati e non danneggiano la pianta nel breve period...
  • mimosa La mimosa, o meglio Acacia dealbata, ha origine nella zona del sud-est australiano e della Tasmania (in queste zone può raggiungere anche l’altezza di 20-25 metri). In Europa fu importata verso il 19...
  • caerulea Il nome passiflora deriva dal latino e significa fiore della passione, questo perché alcune delle parti di questa pianta hanno una somiglianza con alcuni simboli religiosi della passione di Gesù. E’ u...
  • asparago L’asparago è una pianta perenne. In tempi antichi veniva coltivato nel Medio Oriente, in Egitto e in Grecia, pare che in Europa la coltivazione sia iniziata verso il 1400 dove i maggiori produttori so...

COMPO FLORANID® - Concime per Prato contro Erbacce e Muschio, 4in1, 6 kg, per 200 Mq

Prezzo: in offerta su Amazon a: 36,05€



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO