Potare limone

Benefici della potatura

Si sa che ogni albero da frutto necessita di una buona ed efficiente potatura perché quest'operazione è l'aspetto principale da curare per avere una crescita sana e vigorosa della pianta stessa, migliorandone così la produttività. In generale, la metodica della potatura risulta essere soggettiva, variando a seconda dell'albero che deve essere trattato. Specificatamente, quella del limone sembra essere una della più delicate e particolari da eseguire, essendo l'albero di limone una specie vegetale dalle singolari caratteristiche. Potare il limone è un'arte ricercata, elaborata, che tutti gli amanti del giardinaggio capaci devono sapere fare in modo da riuscire a prendersi cura al meglio delle proprie piante di limone ed ottenere così abbondanti e saporiti frutti ad ogni stagione produttiva.
Limoni raccolto

Stocker - Forbice Lowe nr 8

Prezzo: in offerta su Amazon a: 43,08€


Quando bisogna potare

Albero limoni La questione temporale della potatura del limone è assai controversa. Infatti, in merito a quando dover effettuare tale operazione ci sono scuole di pensiero discordanti. In generale, il periodo migliore per procedere con la potatura del limone è la stagione autunnale (tra il mese di settembre e l'inizio dicembre). Tuttavia, possono esserci delle variazioni in base ad una serie di fattori che vanno dal clima allo stato di salute della pianta. Ad esempio, le piante di limone da giardino, che generalmente necessitano di interventi meno impegnativi, possono essere potate anche nella stagione primaverile. Quelle coltivate nelle zone con clima mite possono essere potate solitamente anche in pieno inverno (gennaio-marzo) visto che non si assiste ad un calo consistente e brusco delle temperature.

  • limone1 Il limone è l’ albero che produce l’omonimo frutto. Particolarmente diffuso nelle aree mediterranee, il limone dà vita ad ampie coltivazioni, ma anche a coltivazioni singole nei giardini privati. Ques...
  • quando potare limone Sull’epoca di potatura del limone esistono dei pareri discordanti: c’è chi pota in autunno, chi in pieno inverno, chi in primavera. C’è anche chi pota durante la fioritura, chi dopo e chi considera i...
  • Albero limoni Per prima cosa, è bene precisare che la potatura del limone ha principalmente un duplice scopo: aiutare la fruttificazione, e conferire alla pianta una forma estetica più gradevole, ordinata e precisa...
  • Albero albicocco L'albicocco è un albero di cui si conoscono le tipologie più variegate. Ha origine cinese e il clima di coltivazione ottimale per questo albero è quello delle zone mediterranee. Nel contesto della sua...

FLORA GUARD Sega a mano pieghevole, sega da campeggio/potatura con sega pieghevole professionale da 7 pollici (Rosso)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,99€
(Risparmi 6€)


Come potare

Frutti albero limone Come già accennato, potare il limone è un'operazione delicata e precisa, che va ad influenzare enormemente il grado di produttività della pianta stessa durante la stagione vegetativa. Si possono effettuare fondamentalmente due interventi di potatura: uno riguarda la potatura dei rami, mentre il secondo la potatura delle foglie della chioma. Entrambi hanno come obbiettivo quello di smantellare la pianta dalle strutture e dalle parti vecchie. Con il primo, infatti, si vanno ad eliminare tutte i rami secchi che influiscono negativamente sullo stato di salute della pianta. Il secondo intervento, invece, è volto ad eliminare le foglie vecchie creando spazi attraverso cui la luce può raggiungere la superficie della pianta. Inoltre, questo è anche un intervento di miglioramento estetico del limone.


Potare limone: Strumenti utili

Limoni La strumentazione adatta per potare il limone è molto variegata. Innanzitutto bisogna dire che l'operatore, preferibilmente esperto nel maneggiare tali utensili, necessita di una scala e di uno svettatoio per arrivare a potare i rami più alti che non sarebbero altrimenti raggiungibili. Inoltre, c'è bisogno ovviamente di un paio di forbici da potatura, delle cesoie e di un seghetto. Questi strumenti devono essere adeguatamente affilati e puliti, in modo da riuscire a recidere i rami in maniera netta e senza contaminare la pianta con possibili agenti patogeni. Con le forbici si riescono tranquillamente a potare i rami più sottili. Su quelli intermedi si può intervenire grazie all'utilizzo delle cesoie. Infine, quelli maggiormente resistenti e difficili da tagliare necessitano dell'utilizzo di un seghetto.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO