Bambų - Arundinaria anceps

Il Bambų

Si designa con questo termine molto comune un gruppo abbastanza vasto di piante, arbusti e alberelli, raggruppati abitualmente in quattro diversi generi. Questi sono: l'Arundinaria, il Bambusa, il Phyllostachys e il Sasa. Sono specie che trovano una larga diffusione nelle zone tropicali , ma anche subtropicali, e si sviluppano con dimensioni di vario tipo: gli esemplari pių piccoli non superano alcune decine di centimetri, mentre quelli di taglia pių grande arrivano a superare i 40 metri di altezza. Ci sono all'interno dei vari generi piante erbacee e rampicanti, ma anche interessanti esemplari arbustivi e arborei, con dei fusti particolari, lignificati e divisi in nodi e in internodi. Non di rado si trovano inoltre alberi che presentano delle intricate ramificazioni. Nelle zone in cui i bambų crescono maggiormente, il loro utilizzo varia dalla produzione di materiale da costruzione a quello di piante destinate ad un consumo alimentare: i giovani germogli sono commestibili e vengono quindi raccolti per poi essere mangiati sia crudi che cotti. Questa parte della pianta costituisce un cibo diffuso per la cucina orientale. Con il tempo alcune tra le specie di bambų sono state introdotte anche in Europa e spesso utilizzate come piante dal bel valore ornamentale, anche per i giardini, e sono coltivate in particolar modo nelle zone a clima temperato. Il valore estetico del bambų deriva dalla particolare armonia della sua struttura, che comprende un tipo di fogliame di breve lunghezza, con foglie lineari oppure lanceolate e oblunghe, e pregevoli fiori raggruppati in pannocchie, o a spiga o a racemo. Una curiositā: la fioritura č un momento particolare per la pianta, dal momento che si verifica in diverse etā a seconda delle varie specie. Infatti alcune di esse sviluppano la loro fioritura al trentesimo anno di etā, altre ai sessanta anni, altre addirittura oltre i centoventi anni.

Una delle specie pių diffuse in Europa č certamente il bambų classificato con il nome di phillostachys aurea.

foto bambu 1

Mirobalano nero, Bonsai, 11 anni, 44cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 117,8€


Phyllostachys aurea

foto bambų 2 Il phillostachys aurea, originario del Giappone e della Cina e appartenente alla famiglia delle Graminaceae, č un interessante arbusto sempreverde che nelle coltivazioni nostrane arriva ad un' altezza di circa dieci metri, ma cresciuto allo stato spontaneo, nelle zone dal clima equatoriale, puō arrivare anche ai 30 metri. Questo esemplare cresce e vegeta sia isolato sia in stato cespitoso. Ha un busto che si sviluppa dal rizoma strisciante, in un primo tempo come getto mangereccio, in seguito inguainato all'interno di una particolare membrana gialla. Il busto č inoltre cavo con ricca presenza di nodi. Quelli inferiori sono vicini, mentre quelli superiori danno origine a due piccoli rametti. Il fusto si presenta molto resistente, liscio, lignificato e nella caratteristica forma a tubo. I suoi rami sono flessibili. C'č inoltre una fibra vegetale dalla notevole resistenza che viene usata come legno ed č un'importante dotazione per questo tipo di bambų.

  • Piantagione di canne di bamboo Le canne di bambų appartengono alla famiglia delle graminaceae che comprende oltre settantacinque generi e un numero enorme di specie diverse. Č una pianta dall’aspetto insolito originaria del contine...

1 PIANTA DI THUJA OCCIDENTALIS SAGRADA VASO 18CM CONIFERA

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,9€


Foglie, fiori, frutti

Dai rami crescono foglie di grande dimensione, strette e lineari, con presenza di alcune nervature reticolate. I fiori, come accade anche per gli altri generi, sono radunati in rade pannocchie di grandi dimensioni, solitamente a due fiori. Questi si sviluppano molto raramente: la fioritura infatti avviene regolarmente e in contemporanea per tutto il genere in tutte le parti del mondo, e spesso č seguita dal decesso dell'esemplare.


Moltiplicazione

La moltiplicazione del phyllostachys aurea č da effettuarsi per divisione dei ceppi, originati dal rizoma sotterraneo, nella stagione primaverile prima che riprenda la vegetazione. E' decisamente consigliabile scegliere tra quelle parti di rizomi che presentano germogli robusti, dal momento che lo sviluppo che segue la moltiplicazione č sempre lento. E' inoltre necessario all'inizio della stagione autunnale, soprattutto nei primi anni di vita della pianta, ricoprire la pianta alla base con apposite foglie, al fine di dotarle dell'opportuna protezione prima dell'arrivo dell'inverno.


Terreno

La specie č molto rustica, quindi si adatta a diversi tipi di terreno. Il suo preferito č tuttavia un terreno umido che abbia una ricca presenza di sostanza organica e che sia ben drenato. Un ottimo sviluppo della pianta si ha in particolare nelle vicinanze di corsi di acqua e piccoli laghi


Esposizione

Predilige posizioni piuttosto luminose e in pieno sole. Resiste comunque bene, in virtų della propria rusticitā, anche a climi freddi e ad esposizioni fresche e ombreggiate.


Annaffiatura

Da effettuarsi nella stagione estiva, in armonia con l'esigenza della pianta di crescere in terreni umidi, prestando attenzione che non si creino ristagni nel terreno che possono provocare marciume alle radici.


Potatura

Non necessaria, se non per dare alla pianta una maggiore armonia nel caso in cui raggiungesse dimensioni troppo grandi.


Altre specie

Tra i phyllostachys troviamo inoltre il tipo flexuosa, originaria della Cina, con caratteristico fusto ondulato. Il mitis, proveniente da Cina e Giappone, con ramificazioni sottili. Il nigra, tipico bambų nero con il fusto scuro. Tra i generi prima menzionati, le specie pių diffuse in Europa sono poi il bambusa pygmae, piccola pianta che arriva raramente oltre i 40 centimetri, e il sasa japonica, che arriva a 5 metri di altezza e patisce la siccitā. Quest'ultimo č anche comunemente detto bambų metaké.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO