Anemone

Pianta di anemone

L'anemone è una pianta rizomatosa perenne che appartiene alla famiglia delle ranunculaceae ed ha la particolarità di contare moltissime specie diverse. I piccolissimi rizomi di anemone, grandi non più di tre centimetri, sono molto utilizzati in gruppo e formano delle favolose macchie di colore, visto che i fiori che producono sono molto grandi e dai colori particolarmente brillanti. Le foglie di questa pianta sono simili a quelle del prezzemolo ma sono di un verde molto più chiaro e appassiscono completamente dopo la fioritura della pianta.
anemone hupenensis honorine jobert

55 bulbi anemone gladioli dahlia e ranunculi

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,9€


Ambiente ed esposizione

anemone ranunculoides 0572Gli anemoni amano molto il sole e vanno piantati o esposti in un luogo dove il sole batte e la luce è molta, ma dove durante la giornata c'è anche qualche ora di ombra. Questa pianta soffre molto il freddo e può essere lasciata nel terreno solamente in zone dove l'inverno è davvero molto mite; diversamente è consigliabile togliere i rizomi dal terreno e porli in luoghi freschi ed asciutti sino alla fine della primavera. Visto il costo davvero basso con il quale si possono acquistare i rizomi è uso comune lasciare l'anemone nel terreno anche in inverno e comprarne di nuovi in primavera.

    50PCS Unico 12 colori differenti giapponese Anemone Seminare dell'ufficio della mini-impianti

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,94€


    Terreno

    anemone palmataGli anemoni non hanno un terreno particolare o preferito, questa pianta infatti può essere interrata ovunque a patto che il terreno sia drenante a sufficienza poiché questa specie teme moltissimo i ristagni di acqua e l'umidità, pertanto necessita di un terriccio particolarmente drenante.


    Messa a dimora e rinvaso

    anemone hupehensis septembercharmGli anemoni vanno messi a dimora all'inizio della primavera e vanno posti vicini gli uni agli altri per creare delle splendide macchie di colore, il piccolo rizoma va posto ad una profondità di almeno cinque centimetri e se si pone in un vaso è bene accertarsi che questo sia profondo a sufficienza per accogliere le sue radici. Non sono piante, come abbiamo visto, che necessitano di rinvaso, poiché vanno dissotterrate ogni anno e riparate dal freddo, e anche perché i rizomi costano molto poco e solitamente si preferisce comprarne di nuovi anno dopo anno.


    Annaffiatura

    L'annaffiatura degli anemoni è molto delicata, come detto infatti la pianta soffre in maniera particolare i ristagni d'acqua e tende con facilità a marcire, tuttavia durante tutto il periodo della fioritura il terreno va mantenuto umido. Il trucco ovviamente sta nell'evitare di esagerare e nel mantenere il terreno abbastanza umido senza che però diventi pericoloso, per ottenere un buon risultato dunque cercate di irrigare ogni qual volta notate che il terreno si sta asciugando, ma non aspettate che questo si asciughi del tutto prima di dare altra acqua alla vostra pianta.


    Concimazione

    La concimazione di questa pianta si divide in due parti, quella della fioritura e quella della crescita. Durante la fase di fioritura è bene infatti utilizzare, almeno ogni due settimane, un fertilizzante liquido ricco di potassio da aggiungere direttamente all'acqua utilizzata per irrigare; di converso quando si è nella fase della crescita, è bene aiutare la pianta con del buon fertilizzante ricco di azoto in modo da favorire il suo sano sviluppo.


    Riproduzione

    La moltiplicazione degli anemoni avviene nei modi tipici della maggior parte dei rizomi, ossia per seme (a fine estate) e attraverso la divisione dei rizomi. In questo secondo caso bisogna prelevare i rizomi che hanno una gemma, pulirli delicatamente, ed in seguito riporli in un luogo fresco ed al riparo dal sole, per poi piantarli in primavera ed ottenere così nuove splendide piante.


    Potatura

    La potatura si riduce al solo togliere le parti secche, sopratutto i fiori ormai appassiti, in modo da salvaguardare energie preziose che possano prolungare il periodo della fioritura e sopratutto mantenere abbastanza forte la pianta da poter fiorire in una esplosione di colori.


    Fioritura

    Gli anemoni sbocciano ininterrottamente per un periodo che va dall'inizio della primavera sino alla fine della bella stagione ed hanno rilevanti differenze nei periodi da specie a specie, con alcune che fioriscono prima ed altre che fioriscono più in ritardo. I colori dei fiori, che somigliano vagamente ad un incrocio curioso tra una margherita ed un papavero, possono essere blu, viola, rosso, rosa oppure bianco.


    Malattie e parassiti

    Gli anemoni non temono particolari parassiti o specifiche malattie, tuttavia sono molto facilmente attaccabili dalle muffe, i ristagni d'acqua eccessivi infatti indeboliscono moltissimo il bulbo che può essere infettato da muffe oppure corroso da parassiti che si nutrono della polpa di quest'ultimo. Come sempre dunque è bene prevenire tramite irrigazioni molto attente e che seguano i consigli che vi abbiamo dato, che speriamo possano rivelarsi molto utili.


    Consigli per l'acquisto

    Gli anemoni sono piante che amano temperature medie, non gradiscono né il caldo eccessivo e né il freddo intenso, dunque questo si traduce in una difficile collocazione, sopratutto per un garden che deve curare tantissime piantine. Per questo motivo è molto importante controllare con attenzione lo stato di salute della pianta, il consiglio migliore che possiamo darvi è controllate il terreno. Se questo è eccessivamente secco oppure eccessivamente umido significa che la pianta è stata un po' trascurata, ricordatevi infatti quanto vi abbiamo detto in merito alle irrigazioni.


    Specie

    Le varietà di anemoni più conosciute sono l'Anemone Ranuncoloide, di colore giallo e alto circa 30 centimetri e con corolle di circa 2-3 centimetri e colore particolarmente vivace e brillante. L'Hepatica nobilis è invece una specie atipica, caratterizzata da fiori viola o rosa e dall'altezza che raramente supera i 15 centimetri. In ultimo va menzionato l'Anemone Hortensis, dalla caratteristica forma a stella.


    Anemone: Curiosità

    L'anemone ha sempre avuto un significato malinconico, gli Egizi infatti lo consideravano simbolo di malattia mentre gli Etruschi addirittura lo vedevano come il fiore dei morti. Al giorno d'oggi l'anemone è anche considerato il simbolo della brevità delle gioie d'amore nonché il simbolo dell'abbandono.


    Guarda il Video
    • anemone genere di piante erbacee perenni rizomatose, che conta numerose specie, caratterizzate da vistosi fiori di colore rosso,
      visita : anemone
    • anemone fiore Il termine anemone deriva dal greco anemos, che significa vento; proprio per questo l'anemone è comunemente chiamato fio
      visita : anemone fiore
    • anemoni fiori Appartenenti alla famiglia delle Ranunculaceae, gli Anemoni provengono dal Sud Africa e dal Sud America. Sono fiori dai
      visita : anemoni fiori

    COMMENTI SULL' ARTICOLO