Calla come coltivare

vedi anche: Significato Calla

Caratteristiche della calla o Zantedeschia aethiopica

La calla o Zantedeschia aethiopica è una pianta originaria del Sud Africa. E' una pianta bulbosa, con una fioritura abbondante da maggio-giugno a settembre. Può raggiungere un'altezza che supera il metro e la più famosa è la calla bianca con un lungo spadice giallo, con grandi foglie lunghe e lucide a forma di spata. Questo fiore è molto amato dai giardinieri e molto famoso, perché viene usato per creare meravigliosi bouquet da sposa, proprio per la sua raffinata eleganza. In natura la calla è di colore bianco anche se i giardinieri sono riusciti ad ottenere degli ibridi colorati che sono un po' più piccoli di quelli bianchi e possono essere gialli, arancioni, porpora e lavanda. La calla in natura si sviluppa in luoghi umidi, proprio per questo per coltivarla in giardino si deve ricreare lo stesso tipo di clima. Il terreno deve quindi essere bagnato, ma non inzuppato e deve garantire un ottimo drenaggio. Infatti non si devono assolutamente formare delle pozze d'acqua, che danneggerebbero irrimediabilmente questa pianta, ma si deve aspettare che il terreno si asciughi prima di innaffiare di nuovo. L'innaffiatura di queste piante è continua da febbraio fino all'estate.
fiori calla

Promozioni Bonsai 18 varietà Calla Seed piante rare Fiori Semi (non Calla Bulbi) 120 Pz Calla Semi

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,59€


Come coltivare e prendersi cura della calla

Calle colorate Quando le foglie delle piante cominceranno ad ingiallire non bisognerà più innaffiare. La calla è una pianta che non necessita di cure particolari e può essere facilmente coltivata sia in giardino che in casa, direttamente in vaso ed ottenere varie fioriture. Se si coltiva in giardino la calla deve essere sistemata in luogo riparato, per proteggerla dal gelo invernale, ma anche dal sole troppo forte, come quello delle ore più calde. La fioritura si ha tra la fine della primavera e l'estate. Se, invece, si vuole coltivare la calla in vaso, allora bisogna metterla in vasi capienti, con un buon terriccio morbido e soffice e ricco di sostanze organiche. Verso la fine dell'estate, quando sarà finita la fioritura, la calla va messa a riposo vegetativo in un luogo buio ed asciutto. Solo a fine inverno, quando le piante ricominceranno a germogliare, si potranno riprendere i vasi per spostarli in un luogo luminoso e ricominciare con le innaffiature. La calla fiorisce per un periodo molto lungo. Le sue foglie, lunghe e dal colore verde luminoso, restano rigogliose anche dopo la fioritura per qualche settimana. Queste sono a forma di cespuglio, molto decorative e anche belle a vedersi.

  • zantedeschia La calla è conosciuta anche con il nome di Arum d’Etiopia. E’ una pianta semiacquatica ma si sviluppa perfettamente anche in vaso o in piena terra.La calla è una pianta con fusto sotterraneo perenne...
  • Calla Lily La calla è una pianta da giardino molto bella e piuttosto comune, essa è una pianta bulbosa perenne caratterizzata da fusti alti ed eretti, in cima ai quali si trova uno spadice giallo avvolto da una ...
  • call palustris All’interno di questo articolo racconteremo della calla palustris, una pianta acquatica molto bella che decora laghetti, bacini d’acqua e sponde di stagni e fiumi.La calla palustris o calla di pal...
  • fiore di calla rosa "Le calle sono di nuovo in fiore. Un fiore strano, adatto a qualsiasi occasione. Le ho utilizzate il giorno del mio matrimonio, e ora le ho poste qui in memoria di qualcuno che è morto", spiegava Kath...

200 calla colorata seme del giglio, colori misti, rari semi piante da fiore, giardinaggio domestico in vaso Balcone Plant, radiazioni Assorbimento

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,99€


Come e quando concimare una calla

Calla fiore La concimazione della calla avviene una volta sola, durante il periodo della fioritura, quando compaiono i boccioli. Basta usare un concime liquido una volta la settimana, diluito nell'acqua per l'innaffiatura. La concimazione avviene solo pochi mesi all'anno, tra febbraio e giugno, per le specie precoci e tra aprile ed ottobre per le specie tardive. La calla non viene potata. Quando le foglie diventano gialle, vengono tolte per evitare che la pianta venga a contatto con qualche malattia parassitaria. La moltiplicazione della calla avviene per rizomi. Di solito, si moltiplica al momento del rinvaso, quando i rizomi vengono prelevati e messi in altri vasi, interrati ad una profondità di 10 cm e con un terriccio ricco e fertile. Le innaffiature sono rare e i vasi vanno collocati in un ambiente caldo. Quando i germogli usciranno si metteranno in vasi più grandi. Il rinvaso della calla non va attuato molto spesso, perché questa è una pianta a crescita lenta. Di solito viene effettuato ogni due anni perché in questo modo si eliminano eventuali parassiti e la pianta ritrova le sue condizioni ottimali con terreno nuovo e fertile.


Calla come coltivare: La calla, parassiti e malattie

Calle in vaso La calla non richiede particolari cure, ma per avere una pianta bella e rigogliosa con fiori meravigliosi, c'è bisogno di alcuni accorgimenti. Infatti, se la calla perde splendore e il colore delle foglie diventa di colore più chiaro, vuol dire che il terreno è troppo asciutto e quindi si dovrà procedere a regolare le innaffiature. Se, invece, la calla presenterà delle foglie bruciate, allora bisognerà spostarla dal luogo in cui si trova, perché vuol dire che è esposta alla luce diretta del sole ed è proprio questo che ne brucia le foglie. Se, invece, si notano delle macchie nella parte inferiore delle foglie, che ricordano dei batuffoli di cotone, la calla sarà stata attaccata dalla cocciniglia. Questa si elimina con degli antiparassitari specifici. Se le foglie iniziano ad ingiallire ed hanno delle punteggiature gialle, la calla è infestata dal ragnetto rosso, un acaro molto pericoloso e dannoso se non eliminato in tempo, in commercio ci sono degli efficaci acaricidi specifici per eliminarlo. Se, invece, notiamo dei piccoli animaletti sulle parti verdi della calla, la pianta potrebbe essere infestata dai pidocchi e per eliminarli basterà usare degli antiparassitari specifici.


Guarda il Video
  • calla in vaso Con il nome comune calla si indicano alcune specie di piante rizomatose, originarie dell' Africa centrale e meridionale
    visita : calla in vaso
  • calla bianca La calla è una pianta perenne rizomatosa, appartenente alla famiglia della zantedeschia; ha origini in Africa centrale e
    visita : calla bianca

COMMENTI SULL' ARTICOLO