Potunia

Come innaffiare

La potunia è una pianta che necessita di irrigazioni piuttosto frequenti, infatti non riesce a sopportare molto facilmente anche i periodi di siccità più brevi e tende ad appassire in fretta. Generalmente, è consigliato procedere con le bagnature una volta ogni 2 o 3 giorni circa. Prima di irrigare la potunia tuttavia, è bene controllare il terreno. Nel caso in cui risultasse ancora umido, è consigliato evitare di irrigare nuovamente la pianta. Nel caso in cui si fornisca troppa acqua, si rischia di causare i ristagni idrici. Questi ristagni sono la causa principale dell'asfissia delle radici e della conseguente marcitura delle stesse. Il marciume radicale è una delle cause principali di morte della potunia. Per quanto riguarda l'acqua di irrigazione, la pianta non presenta necessità particolari.
fiori potunia

PHOTINIA RED ROBIN, pianta vera

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,5€


Come prendersene cura

Potunia pianta Per quanto riguarda l'esposizione, la potunia ha bisogno di un luogo particolarmente soleggiato. E' bene che la pianta possa beneficiare della luce solare per almeno 6 ore al giorno. Disporre la potunia in un luogo particolarmente ombreggiato potrebbe causare una scarsa fioritura. Per quanto riguarda le temperature, la pianta non è in grado di tollerare temperature troppo rigide. In inverno è bene porla al riparo per evitare che si danneggi. Inoltre, la potunia è caratterizzata da fusti piuttosto sottili e quindi non è in grado di sopportare i venti invernali. La semina della potunia avviene a febbraio o marzo in letto caldo. Queste piantine vengono tenute in un ambiente chiuso fino al raggiungimento dei 10 cm di altezza. Una volta raggiunte queste dimensioni possono essere messe a dimora.

  • surfinia purple La surfinia è una petunia pendula. Appartiene al genere Petunia e alla famiglia delle Solanaceae. E’ un ibrido derivato dall’incrocio tra Petunia nyctaginiflora e Petunia violacea. La petunia è origin...
  • In Inghilterra, il linguaggio dei fiori diffuso durante l’epoca vittoriana (1837-1901) considerò l’esplosione dirompente dei colorati e vistosi fiori di petunia equivalente allo scoppio di ‘collera’ e...
  • Petunia fioritura La Petunia è una pianta che non sopporta molto la siccità. In caso di un terreno eccessivamente asciutto, la Petunia è in grado di resistere solamente qualche ora prima di cominciare ad appassire. È b...
  • Fiore surfinia Per quanto concerne le irrigazioni della Surfinia, è bene procedere piuttosto frequentemente in quanto la pianta necessita di notevoli quantità d'acqua. Solitamente, durante i periodi a clima mite, è ...

Svater Catena Luminosa Lampadina, 2x25FT Commerciale Catena Lampadine LED Esterno con 2x25 G40 Bulbi, Vintage Luce per Patio All'Aperto Giardino Festa Decorazione di Esterni Interni

Prezzo: in offerta su Amazon a: 48,99€
(Risparmi 11€)


Come concimarla

Petunia fiore Per quanto riguarda il processo di concimazione della potunia, si procede da marzo a settembre fertilizzando la pianta ogni 15 o 20 giorni circa. Il concime consigliato è quello per piante da fiori. Questo fertilizzante contiene le tre sostanze chimiche fondamentali: azoto, fosforo e potassio; viene fornito alla potunia in forma liquida, diluendolo con l'acqua di irrigazione. Un altro punto fondamentale riguarda la concimazione al momento della messa a dimora della pianta. In questo caso è bene preparare il terreno con del concime organico o humus. Il substrato ideale per la potunia deve essere fresco e profondo. Generalmente viene fornito un terreno ricco di materia organica con aggiunta di corteccia finemente sminuzzata e di sabbia. Questi elementi sono fondamentali per rendere il terreno ben drenante ed evitare la formazione dei ristagni idrici.


Potunia: Malattie e rimedi

Pianta petunia La potunia può subire un attacco da parte di alcuni parassiti. Tra questi, è possibile che la pianta venga infestata dai ragnetti rossi, specialmente in estate. La presenza di questi parassiti è riscontrabile mediante delle macchie bianco-giallastre che compaiono sulle foglie. Il trattamento maggiormente consigliato è l'uso di prodotti antiparassitari. La potunia può essere attaccata anche dagli afidi, anche noti come pidocchi delle piante. Anche in questo caso è bene procedere mediante l'uso di antiparassitari appositi. Tra le altre malattie possibili, la pianta può andare incontro al marciume radicale. La causa principale è un'eccessiva irrigazione quando il terreno risulta ancora umido. Il marciume radicale può provocare la morte della pianta. Inoltre, in condizioni di caldo afoso, le foglie della potunia possono bruciarsi.



COMMENTI SULL' ARTICOLO