Acero palmato

Origine dell'acero palmato

L'acero palmato, definito 'acer palmatum', è una pianta del genere 'acer' che appartiene alla famiglia delle 'aceraceae'. Questo albero proviene dal Sud-est asiatico e in particolare è originario di paesi quali Giappone, Cina e Corea. L'acero palmato è conosciuto anche come 'momiji' o 'acero giapponese' ma nonostante il nome e la comune origine si distingue dall'acer 'japonicum'. Attualmente è una delle piante più diffuse e coltivate nei giardini zen e solitamente cresce nei boschi di latifoglie in collina o in montagna. Per lo più tipico dei climi temperati, questo albero è impiegato come pianta ornamentale per abbellire giardini pubblici, parchi naturali e tantissimi spazi verdi. Molto spesso troviamo l'acero palmato anche in forma di bonsai da coltivare in vaso.
Acero palmato dalle foglie porpora

seedeo Bonsai Coltivazione Set fernost Deluxe (Acero Palmato Rosso, Bianco maulbeerbaum, Blu Pioggia)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 29,5€


Caratteristiche generali dell'acero palmato

Esemplare di <em>acero palmato</em> dalle foglie rosse L'albero di acero palmato è una varietà di dimensioni non molto grandi in quanto può raggiungere un'altezza massima di 5-10 metri. In genere la pianta ha una crescita abbastanza lenta e può presentarsi come albero o arbusto. In forma di albero l'acero ha un fusto unico con una corteccia di colore grigio scuro. Da qui si propagano una serie di rami che compongono una chioma densa e ampia tra i tre e i quattro metri. Il fogliame è composto da foglie caduche a forma palmata di un verde chiaro che in autunno tendono al rosso e all'arancione. I fiori invece sono rossi o porpora e di solito sbocciano all'inizio della primavera. I frutti poi saranno samare con piccoli semi alati e tondi. L'acero palmato in Italia è diffuso anche in forma nana, ovvero come piccolo bonsai compatto e dal fogliame fitto e violaceo.

  • cydonia Specie originaria dell'Asia occidentale , la cydonia , è un albero naturalizzato e coltivato in tutta la zona temperata borele . Appartiene alla famiglia delle Rosaceae . La cydonia si divide in base ...
  • cercis siliquastrum L'albero di Giuda o siliquastro, nome comune per cercis siliquastrum, appartenente alla famiglia delle Leguminosae, è un albero di un certo fascino originario dell'Europa del sud e dell'Asia Minore. I...
  • Cascata di colori al LED Quando arriva il periodo di Natale le strade delle nostre città di riempiono di lucine colorate, case e negozi addobbano a festa e le luci illuminano le ore di buio rendendo tutto più allegro. Anche a...
  • Luci Natalizie Quando si avvicina il Natale, anzi quando si avvicina l'otto di dicembre, data nella quale come sappiamo si festeggia un'altra ricorrenza religiosa e si addobba la casa in occasione del Natale, le per...

Acero palmato Deshojo, Bonsai, 7 anni, 28cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 50€


Principali varietà di acero palmato

Particolare delle <em>foglie di acero</em> palmato Oggi esistono diverse centinaia di specie differenti di acero palmato che si distinguono soprattutto per il numero di lobi delle foglie e per il loro colore che può essere verde, viola, rosso, arancione o porpora. Una delle varietà più apprezzate di acero palmato è quella 'dissectum', di dimensioni contenute e dalle foglie di un bel rosso cupo che tende al marrone. Si tratta di una tipologia di acero delicata e bisognosa di cure, soprattutto se piantata nei giardini a clima mediterraneo. Altra specie di acero palmato è la 'crispum' che si caratterizza per il suo fogliame verde chiaro e leggermente arricciato alle estremità. Prima di cadere le foglie vireranno verso l'arancione nella stagione autunnale. Infine abbiamo la varietà 'osakazuki' che si presenta come alberello di modeste dimensioni con foglie palmate a sette lobi di un bel verde brillante.


Acero palmato: Come coltivare l'acero palmato

Esemplare di acero palmato bonsai Per coltivare l'acero palmato è bene sapere che le diverse varietà di questa pianta si adattano abbastanza bene al clima mediterraneo. L'habitat più favorevole è quello dei boschi collinari dotati di una buona umidità e soleggiati solo per alcune ore al giorno. L'acero palmato tollera bene il freddo e non ama i terreni ricchi di sali ma preferisce un fondo più acido e non troppo ricco. Basterà utilizzare del comune terriccio appena concimato e leggermente cosparso con la sabbia. Per quanto riguarda poi l'irrigazione è bene fare attenzione in quanto l'acero resiste solo a brevi periodi di siccità. Quindi se la posizione della pianta è ben soleggiata occorrerà innaffiare spesso, soprattutto in estate. Infine non è necessario potare l'acero ma sarà sufficiente eliminare i rami rovinati e le foglie secche.


Guarda il Video
  • acero palmato Nel giardino zen sono molte le piante che trovano il loro posto ideale, ma sicuramente la più famosa resta l’acer palmat
    visita : acero palmato
  • foglie di acero Gli aceri sono in genere alberi di media grandezza, anche se questo genere, appartenente alla famiglia delle Sapindacee,
    visita : foglie di acero

COMMENTI SULL' ARTICOLO