Celosia

Quanto annaffiare

La Celosia non ha bisogno di tante annaffiature, infatti il terreno deve restare solo un poco umido. Quindi un'innaffiatura esagerata può provocare il marciume delle radici. In inverno sarà sufficiente l'acqua piovana, mentre in estate e anche in primavera bisogna intervenire più frequentemente, ma senza esagerare. La Celosia è tropicale e ama l'umidità, di conseguenza in estate sono consigliate numerose nebulizzazioni facendo attenzione di bagnare soltanto le foglie. Le innaffiature devono essere eseguite al mattino presto per consentire alla pianta di essere asciutta alla sera. La Celosia ama comunque il caldo, il sole e le temperature sui 23°C per poter regalare una bella fioritura. Si coltiva in vaso o all'aperto, per ornare aiuole e giardini e non si effettuano rinvasi dato che la Celosia è una pianta annuale.
Celosia pianta

Viburno Viburnum Opulus Pianta Ramificata da Siepe in vaso ø24 cm h.160/200 cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 15,8€


Come coltivare

Celosia coltivazione aperto La Celosia si coltiva per seme, anche se gli esemplari ottenuti non saranno di solito uguali alla pianta originaria, ma questo non è un problema dato che la Celosia stessa ci potrebbe sorprendere piacevolmente con colori diversi. Per effettuare nel migliore dei modi la coltivazione in vaso è bene mettere sul fondo dei cocci e della ghiaia per aiutare a far scorrere l’acqua, poi si riempie il contenitore con del terriccio formato da torba, sabbia e compost. Se la pianta invece viene coltivata in giardino bisogna prima zappare la terra dove verrà posizionata per distribuire uniformemente i nutrienti del terreno. In marzo si dispongono i semi nel terriccio in un grande contenitore che andrà poi spostato in una zona ombreggiata ad una temperatura di 20°C. Se il terreno resterà umido i semi germoglieranno, ma successivamente sarà meglio spostarli alla luce e non al sole diretto, così le piantine si svilupperanno. All'altezza di 4 centimetri circa si può posizionare una piantina per vaso che poi andrà annaffiata. Dopo due mesi la Celosia sarà già alta 15 centimetri e verrà considerata come pianta adulta. Dopo un mese e mezzo inizierà la fioritura.

  • giardino fiorito Il giardino richiede cura e manutenzione costante, poiché le piante e i fiori devono essere seguite costantemente durante l’anno. Il giardinaggio è la tecnica che si occupa della coltivazione di piant...
  • peronospora La peronospora è una malattia che colpisce piante erbacee sia ornamentali che orticole. E’ provocata da un fungo appartenente al genere peronospora e a due differenti famiglie di miceti: le perenospoa...
  • innestipiante1 Gli innesti sono delle pratiche colturali che permettono di ottenere piante con una migliore produzione o una maggiore resistenza agli agenti esterni e agli attacchi degli organismi patogeni. Il princ...
  • ragnetto rosso Il ragnetto rosso è un aracnide prevalentemente fitofago, che attacca diverse piante, sia da frutto che ornamentali. Appartiene a due differenti specie, la prima viene chiamata Panonychus Ulmi e la se...

1 PIANTA DI ILEX AGRIFOGLIO MESERVEAE BUE ANGEL VASO 12CM sempreverde

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,9€
(Risparmi 0,22€)


Come concimare

Varietà piante ornamentali La Celosia fiorisce dalla primavera fino ai mesi autunnali, ma il terreno deve essere drenato e morbido. Questa pianta non ha bisogno di particolari fertilizzazioni, quindi è bene usare dei concimi leggeri e con sostanze organiche che aiuteranno la Celosia a crescere bene ed esibire colori magnifici ed intensi. Queste fertilizzazioni mensili devono essere mescolate all'acqua per innafiare e si devono eseguire da maggio in poi. Durante la fioritura il concime va dato ogni 15 giorni con dosi più basse e dovrà contenere azoto, potassio e fosforo. Per ottenere più fiori bisogna effettuare la cimatura della pianta che aumenterà la ramificazione e quindi agevolerà una fioritura abbondante. La Celosia è molto ornamentale e possiede foglie grandi e lucide, fiori appariscenti dalla forma piumosa, nei colori del rosso, arancione, viola e rosa. Esistono più di 60 specie, tutte straordinarie, ma le più conosciute sono la Celosia argentea plumosa o caracas.


Celosia: Esposizione e malattie

Pianta <em>celosia</em> giardino L'esposizione della Celosia deve essere in pieno sole se all'aperto, mentre in vaso e in casa la pianta non deve stare davanti alla finestra in estate quando c'è il sole, perché i vetri diventano come delle lenti che brucerebbero la pianta. Altro accorgimento importante è quello di togliere le erbacce e mettere al riparo la pianta dal vento e da giornate con troppo sole. Il clima migliore è quello mediterraneo che consente la crescita in casa nei mesi freddi. Ma se la pianta avvizzisce vuol dire che sono state effettuate troppe innaffiature o delle concimazioni irregolari oppure erano presenti delle correnti d'aria e venti freddi. Per rimediare al problema togliere le radici marce e poi rinvasare; indi spostare la pianta in un luogo riparato ottimizzando le concimazioni. La Celosia teme gli afidi, da sconfiggere con appositi antiparassitari. Alla fine, la Celosia plumosa può essere facilmente essiccata in quanto mantiene il colore per tanto tempo diventando un ornamento gradevole per la casa.


  • celosia La Celosia è una specie di pianta molto coltivata in Europa per essere poi esposta negli appartamenti, perché ha dei col
    visita : celosia

COMMENTI SULL' ARTICOLO