Eugenia pianta

Caratteristiche principali della pianta di eugenia

La pianta di eugenia è originaria dell’Australia ed è caratterizzata da una chioma folta, ben ramificata e tondeggiante. Appartiene alla medesima famiglia del mirto ma non cresce spontaneamente sul suolo italiano. Ha foglie coriacee con una forma ovale di color verde intenso ma in autunno assumono una tonalità di rosso. Quasi alla fine della primavera fa sbocciare i suoi fiori collocati al vertice dei rami. Sono piccoli ma raccolti in pannocchie voluminose, hanno un colore viola intenso reso più delicato dalla presenza degli stami candidi. I frutti compaiono qualche mese più tardi e, a maturazione completata, possono essere utilizzati per realizzare confetture dal sapore leggermente acidulo o salse da servire in tavola assieme alle carni rosse.
Piante di eugenia

Pianta di Eugenia Newport in vaso 7x7 cm - 40 Piante in Vaso cm 7

Prezzo: in offerta su Amazon a: 49,59€


Consigli di coltivazione

Talee di eugenia La pianta di eugenia è rustica e riesce a resistere bene alle basse temperature. Anche se la colonnina di mercurio scende al di sotto dei -5°C, l’arbusto non presenta alcun segno visibile di sofferenza. Tuttavia è consigliabile proteggerla dai venti freddi spostando i vasi in una zona riparata oppure, nel caso in cui l’eugenia sia stata messa a dimora a terra, è buona abitudine proteggerla avvolgendola interamente con del tessuto non tessuto. Preferisce essere collocata in zone luminose e cresce meglio laddove il terreno sia fertile, drenato e leggero. Provvedete a fornire tutto il nutrimento di cui ha bisogno con concimazioni effettuate in autunno e in primavera. Lo stallatico è ottimo ma sostituitelo ogni tanto con del fertilizzante chimico a lenta cessione.

  • Edera (Hedera helix) Quando parliamo del genere “hedera”, dobbiamo sottolineare come siano particolarmente numerose le specie che vi appartengono, tra cui piante rampicanti, piante sempreverdi e altri arbusti, che proveng...
  • Peonia fiori La peonia arbustiva è molto resistente e tollera bene anche brevi periodi di siccità: l'irrigazione serve solamente per sostenere la pianta durante la fioritura che, terminando presto, non deve soppor...
  • coleus Il coleus è una pianta sempreverde coltivata come annuale. E’ molto apprezzata per le sue foglie che possono assumere diverse colorazioni. Questa pianta appartiene al genere Coleus, a cui appartengono...
  • aspira foglie per giardino L’aspira foglie è un utile strumento che in breve tempo permette di mantenere perfettamente pulito lo spazio del giardino. Si tratta di uno strumento che non può assolutamente mancare sia negli spazi ...

Pianta di Newport in vaso 7x7 cm - 10 Piante in Vaso cm 7

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,99€


Malattie e trattamenti

Foglie delle piante dell'eugenia La pianta di eugenia è sensibile alle malattie fungine. Si sviluppano quasi sempre nel periodo primaverile, quando le abbondanti piogge sono seguite da giornate di caldo intenso e, le escursioni termiche fra giorno e notte, sono elevate. Per prevenire l’insorgenza di questa problematica, bisogna eseguire trattamenti mirati nel periodo in cui le gemme sono ancora piccole. Agli inizi di marzo, è cosigliabile fare un trattamento a largo spettro utilizzando un insetticida in grado di prevenire l’attacco delle cocciniglie e degli afidi. Prima di eseguire i trattamenti, leggete bene le indicazioni riportate sulle confezioni e somministrate il prodotto attenendovi scrupolosamente alle modalità specificate sull’etichetta. Solo così avrete la certezza di non compromettere seriamente la pianta.


Eugenia pianta: Come ottenere uno sviluppo rigoglioso

Bacche della pianta dlel'eugenia Tutte le varietà di eugenia hanno la capacità di adattarsi a diverse tipologie di terreno, da quelli più aridi a quelli ricchi di nutrimento. Se desiderate ottenere piante di grandi dimensioni e sempre rigogliose, mettetele a dimora a terra in una zona ben illuminata ma al riparo dai raggi diretti del sole. Prima della ripresa vegetativa, spargete sul suolo attiguo al fusto della pianta un buon quantitativo di concime organico o, in alternativa, un fertilizzante chimico che contenga percentuali elevate di potassio e azoto. Questi due elementi chimici sono quelli che garantiscono all’arbusto uno sviluppo costante e una bella fioritura. Durante l’inverno provvedete ad accorciare i rami principali: è il miglior sistema per stimolare la produzione di nuovi germogli in primavera.


Guarda il Video
  • eugenia pianta Le mie piante di Eugenia improvvisamente si sono tutte rinsecchite. Le innaffio ogni settimana e ogni 3 mesi ho aggiunto
    visita : eugenia pianta

COMMENTI SULL' ARTICOLO