Il rododendro - Rhododendron

Le generalità

Il rododendro appartiene alla famiglia delle ericaceae ed è originario dell'Asia , Oceania , America del nord e Europa . Il nome fu utilizzato per questo genere da Linneo

Il genere rododendro comprende circ cinquecento specie tra arbusti ed alberi sempreverdi e a foglie decidue . I rododendri sono arbusti ed alberi che possono arrivare ad un'altezza massima di venti metri con foglie persistenti con il margine intero . Esse si formano all'apice dei germogli . La fioritura è l'elemento che è davvero apprezzato per le sue proprietà decorative . Essa comincia durante periodo primaverile per terminare in estate .

I fiori del rododendro possono essere di varie tipologie . Vi sono , infatti , i fiori apicali e quelli ascellari e possono essere isolati o raggruppati in infiorescenze . Di norma i fiori dei rododendri sono particolarmente grandi . La loro forma può essere campanulata , a forma di imbuto , tubulosa o appiattita . Si può dire la stessa cosa anche per i colori che possono essere bianchi , rosa , gialli , arancioni , lavanda , viola , color crema , porpora o scarlatti .

rhoda geisha

Compo fertilizzante per lungo tempo di Rododendro, di alta qualità speciali, a lunga durata, per rododendri e altre piante come Ortensie, Azalee e piante Heide, 2 kg

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,83€


Le specie

rhodo parkfeuerIl rhododendron augustinii è una specie originaria della Cina . Questo rhododendron è una specie arbustiva a portamento eretto . Esso cresce fino a quattro mesi di altezza . Le foglie sono persistenti ed appuntite con la parte inferiore verde scura e squamosa . L'arbusto fiorisce verso la fine della primavera e più precisamente verso maggio . I fiori si presentano a forma di imbuto ed arrivano ad una larghezza massima di sei centimetri . Il colore di questo colore è di un azzurro malva scuro . La gola ha macchie verde ed appaiono riuniti in infiorecenze da gruppi di cinque .

Anche il Rhododendron auriculatum è originario della Cina , è un arbusto o un albero di piccole dimensioni arrivando ad un'altezza massima di otto metri . Le foglie sono di forma oblunghe e persistenti . La fioritura avviene in estate . I fiori sono molto profumati a forma di imbuto di colore bianco e talvota risultano presenti delle sfumature rosee . Solo le piante adulte arrivano alla fioritura e sono riuniti in infiorescenze ad ombrello con massimo quindici fiori .

Il Rhododendron bullatum sono originari della Cina . Questa è una specie arbustiva e molto delicata è infatti consigliata solo per le zone a clima mite . Raggiunge un'altezza massima di due metri e mezzo ed assume una forma disordinata . Le foglie sonopersistenti , assumono un colore verde molto scuro con la parte superiore increspata e quella inferiore con una peluria di color bronzo .I fiori sono molto profumati , bianchi tendenti al color crema con , sporadicamente presentano sfumature rosa. Assumono una forma d'imbuto di una lunghezza massima di otto centimetri ed una larghezza di dodici . Sono riuniti in infiorescenze da massimo quattro fiori . La fioritura è molto lunga . Essa comincia ad aprile e termina a giugno .

Il Rhododendron bureavii è originario della Cina è una specie arbustiva e cresce al massimo fino a due metri d'altezza . Le foglie sono persistenti e molto resistenti , la parte inferiore è rossa e tormentosa e quella superiore è verde scura .

I fiori sono a forma di imbuti con una larghezza di massimo tre centimetri ed una lunghezza di cinque minuti . Essi sono di colore rosso con macchie rosa raggruppati in infiorescenze composte da massimo quindici fiori .

La fioritura avviene durante il mese di aprile .

Il Rhododendron imperator è un arbusto originario della Birmania . Cresce con un portamento espanso raggiungendo trenta centimetri di altezza e sessanta di diametro .

Le foglie risultano essere persistenti di forma ellittica o lanceolata , sono squamose con la parte inferiore griggio azzzurra . La fioritura avviene verso maggio . I fiori sono a forma di imbuto con una lunghezza di tre centimetri e di una larghezza di quattro centimetri . Essi sono di colore rosa malva , possono essere sia isolati che riuniti a coppie .


  • rododendropotatura La potatura è una tecnica colturale che viene praticata su alberi e piante ornamentali e su alberi da frutto. La sua finalità è quella di rinvigorire la pianta sia sotto il profilo estetico che sotto ...
  • fiori azalea Le azalee hanno bisogno che il terreno in cui risiedono sia costantemente umido. È una pianta delicata, soggetta a malanni se non irrigata bene. In estate più che in inverno è necessario procedere a r...
  • Pianta rododendro Il rododendro è una pianta esigente in termini idrici. Scegliendo di coltivarlo all'aperto dovremo preoccuparci del giusto apporto di acqua con annaffiature frequenti. Bisognerà ovviamente tenere in c...

FONDOLINFA ORTENSIE TERRICCIO PRONTO ALL'USO PER ORTENSIE E TUTTE LE PIANTE ACIDOFILE IN GENERE CONFEZIONE DA 10 LITRI

Prezzo: in offerta su Amazon a: 15,5€


L'esposizione e clima

giardino di rododendriIl rododenro non ama particolarmente la luce del sole diretta . Consigliabile risulta posizionarlo all'ombra o in posizione semiombreggiato .

Per ciò che concerne il clima bisogna dire che non si può dire una regola che valga per tutti . Vi sono alcune specie che amano i climi temperati riuscendo a sopportare solo un paio di gradi sotto lo zero . Vi sono altre specie , invece , che non riescono assolutamente a sopportare il caldo ed i climi miti . Le temperature invernali , in questo caso , non dovrebbero mai salire sopra i quindici gradi .


L'annaffiatura

rododendro bicolore Le annaffiature devo essere molto assidue durante la primavera e l'estate per poi diventare meno frequenti durante l'autunno e l'inverno . Dato che il rododendro ama i climi umidi sarà necessario ogni giorno nebulizzare direttamente sulla pianta dell'acqua non calcarea.


Terreno e concimazione

Il terreno deve essere acido e sciolto . Se il terreno è troppo calcareo sarà necessari correggerlo con della torba . Nel vaso sarà necessario aggiungere alla terra degli aghi di pino e rametti di conifere .

La concimazione deve essere effettuata ad inizio primavera con del concime a lenta cessione .


Malattie e parassiti

Le insidie sono portate avanti dagli oziorrinco e dai ragnetti rossi .

Se sulle foglie del rododendro sono comparse delle erosioni a semiderchio sul margine della foglia il rododendro è infestato dall'oziorrinco un coleottero che agisce principalmente di notte . Bisogna agire con molta velocità con un insettivida specifico .

Il ragnetto rosso è un acaro che vive molto bene negli ambienti caldi e molto secchi . La loro presenza si manifesta con delle ragnatele nella parte inferiore della foglia . Bisogna mantenere sempre umido la pianta e l'ambiente . Inoltre bisogna adoperare degli acaricidi .


Varietà del Rododendro

Pianta di Rododendro Il rododendro presenta differenti varietà. Tra le più apprezzate dagli amanti del mondo floreale possiamo riportarne in particolar maniera tre.

Il Rhododendron hirsutum, varietà i cui fiori sono caratterizzati da un intenso colore rosa, trova il suo habitat ideale sulle montagne Asiatiche e sulle Alpi centro-orientali. Si tratta di una varietà non troppo alta, non supera infatti i 50-80 cm e presenta una fitta rete di rami in particolar modo nella parte inferiore.

Il Rhododendron ferrugineum è conosciuto invece come rosa delle Alpi, ed è la specie più conosciuta della famiglia dei Rododendri. Una delle caratteristiche peculiari di questa pianta sono i fiori, dalle dimensioni particolarmente grandi e dalla cosiddetta forma a campana, mentre per quanto riguarda il colore è un fuxia tendente al rosso che da a questa tipologia di pianta una vivacità peculiare.

Ultimo ma non meno importante, il Rhododendron chrysanthum è noto nelle zone asiatiche in cui cresce in maniera spontanea e dove è impiegato in omeopatia grazie alle sue proprietà ipotensive e antireumatiche.


Rododendro bonsai

Le piante del genere rhododendron sono delle specie bellissime in grado di regalare fioriture incredibili. Oltre al terreno acido, al clima fresco ed alle frequenti irrigazioni non hanno grosse esigenze e si prestano bene anche alla coltivazione in vaso. Per questo motivo queste piante vengono utilizzate anche per produrre dei bellissimi bonsai. In particolare sono molto utilizzate le azalee ma anche i rododendri ornamentali vengono ampiamente utilizzati. Il Rhododendron indicum per esempio è molto utilizzato nella coltivazione bonsai.

Questo rododendro bonsai che in inverno va protetto dal gelo in caso di temperature fredde, cresce bene con un minimo di cure e di attenzioni. Per prima cosa le annaffiature sono indispensabili e vanno accentuate nel periodo estivo. La potatura è un altro intervento importante nella coltivazione del bonsai di rododendro e va effettuata dopo la fioritura sia per eliminare le parti di ramo secche che per dare una forma alla pianta.

Un altro intervento importante è la concimazione che deve essere effettuata inizialmente quando comincia la primavera e deve essere ripetuta in piccole quantità durante i mesi più intensi dell'attività vegetativa.


Il rododendro: Come potare il rododendro

rododendro fiore Parlando del rododendro non potevamo non discutere anche della potatura. La potatura del rododendro va effettuata in maniera molto leggera cercando di non tagliare mai più del dovuto. Il periodo migliore per potare le piante di rododendro è la primavera e vanno tagliati i rami che sono cresciuti troppo. La forma del rododendro è di suo abbastanza scomposta ma con il taglio è possibile cercare di contenere e dare una forma regolare alla pianta.

Ricordiamoci di utilizzare sempre strumenti di taglio puliti (possibilmente sterilizzati) e ben affilati e di effettuare tagli precisi e netti.

Evitiamo potature invernali o troppo a ridosso dei periodi di freddo più intenso perchè i rami tagliati potrebbero non essersi ancora cicatrizzati ed il gelo potrebbe entrare nella pianta facendo dei danni.


Guarda il Video




COMMENTI SULL' ARTICOLO