Lisianthus

Annaffiatura ed esposizione del lisianthus

Il Lisianthus ha bisogno di frequenti annaffiature durante il periodo primaverile-estivo. La pianta è particolarmente soggetta a marciume radicale, quindi è buona regola accertare con frequenza il drenaggio del terreno di coltura, irrigarla spesso ma senza esagerare con la quantità d'acqua e, se coltivata in vaso, evitare i ristagni nel sottovaso. In inverno le annaffiature servono solo per non far seccare il terreno. Per quanto riguarda l'esposizione, il Lisianthus non tollera né il freddo né l'eccessiva vicinanza alle fonti di calore; preferisce una posizione luminosa e soleggiata, a patto che non venga esposta direttamente alla luce del sole nelle ore più calde delle giornate estive. Nelle zone con inverni molto freddi, il Lisianthus va posto al riparo, in una serra con clima temperato.
Fiori <strong>lisianthus</strong> bianco

Pianta Ceanothus Vaso 24cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9€


Moltiplicazione del lisianthus e terriccio ideale

Lisianthus varietà La moltiplicazione del Lisianthus può avvenire sia per semi che per divisione dei cespi anche se, in quest'ultimo caso, la crescita può essere lenta e con scarsa fioritura. La divisione dei cespi deve avvenire in primavera, con impianto immediato, mentre la semina va effettuata in inverno, utilizzando un compost fertile mescolato con torba. Il semenzaio va poi posizionato in un luogo riparato e con temperatura mite. A germinazione completata (alla fine della primavera), le giovani piantine devono essere rinvasate. Prima del trapianto, se il Lisianthus viene coltivato in vaso, è necessario porre dei cocci sul fondo dello stesso per assicurare un buon drenaggio. Il substrato di coltura, anche in questo caso, si ottiene con una mescola di terriccio per piante fiorite, torba e sabbia di fiume.

  • Disegno botanico dello spathiphyllum Lo spathiphyllum è una pianta originaria dell'America centrale, che è presto diventata una delle più ricercate nell'ambito ornamentale per la sua particolare bellezza, ma anche per la lunga durata dei...
  • Disegno botanico del viburnum tinus Il viburnum tinus appartiene alla famiglia delle Caprifoliaceae ed è una specie arbustiva esistente in natura in circa 200 specie differenti. Si trova diffuso in tutta l'area del Mediterraneo, dall'Eu...
  • Disegno botanico di zamia tonkinensis La zamia è una pianta sempreverde, dalle foglie lussureggianti e verde lucido, che appartiene alla famiglia delle zamiaceae e all'ordine delle Cycadales, che è lo stesso cui afferiscono molte varietà ...
  • Disegno botanico del viburnum opulus, o palla di neve Quello del Viburnum è un genere di piante che appartiene alla famiglia delle Caprifoliaceae, molto diffuso in Europa, in America e in Asia. Al genere appartengono molte specie differenti, tutte caratt...

Semi Hamamelis Virginiana amamelide frontiera dei fiori della pianta su Bare Branches

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,25€


Concimazione e potatura della pianta

Cesoie potatura giardinaggio La concimazione del Lisianthus deve concentrarsi nel periodo della fioritura e si effettua con fertilizzante liquido ricco di rame, azoto e zinco. La somministrazione del fertilizzante, che dev'essere diluito nell'acqua di irrigazione ma con dosi dimezzate rispetto a quelle indicate nella confezione del prodotto, va effettuata ogni 2 settimane. Per quest'operazione non si deve usare il nebulizzatore perché i fiori del Lisianthus patiscono il contatto con il concime. Gli interventi di potatura sono mirati ad alleggerire la pianta dalle foglie ingiallite, per prevenire malattie e attacchi parassitari, nonché dai boccioli immaturi, al fine di favorire la fioritura di quelli più forti. Una leggera cimatura degli apici vegetativi aiuta il Lisianthus a mantenere una buona compattezza e a sviluppare anche i getti laterali.


Lisianthus: Malattie e parassiti

Afidi infestazione pianta La malattie che possono essere contratte dalla pianta di Lisianthus sono, soprattutto, di natura fungina. Se le foglie appaiono maculate di bianco, vuol dire che la pianta è stata attaccata dallo Oidiopsis, debellabile con un fungicida specifico. Nel caso in cui tutta la parte vegetativa del Lisianthus (foglie, fusti e germogli) si presenti ricoperta da una polvere grigiastra, significa che la pianta ha contratto la peronospora e necessita di una somministrazione immediata di prodotti fitosanitari a base di fenillamidi. I parassiti che colpiscono maggiormente la pianta di Lisianthus sono gli acari, gli afidi e le cocciniglie, tutti da trattare con la rimozione manuale dell'insetto, quando visibile a occhio nudo, e con una nebulizzazione di antiparassitari, meglio se preparati con prodotti naturali.


  • lisianthus La pianta ornamentale, denominata comunemente anche Eustoma, trae la sua origine dal nord e dal centro del continente am
    visita : lisianthus

COMMENTI SULL' ARTICOLO