Siepe rossa

Siepe rossa: quali sono le piante migliori?

Se non ci si accontenta di una siepe normale o poco appariscente e si vuole optare per una soluzione creativa dai colori brillanti, una delle varietà più ricercate e di successo del momento (forse perché facile da realizzare ma abbastanza creativa), è la siepe rossa: un esempio, è la siepe di photinia red robin. La photinia è un arbusto sempreverde di origine asiatica, che può essere coltivato anche come albero singolo in vaso producendo foglie di colore rosso. In commercio se ne trovano varietà ibride resistenti ai parassiti, alle malattie varie e alle avversità ambientali o climatiche. Resiste bene anche all’inquinamento, assorbendo le polveri sottili e svolgendo una funzione conservativa e protettiva nei confronti dell’ambiente. Per questo motivo, siepi di photinia sono comuni nelle città e nei luoghi pubblici, tuttavia può anche essere utilizzata come una normale siepe da giardino. La photinia, infatti, è usata nella realizzazione di siepi miste, di tipo informale, rustiche oppure decorative, per creare zone d'ombra, confinare e delimitare aree verdi. La pianta raggiunge anche 3-4 metri di altezza, ma più generalmente i due metri.
photinia red robin

Photinia red robin 30 piante (foto reali)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 49€


Piante per la siepe rossa: la photinia e le sue caratteristiche

siepe photinia rossa e verde La photinia coltivata in siepe presenta un aspetto fitto e compatto e raggiunge un buon sviluppo in tempi rapidi. Possiede foglie ovali lanceolate, non eccessivamente abbondanti; quando nascono sotto forma di germoglio (all'incirca nel mese di marzo), presentano una bella colorazione rossa (da cui il nome scientifico della pianta e la denominazione di "siepe rossa"), che poi diventa verde scuro quando la foglia cresce. A maggio, la pianta fiorisce cospargendosi di piccoli fiori bianchi raggruppati in sottili rametti, che spiccano sullo sfondo di foglie verdi. In primavera, poi, quando presenta la colorazione rossa, la siepe emerge ancor più all'interno del giardino, con un effetto estetico semplice ma funzionale. Si tratta di una pianta molto resistente, che non ha bisogno di particolari cure e attenzioni, in quanto molto resistente a malattie e parassiti. Tuttavia, a volte si notano sulle foglie piccoli puntini scuri, che possono essere afidi o cocciniglie, parassiti che attaccano le foglie della pianta, rendendole deboli e spente. Sono questi i soli casi in cui si devono utilizzare gli insetticidi e gli antiparassitari.

  • Camelia Avete idea di quante possano essere le piante da giardino? Sicuramente moltissime e tutte molto interessanti e degne di considerazione ma noi ci limiteremo ad illustrarvene alcune come l’azalea, piant...
  • attrezzi da giardino Quando si parla di attrezzi per il giardinaggio, occorre fare una netta distinzione tra gli attrezzi di un giardiniere professionista e quelli di chi ha solo una passione per la cura del giardino. in ...
  • amaca tonda L’amaca è un oggetto che non nasce in Italia, ma ha origine dagli indigeni del sud America, ed è stata portata in Europa dagli spagnoli. L'utilizzo originario era quello di un letto, si usava cioè per...
  • tavolo da giardino Chiunque ama la natura e il verde, quando ha anche solo un piccolo giardino, è senz'altro fortunato perché può respirare aria sana e ammirare la bellezza dei fiori. Non è possibile, però, pensare di u...

Pianta vera da esterno arbusto SIEPE ORNAMENTALE DI OLEANDRO ROSSO FUOCO

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12€


Come crescere una siepe rossa di photinia

foglie rosse photinia La photinia è adatta soprattutto a realizzare siepi semplici, di tipo ornamentale oppure protettive. Per realizzare la siepe rossa, si mettono le piante in delle buche nel terreno precedentemente vangato e zappato con la stessa procedura di quando si lavora un terreno per il prato. Si tolgono, quindi, i detriti e i sassi, concimando il terreno. Le buche devono essere distanti circa 60-80 centimetri tra loro. La pianta non va messa troppo in profondità, per evitare i ristagni d'acqua nelle radici. Il terriccio più adatto è quello drenato, soffice e ricco di sostanze organiche: va benissimo quello normale da giardino con un'aggiunta di sabbia. La photinia da siepe va piantata in primavera e posizionata per metà in ombra (la pianta ha bisogno di almeno qualche ora al giorno di esposizione al sole). In inverno, se le temperature sono troppo rigide, si effettua alla base della siepe una pacciamatura, ricoprendo il tutto con foglie secche, terriccio oppure una corteccia nella zona intorno alle radici. In questo modo, il gelo e la neve non danneggeranno le radici e non le faranno marcire. Tuttavia, va effettuata solo per precauzione.


Come prendersi cura della siepe rossa di photinia

rare foglie rosse siepe photinia La photinia, quando è giovane, deve essere innaffiata ogni dieci giorni e quando è adulta può sostenersi anche solo con la pioggia. Solo in estati aride e secche, conviene innaffiare anche la pianta adulta, in quanto la siepe rossa resiste bene al caldo ma non a lunghi periodi di siccità. La potatura viene effettuata in tarda primavera oppure a inizio estate, subito dopo il termine della fioritura; per favorire la nuova comparsa di fogliame rosso la successiva primavera, si tagliano i fiori e i rami appassiti ed i rami troppo lunghi. Se necessario, se si prevedono gelate invernali oppure se sono presenti degli spazi vuoti all’interno della siepe, la potatura deve essere effettuata anche a fine estate. La siepe rossa può essere concimata a fine inverno usando fertilizzante organico o granulare oppure con il compost. Da ricordare che una corretta esposizione al sole protegge la siepe rossa dai rigori invernali. La photinia si moltiplica per talea e si deve tenere a mente che questa deve rimanere in vaso per un periodo di quasi due anni, prima di poter essere trapiantata nel terreno del giardino.



  • siepe rossa Gli amanti delle siepi sono molto fantasiosi e creativi. Di solito non si accontentano di strutture normali o comuni, ma
    visita : siepe rossa

COMMENTI SULL' ARTICOLO