come salvare un abete?

Domanda : come salvare un abete?

Salve, sono Luigi,

ho acquistato un abete in un vivaio, perché vorrei metterlo a dimora nel mio giardino, ma una volta tolta la rete sotto le radici mi sono reso conto che le radici grandi sono state tagliate tutte, e è presente soltanto qualche capillare.

cosa posso fare per poter salvare l'albero?

grazie mille

Luigi.




abete rosso

Silver Mountain Collana Donna placcata in oro bianco pendente a forma di farfalla con cristalli, in confezione regalo

Prezzo: in offerta su Amazon a: 24,99€
(Risparmi 31,5€)


Risposta : come salvare un abete?

Buongiorno Luigi e grazie per esserti rivolto alla rubrica domande e risposte di giardinaggio.net, il sito di chi ama il verde.

Iniziamo subito la risposta dicendoti che dalla descrizione che hai fornito non c'è nulla di particolarmente strano nell'abete che hai acquistato in vivaio. Le radici grandi delle piante non sono importanti a livello di sopravvivenza delle stesse e a livello di scambio di acquisizione di sostanze nutritive dal terreno...per intenderci le radici grandi delle piante non servono ad assorbire il nutrimento del terreno. Non dobbiamo pensare che più le radici sono grandi e più queste sono in grado di assimilare acqua e sostanze nutritive dal terreno ma dobbiamo ricordarci sempre che le radici di dimensioni maggiori hanno una funzione prevalentemente di sostegno per la pianta e servono per attecchire al terreno ed aumentare la stabilità della pianta.

Le radici che invece permettono l'assunzione di acqua e sostanze nutritive dal terreno sono quelle più piccole, le cosiddette "radichette", le radici più fini e sottili in grado di infilarsi nei micropori del terreno e assimilare da esso tutto il necessario per il sostentamento della pianta. Sono queste radici quelle da salvare durante un'operazione di espianto ed è a queste radici che devo dedicare maggiore attenzione.


  • picea abis willis zwerg L'abete rosso, nome comune per picea excelsa, è un albero dalla bella figura slanciata, particolarmente diffuso nell'Europa settentrionale e centrale e, in generale, nelle regioni a clima nordico. Nel...
  • abete rosso Vorrei sapere come si sviluppano ed a quale profondita possono arrivare le radici dell'albicocco e dell'abete. Vi informo che lo spessore del terreno è di 70cm e sotto di questo ci sono dei garage. ci...
  • abete rosso Mia suocera ha avuto la brillante idea di piantare, circa 15 anni fa, due abeti rossi usati per l'albero di natale, e due palme, sul ciglio della strada e a ridosso della recinzione in una aiuola larg...
  • Vivaio abeti rossi L'abete rosso teme la siccità, soprattutto nei primi anni. Quindi non bisogna esitare ad innaffiarlo nel periodo secco. Necessita annaffiature regolari, ma non eccessive. Anche il fogliame va spruzzat...

Qedertek Luce Stringa solare 22M 200LED (Blu) Illuminazione Decorativa per Interni / Esterni Patio Prato Giardino Festa Matrimonio Natal

Prezzo: in offerta su Amazon a: 18,99€
(Risparmi 8€)


La simbiosi micorizzica

Le radichette sono inoltre la zona della pianta dove si sviluppano le micorizze, importantissime simbiosi fra la pianta e i funghi che permettono ad entrambe di ottenere importanti vantaggi. La radice attraverso il fungo riesce ad assimilare e ad estrapolare dal terreno maggiori sostanze nutritive mentre il fungo grazie alla radice ottiene acqua e zuccheri in maniera diretta e semplice. Queste simbiosi, importantissime a livello di sopravvivenza della pianta, avvengono tuttavia nelle zone più piccole e nelle parti della pianta che hanno dimensioni più piccole. Bisogna quindi sempre ricordarsi di non tagliare e di preservare il più possibile le radichette e le radici fine della pianta se vogliamo salvarla e facilitare il suo attecchimento.


Piantare un abete rosso

Torniamo ora all'abete rosso del nostro amico Luigi. Come si sarà capito dalle righe precedenti non c'è nessun abete rosso da salvare perché la situazione è abbastanza comune. Consigliamo però di piantare l'albero ed aspettare che questo in primavera emetta nuove radici da quelle tagliate durante le operazioni di espianto. Molto importante in questo caso è la scelta del luogo nel quale decidiamo di piantare l'abete rosso. Una pianta con un apparato radicale superficiale e fascicolato come questo deve essere sempre piantata lontana da viali, muretti, strade e costruzioni di qualsiasi genere per evitare che con il crescere delle radici vada a rovinare o a rompere queste costruzioni. Consigliamo inoltre in un ambiente urbano con spazi limitati di tenere l'abete rosso lontano da abitazioni o costruzioni.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO