Erbe aromatiche, come coltivare

L'irrigazione delle erbe aromatiche

Le erbe aromatiche, come tutte le piante, hanno bisogno di un apporto idrico costante. La prima considerazione da fare riguarda la regione dove andiamo a coltivare le nostre aromatiche. Per le piante adulte, infatti, potrebbero essere più che sufficienti le normali precipitazioni atmosferiche, limitando le annaffiature esclusivamente ai periodi caratterizzati da siccità prolungata. È il caso del rosmarino e della salvia, che vivono autonomamente approvvigionandosi la quantità d'acqua piovana necessaria per la crescita e lo sviluppo. Altre specie come la menta o il basilico vanno annaffiate con più frequenza. L'importante è evitare i ristagni idrici che possono provocare pericolose patologie. Nel caso in cui si disponga di una grande aiuola destinata alla coltivazione delle piante aromatiche, dotata anche di impianto di irrigazione, è bene verificare sempre di non esagerare, valutando anche la stagionalità delle piogge.
Raccolta erbe aromatiche

Cultivea Set completo - Fai crescere le tue di erbe aromatiche - 100% semi ecologici e biologici - Semi con 3 vasetti di vetro (erba cipollina, cipollina, basilico) - Do it Yourself -

Prezzo: in offerta su Amazon a: 29,9€
(Risparmi 10€)


Come prendersi cura delle erbe aromatiche

Basilico Le erbe aromatiche in genere preferiscono i vasi di terracotta che assorbono maggiormente l'umidità. Di solito non hanno bisogno di sostegni per crescere e basta tenere il vaso in una zona adatta, all'aria aperta, dove c'è una buona areazione che ne enfatizza anche i profumi. le giovani piantine e le talee sono ovviamente più delicate. Sarebbe buona norma, per le piante che dovranno trascorrere la stagione invernale, ritirarle in luogo riparato. Nei successivi anni di vita le piante sono più resistenti e tollerano anche la rigidità dell'inverno. La pacciamatura può essere utile sia per proteggere l'apparato radicale e superficiale che per mantenere il giusto grado di umidità. Sarebbe meglio pacciamare con materiali naturali come sfalci d'erba e cortecce. Dopo la stagione invernale bisogna togliere i rami secchi e le foglie rovinate, favorendo lo sviluppo di nuova vegetazione.

  • L’orto balcone è una pratica agraria a gratificante gestione ‘fai da te’ di comodo accesso per ottenere anche in città un minimo di produzione salutare ed economica di erbe aromatiche e ortaggi a rapi...
  • Grande coltivazione di timo La timo coltivazione viene eseguita su grandi appezzamenti di terreno. Le foglie di questa pianta sono caratterizzate da un intenso aroma che ben si presta per insaporire pietanze salate di vario gene...
  • piante aromatiche: l'alloro BasilicoForse è l'erba culinaria più popolare e diffusa. Si tratta di una pianta annuale, aromatica con un odore e un sapore piccante. Cresce fino a 12-18 centimetri e il colore del fogliame può var...
  • lippia citriodora fiorita La lippia citriodora, o aloysia citriodora, è una pianta aromatica arbustiva, originaria dell'America del sud, coltivata in Europa da vari secoli, per l'intenso profumo di limone e cedro emanato dalle...

Giardino di Erbe per interni - da Viridescent - Contenitore in legno per davanzali di cucina. Contiene tutto ciò che vi serve per far crescere le vostre erbe aromatiche. Perfetta idea regalo. Disponibile oggi in offerta!

Prezzo: in offerta su Amazon a: 17,97€
(Risparmi 7,02€)


Terreno e concimazione

Menta Quasi tutte le erbe aromatiche prediligono un terreno sciolto e fertile. Se il nostro orto è secco e arido dobbiamo prepararlo preventivamente. In questo caso inizieremo con una vangatura profonda ed una concimazione a base di letame maturo o concime organico acquistato nei negozi specializzati di giardinaggio e fai da te. Possiamo anche mettere del compost casalingo per arricchire ulteriormente la terra. Dopodiché andremo a mettere a dimora le nostre piantine senza ulteriori interventi durante la crescita. Trattandosi di erbe che andremo a consumare nei nostri piatti, è meglio evitare i prodotti chimici. Il terreno deve essere leggero, consentendo alle radici di penetrare e svilupparsi. Può essere necessario aggiungere del terriccio o della sabbia. Per la coltivazione in vasi il drenaggio può essere favorito con l'argilla espansa da collocare sul fondo.


Erbe aromatiche, come coltivare: Esposizione, malattie, raccolta

Mazzetto di erbe aromatiche Le erbe aromatiche gradiscono, generalmente, l'esposizione alla luce solare. Si possono coltivare in tutte le regioni d'Italia e si adattano a climi differenti. L'irraggiamento diretto per almeno alcune ore della giornata, tuttavia, è fondamentale per garantire buone produzioni. Può essere molto bello e comodo destinare un'intera aiuola alla coltivazione delle erbe aromatiche. In questo modo potremo tenere a bada le erbe infestanti e la consociazione delle aromatiche regalerà profumi inediti. Come tutte le piante anche le aromatiche possono essere attaccate da malattie fungine e da parassiti. Si raccomanda, in questi casi, di limitarsi all'utilizzo di decotti a base di erbe per tenere lontani gli insetti. Molte volte i marciumi che si presentano sono dovuti soltanto ad un annaffiatura eccessiva. Prima di tutto è bene verificare la correttezza dell'apporto idrico.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO