Santolina

Quanto irrigare la santolina

La santolina non è solo decorativa, ma serve anche per allontanare le zanzare. Inoltre, con i suoi fiori e le foglie essiccate si profuma l'interno degli armadi ed è utile anche contro le tarme. Mentre dal punto di vista culinario è presente in numerose ricette. Ma per tenere in salute la bella pianta di santolina occorre un terreno calcareo e sabbioso. In linea di massima è meglio optare per della terra drenante, anche se la pianta non ha bisogno di tanta acqua per vivere bene. Infatti, di solito si accontenta delle precipitazioni atmosferiche, tuttavia in caso di siccità si consiglia di annaffiare la santolina ogni quindici giorni. Nella stagione invernale non si dovrà effettuare nessun apporto d'acqua se la pianta dimora in terra, mentre per quella in vaso è sufficiente un'annaffiatura mensile.
Fiori santolina

Santolina chamaecyparissus - Santolina - Spg - Semi

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,99€


Coltivazione della santolina

Santolina pianta La santolina può essere coltivata dividendo i cespi oppure per seme o per talea. La semina vera e propria si effettua in semenzaio oppure in piena terra. Per le talee estive il discorso è diverso in quanto si devono posizionare in un composto di sabbia e torba per ottenere i germogli che cresceranno e diventeranno delle piante vigorose. A questo punto, le stesse vengono trasferite nei vasi o in terra. Infine, per la moltiplicazione della santolina utilizzando i cespi, questa va eseguita in primavera prestando attenzione alle radici che devono restare intatte. Seguirà un'abbondante annaffiatura, ed è consigliato anche mantenere all'inizio il terreno umido. La santolina in vaso presenta delle radici che si espandono facilmente quindi nei mesi primaverili è bene effettuare il rinvaso in un contenitore più largo.

  • erbe aromatiche Le erbe aromatiche e le spezie rappresentano uno degli elementi più importanti nella cucina tradizionale.Si tratta di componenti preziose, dato che sono in grado di rendere più saporiti i vari piatt...
  • Varietà di timo limone Il timo limone è una pianta aromatica perenne di tipo cespuglioso che cresce bene in zone molto soleggiate e prevalentemente calde. È molto apprezzata per il suo delicato profumo, utile in cucina per ...
  • Fiori bianchi dell'Ocimum basilicum Il basilico o Ocimum basilicum è una pianta erbacea annuale appartenente alla famiglia delle Laminacee. Il fusto si presenta eretto e ramificato e può raggiungere i 50 centimetri. Le foglie sono verde...
  • Cespuglio pianta rosmarino La pianta del rosmarino, come molte piante aromatiche, appartiene alla famiglia delle Lamiaceae. Originaria dell'Europa e dell'Asia, cresce in forma di arbusto spontaneamente nell'area mediterranea, l...

Perenne fragrante Santolina Cottton fiore della lavanda (30 semi)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,27€


Concimare la santolina

Cespuglio santolina Per quel che concerne la concimazione della santolina si consiglia di effettuarla ogni venti giorni usando un fertilizzante specifico diluito nell’acqua dell'annaffiatura oppure si può distribuire alla base della pianta un concime granulare che viene rilasciato lentamente. Il prodotto utilizzato dovrà essere per piante da fiore e ricco di fosforo e potassio, in effetti la pianta in autunno si deve rinforzare soprattutto nei fusti e nelle radici. Tuttavia, i fertilizzanti dovranno essere quasi privi di azoto per evitare di rendere la santolina molto sensibile al freddo nei mesi invernali e in generale. La fioritura di questa pianta avviene in estate per tutta la stagione, ed è proprio in questo periodo che si svolge la raccolta. Esistono diverse specie di santolina, fra le più conosciute c'è la chamaecyparissus e la rosmarinifolia.


Santolina: Malattie, parassiti ed esposizione

Fiori foglie La graziosa santolina ama il sole e quindi è consigliata un'esposizione adatta, collocandola in zone con tanta luce. Nonostante il suo facile adattamento la pianta non sopporta le temperature troppo rigide quindi andrà posizionata in luoghi riparati anche dal vento gelido. E quando poi arriva la primavera sarà utile tagliare quei rami ormai secchi oppure danneggiati e spuntare i fusti per aiutare l’uscita dei getti nuovi. La santolina, proprio perché è una pianta resistente, raramente presenta dei problemi con insetti e parassiti come per esempio gli afidi. Le malattie fungine invece si verificano di solito dove il clima è più umido. Se invece la temperatura è bassa e il freddo si fa sentire si consiglia di proteggere la santolina con pacciamatura di foglie secche e paglia da mettere alla base della pianta.


  • santolina La Santolina chamaecyparissus è un piccolo arbusto sempreverde originario dell’Europa mediterranea; le piante di alcuni
    visita : santolina
  • santolina pianta La santolina è una pianta che ha un bassissimo bisogno di acqua. Solitamente, durante i periodi più freddi, si accontent
    visita : santolina pianta

COMMENTI SULL' ARTICOLO