Potatura ficus benjamin

vedi anche: ficus benjamin

Caratteristiche

La pianta di ficus è sicuramente una di quelle che sono in grado di svilupparsi maggiormente, ma quegli esemplari che vengono utilizzati per adornare le nostre abitazioni, senza ombra di dubbio presentano una crescita decisamente più contenuta.

Ovviamente, tale limitazione delle dimensioni è sicuramente connessa con le diverse operazioni di potatura che consentono di tenere sotto controllo la crescita della struttura e cercare di conservare la miglior salute possibile alla pianta.

Ad ogni modo, la pianta del ficus è sicuramente una di quelle maggiormente adatte per la coltivazione all'interno di ambienti chiusi, come gli appartamenti, soprattutto per via del fatto che in questi luoghi c'è la possibilità di ripristinare un clima che si adatta molto bene a questo tipo di pianta.

Esattamente come avviene per ogni pianta che presenta una provenienza tropicale e subtropicale, anche il ficus non è in grado di resistere a dei freddi inverni in giardino e, proprio per tale ragione, viene coltivato in vaso, in maniera tale da poter essere poi collocato durante il periodo invernale in un ambiente chiuso.

ficus benjamin

FICUS Verde - Albero Artificiale con Tronco Vero - Alto 125 cm Largo 50 cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 60,49€


Periodo di potatura

ficus Benjamin 2La potatura è un'operazione davvero fondamentale per consentire di conservare la medesima forma del ficus, caratterizzato da un chioma regolare e, al tempo stesso, armonica.

Per poter eseguire un'operazione del genere in modo redditizio, allora sarà necessario comprendere quali siano le più importanti esigenze della pianta in relazione ovviamente alla specie a cui appartiene, all'età ed alle condizioni ambientali in cui avviene il suo sviluppo.

Al contempo, è fondamentale eseguire la potatura durante il periodo maggiormente adatto a garantire un'ottima crescita alla pianta: ecco spiegato il motivo per cui il suggerimento è quello di eseguire l'operazione di potatura del ficus benjamin durante la stagione primaverile.

In questa maniera ci sarà la possibilità di rimuovere i rami che sono diventati ormai secchi e improduttivi, che andrebbero a togliere una buona fetta di nutrimento al resto della pianta di ficus benjamin.


  • potare ficus benjamin Il Ficus benjamin è una pianta molto presente nelle nostre case. Dal valore ornamentale innegabile, questa pianta è in realtà un albero perenne sempreverde originario dell’Asia. Amante dei climi tropi...
  • foto afidi buongiornoin salotto ho un grande ficus beniamino che ultimamente presenta un lato con la parte superiore delle foglie appiccicosa. sembra pianga!Infatti sul parquet a volte c'è come resina. che d...
  • ficus benjamina Quando parliamo del Ficus facciamo riferimento a quel genere che appartiene alla famiglia delle Moracee e include tutta una serie di piante sempreverdi (addirittura più di 800) che provengono un po' d...

FICUS Verde - Albero Artificiale con Tronco Vero - Alto 125 cm Largo 50 cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 56,99€


Tecniche di potatura

La potatura del Ficus Benjamin si può eseguire per svariati motivi: in primo luogo, serve per poter limitare la chioma, ma allo stesso tempo è un'operazione molto utile anche per garantire un netto miglioramento alla pianta dal punto di vista estetico. D'altro canto, la potatura di questa varietà di Ficus è condizione fondamentale per garantire uno sviluppo sano e forte alla pianta.

Infatti, è davvero molto importante capire quali siano le esigenze della pianta, considerando che ci sono comunque alcune linee guida da seguire per tutti i Ficus Benjamin.

Per quanto riguarda l'operazione di potatura, il consiglio è quello di sfruttare delle cesoie che, in precedenza, siano state sterilizzate nel modo corretto, in maniera tale da non causare delle ferite che poi vengano infettate.

Non abbiate paura di lasciare dei monconi, ma fate molta attenzione a tagliare tutti i rami vecchi, in maniera tale che ci sia lo spazio sufficiente per i nuovi germogli.

La parte interna della chioma deve essere anch'essa sottoposta a potatura, in modo tale che venga garantito un più elevato passaggio di luce e di aria.

Nel corso della fase di potatura, bisogna provvedere alla rimozione dei rami secchi ed ingialliti, intervenendo anche sui rami di maggiore dimensione che presentano un numero di foglie risicato oppure anche su quei rami che hanno delle biforcazioni, in realtà poco produttive.

In questa maniera si potrà disporre di una pianta decisamente più armonica e pronta a svilupparsi nel migliore dei modi.


Tecniche di potatura

La potatura del Ficus Benjamin si può eseguire per svariati motivi: in primo luogo, serve per poter limitare la chioma, ma allo stesso tempo è un'operazione molto utile anche per garantire un netto miglioramento alla pianta dal punto di vista estetico. D'altro canto, la potatura di questa varietà di Ficus è condizione fondamentale per garantire uno sviluppo sano e forte alla pianta.

Infatti, è davvero molto importante capire quali siano le esigenze della pianta, considerando che ci sono comunque alcune linee guida da seguire per tutti i Ficus Benjamin.

Per quanto riguarda l'operazione di potatura, il consiglio è quello di sfruttare delle cesoie che, in precedenza, siano state sterilizzate nel modo corretto, in maniera tale da non causare delle ferite che poi vengano infettate.

Non abbiate paura di lasciare dei monconi, ma fate molta attenzione a tagliare tutti i rami vecchi, in maniera tale che ci sia lo spazio sufficiente per i nuovi germogli.

La parte interna della chioma deve essere anch'essa sottoposta a potatura, in modo tale che venga garantito un più elevato passaggio di luce e di aria.

Nel corso della fase di potatura, bisogna provvedere alla rimozione dei rami secchi ed ingialliti, intervenendo anche sui rami di maggiore dimensione che presentano un numero di foglie risicato oppure anche su quei rami che hanno delle biforcazioni, in realtà poco produttive.

In questa maniera si potrà disporre di una pianta decisamente più armonica e pronta a svilupparsi nel migliore dei modi.


Potatura ficus benjamin: Vantaggi della potatura

Qualche volta si può essere indotti a ritenere la potatura come un'operazione non così importante per lo sviluppo delle piante, visto che potrebbe avere solamente una funzione estetica.

Non è per nulla così: infatti, questa operazione è necessaria proprio per garantire alla pianta di crescere sempre nel modo corretto e più sano possibile.

Rimuovere tutti quei rami che si sono insecchiti e che non sono più produttivi, vuol dire anche garantire al Ficus Benjamin un nutrimento sufficiente per poter far crescere nel migliore dei modi i rami più giovani e per sostenere il ricambio dei rami che sono ormai diventati secchi.

La potatura è estremamente importante anche per la cosiddetta operazione di ridimensionamento della chioma: si vuole evitare, infatti, che assuma un'eccessiva foltezza e, inoltre, che gran parte delle foglie e dei rami non possano godere dell'illuminazione adeguata (aspetto, questo, troppe volte sottovalutato, ma fondamentale per una crescita rigogliosa della pianta, anche in virtù del fatto che presenta una provenienza tropicale e subtropicale e, proprio per natura, ha la necessità di ricevere un elevato quantitativo di luce.

Al contempo, la potatura dei rami interni del Ficus Benjamin è un'operazione che garantisce la corretta aerazione e permette di evitare la possibilità che si formino delle ambientazioni totalmente in ombra oppure caratterizzate da un forte livello di umidità, che provocherebbe danni a diverse foglie e rami.

Infine, trovare il periodo migliore per la potatura è fondamentale: non prendete in considerazione l'inverno, ma intervenite in primavera, nel momento in cui la pianta di Ficus Benjamin è all'apice dello sviluppo.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO