Cymbidium

Quando e come annaffiare il Cymbidium

Date le origini del Cymbidium, questa pianta soffre notevolmente i periodi di siccità. Per questa motivazione non bisogna mai lasciare che il terreno rimanga del tutto asciutto per tempi eccessivamente lunghi. Il substrato, in particolare, va controllato abbastanza spesso inserendovi dentro un dito per verificarne l'adeguato livello di umidità. Le annaffiature del Cymbidium devono avvenire con una certa frequenza, in particolare durante la stagione estiva. In inverno, invece, si possono diminuire gli apporti idrici anche drasticamente. Questa riduzione serve soprattutto per favorire la produzione dei nuovi steli. L'umidità ambientale che circonda la pianta è altrettanto vitale ed importante. Essa deve mantenersi sempre elevata. A tale scopo, è consigliato nebulizzare spessissimo le foglie.
Fiori Cymbidium

prime vista Bonsai fiore multicolore orchidea Cymbidium fiori in vaso 100 pezzi/borsa misto Cymbidium Faberi balcone pianta in vaso per giardino di casa: 3

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8€


Come coltivare e curare il Cymbidium

Pianta di Cymbidium in fiore Il Cymbidium non è una pianta particolarmente difficile da coltivare. Anzi, quest'operazione può essere effettuata anche da chi ha da poco scoperto di avere il pollice verde. Il Cymbidium si caratterizza per un'incredibile adattabilità. Il terreno che lo ospita deve essere composto, preferibilmente, da terriccio, osmunda e sfagno in rapporto 1:2:1, con l'aggiunta di un po' di carbone con finalità disinfettante. Il substrato è preferibile se acido e con un buon drenaggio. Il rinvaso della pianta si effettua ogni 2 anni ma mai in concomitanza con la fioritura. Il momento ideale è quello in cui le radici fuoriescono dal vaso. Bisogna dapprima disinfettare le radici con lo zolfo e, quindi, rinvasare ponendo il luogo ben ombreggiato ed evitando le annaffiature per 1 mese. La moltiplicazione del Cymbidium avviene per divisione del bulbo in vari pseudobulbi.

  • Un esempio di orchidea cymbidium Le Orchidee appartengono alla famiglia delle Orchideaceae. Una particolare caratteristica riguarda il nome di questa pianta, infatti orchidea deriva dal greco “Orchis” che significa testicolo. Il tutt...
  • orchidea cymbidium Le Orchidee appartengono alla famiglia delle Orchideaceae. Una particolare caratteristica riguarda il nome di questa pianta, infatti orchidea deriva dal greco “Orchis” che significa testicolo. Il tutt...
  • Orchidee Cymbidium bianche Essendo indicata per uso interno, l'Orchidea Cymbidium trova la sua temperatura ideale tra i 15 e 18 gradi, in precise condizioni di umidità dell'aria. Per questo è consigliabile, nei periodi estivi, ...
  • Un'orchidea del genere Phalaenopsis La pianta di orchidea può trarre notevoli benefici da una regolare e corretta potatura, regalando spettacolari fioriture. Ci sono due differenti scuole di pensiero riguardo alla potatura dell'orchidea...

Growth Technology Profi Bonsai & orchidee Forbici

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,95€


Concimare Cymbidium

Cymbidium coltivato in vaso Concimare nella maniera corretta il Cymbidium equivale ad avere la certezza che la propria pianta cresca sana e rigogliosa. Non a caso questa pianta è esigentissima sotto il profilo della concimazione. Il periodo maggiormente indicato per quest'operazione corrisponde con la fine dell'inverno. In questo momento è indispensabile l'utilizzo di un buon fertilizzante liquido da diluire nell'acqua utilizzata per le annaffiature e con elevate concentrazioni di potassio, al fine di spingere quanto più possibile la pianta verso un'ottima fioritura. Dopo l'appassimento dei fiori, ad essere stimolata deve essere la crescita sotto il profilo vegetativo, motivo per il quale si predilige un fertilizzante ricco in azoto. Nella stagione autunnale, occorre provvedere a una diminuzione dell'azoto in favore di potassio e fosforo.


Esposizione e malattie del Cymbidium

Cymbidium multicolore Per la crescita e la fioritura corretta del Cymbidium è assolutamente necessario che la pianta sia collocata nella maniera corretta. L'esposizione ideale è in luoghi non troppo caldi in cui le temperature estive non siano eccessivamente calde (sempre e comunque sotto i 30°C). Le stagioni invernali, invece, devono essere fresche. Il Cymbidium sopporta in maniera abbastanza tranquilla le temperature fredde che, però, non dovrebbero mai scendere al di sotto dei -2°C. Durante la stagione invernale è meglio ricoverare il Cymbidium in un luogo protetto. Gli sbalzi termici sono temutissimi e da evitare. Buona deve essere la luminosità e l'aerazione. La cosiddetta "cocciniglia" è il parassita che più frequentemente colpisce il Cymbidium, rallentandone la crescita. E' necessario l'utilizzo di un apposito antiparassitario per debellare con successo il problema.



Guarda il Video
  • cymbidium Genere di quaranta specie di orchidee epifite e terrestri, originarie dell'Asia centrale e meridionale e dell'Australia,
    visita : cymbidium
  • orchidea cymbidium Essendo indicata per uso interno, l'Orchidea Cymbidium trova la sua temperatura ideale tra i 15 e 18 gradi, in precise c
    visita : orchidea cymbidium

COMMENTI SULL' ARTICOLO