Ombrelloni da giardino

L’utilità

Il giardino è per molti lo spazio dove trascorrere la maggior parte del tempo durante l’estate: è appunto per questo che si preferisce accessoriarlo in modo tale da rendere lo spazio esterno confortevole quanto quello interno. L’ombrellone da giardino, in tutte le sue versioni, rappresenta qualcosa di fondamentale anche per coloro che hanno un pergolato dove ristorarsi, perché hanno bisogno di un ulteriore spazio ombreggiato, magari accanto alla piscina, che può essere realizzato solo avvalendosi dell’uso di un ombrellone. La definizione stessa lo associa spesso per similitudine al classico ombrellone da spiaggia, sebbene non siano proprio delle stesse dimensioni.
ombrellone da giardino

OMBRELLONE BANANA 300 ALU_06697

Prezzo: in offerta su Amazon a: 69,9€


Modelli

ombrellone per zona relax Le aziende produttrici hanno evoluto il prodotto fino a renderlo oggi un elemento che si abbina facilmente e che conferisce anche un tocco di classe in più, qualunque sia il modello scelto. L’ombrellone che si associa al modello classico ha una struttura in sé molto semplice; altri modelli, invece, sono più elaborati sia nella struttura sia nell’impiego dei materiali. Il modello standard è composto da un asse di legno alla cui sommità si apre un ombrellone; l’apertura avviene per mezzo di una leva che consente anche di richiuderlo con molta facilità.

  • Ombrellone da giardino direzionabile Con il sopraggiungere della bella stagione diventa sempre più piacevole passare del tempo all’esterno e, se possediamo un giardino, sappiamo bene come sia piacevole, nei momenti liberi dagli impegni, ...

Ombrellone in alluminio misure 3 x 3 con luci a Led Incorporati

Prezzo: in offerta su Amazon a: 221,9€


Materiali

La struttura dell’ombrellone è realizzata con materiali diversi: legno per l’asse, cotone per la tenda, alluminio per la struttura che sorregge la tenda. La tenda può essere scelta di qualsiasi colore, con il bordo lineare oppure leggermente ondulato. Il tessuto è realizzato in maniera tale da essere abbastanza resistente alle intemperie e quindi non è necessario coprirlo nel caso di qualche acquazzone estivo. Il tessuto tende difficilmente a strapparsi ma potrebbe macchiarsi. Per evitare dunque di rovinarlo con delle sostanze aggressive, è bene chiedere al venditore, al momento dell’acquisto, come pulirlo. Come base di appoggio, per i modelli di una certa qualità, si usa un supporto di ferro oppure una base in cemento: entrambe hanno un foro che permette la sistemazione dell’asse dell’ombrellone.


Caratteristiche e varianti

ombrellone moderno La struttura dell’ombrellone da giardino può essere fissa e questo permette di creare uno spazio d’ombra solo in un determinato luogo salvo che non si sposti con tutta la base, oppure, l’asse può essere orientabile, solo in questo caso muovendo l’asse dell’ombrellone si sposta la zona d’ombra. La grandezza può variare; per i giardini molto spaziosi esiste anche un modello abbastanza particolare formato da un'unica asta dalla quale però si dipartono due ombrelloni, l’uno verso destra l’altro verso sinistra. Si tratta di un ombrellone da giardino usato spesso anche nei luoghi pubblici, per la sua estrema comodità.


Manutenzione

Talvolta può accadere che, dopo molti anni, inizi a logorarsi il tessuto, ma in alcuni casi è possibile sostituirlo, evitando così di dover acquistare un ombrellone nuovo. L’accortezza nell’utilizzo contribuisce certamente a una vita più duratura dell’ombrellone da giardino; è consigliabile non lasciarlo mai aperto se non è utilizzato: un vento improvviso potrebbe romperlo. Ripararlo durante l’inverno permette di evitare che l’ombrellone si bagni e sia lasciato inutilmente all’esterno.


Il “gazebo”

gazebo moderno L’ombrellone da giardino talvolta assume anche la definizione di “gazebo”; sostanzialmente con tale termine si vuole indicare la stessa funzione, tuttavia cambia la struttura. Il gazebo può essere formato da una sorta di tenda, supportata da una struttura che può essere in legno, oppure in ferro, ma anche in plastica, che crea uno spazio quadrato d’ombra abbastanza ampio, con la medesima copertura in tessuto. Si tratta di un ombrellone da giardino ‘fisso’: ciò significa che non può essere chiuso o smontato ma si colloca in uno spazio del giardino e lì deve essere lasciato.


Gazebo in funzione di box auto

I ristoranti spesso usano una copertura interamente in plastica, e lo stesso modello è usato, durante l’inverno, in funzione di posto auto. Questo modello è fissato saldamente al terreno ma nulla impedisce che, per il periodo invernale, possa essere smontato e poi rimontato l’anno successivo.


Evoluzione e altre varianti

ombrellone a muro L’ombrellone da giardino si evolve per contribuire a un arredo da esterno sempre più completo. Possiamo trovarlo anche nella versione con tende: si tratta di un ombrellone fisso che lateralmente può essere chiuso per mezzo di tende che all’occorrenza si avvolgono, per creare un ambiente più intimo ma anche per ripararsi eventualmente dagli insetti. Il tessuto delle tende può essere semplice e molto economico ma anche molto prezioso e chic: talvolta si trovano anche modelli di ombrelloni da giardino con delle tende in velo, come se fossero delle zanzariere.


Scelta del modello appropriato

La scelta presuppone la conoscenza delle caratteristiche specifiche di ogni modello. Per far ciò è importante orientarsi in questo settore facendo dapprima una disamina generale per poi decidere anche in base al tipo di giardino che si vuole realizzare, perché è importante ricordare che l’ombrellone da giardino, considerata la sua imponenza, dà una forte impronta allo spazio in cui si colloca. L’ombrellone da giardino è tanto solido quanto elegante in ogni suo modello ed è stato studiato anche per essere collocato all’interno del tavolo da giardino per mezzo del foro che si trova nel centro, trasformandosi così in un unico elemento che si fonde con la natura.


Ombrelloni da giardino: mobili da giardino : Evoluzione nel tempo dei modelli di ombrelloni

ombrellone da giardino L’ombrellone da esterno è tra quei complementi d’arredo che si sono completamente trasformati nel tempo.

I primi modelli riproponevano fedelmente il modello dell’ombrellone da bagnino, erano spesso collocati nel foro centrale dei tavoli da giardino e non avevano un struttura portante.

I primi modelli di ombrelloni da esterno venivano progettati per ricreare un ambiente da salotto, principalmente per mangiare in giardino in una zona fresca e senza sole.

Con l’evolversi del mercato degli arredi outdoor, con l’acquisizione di valore del giardino, l’ombrellone da esterno ha iniziato ad essere pensato come oggetto d’arredo funzionale alla creazione di una zona d’ombra.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO