Coltivazione bonsai

Coltivazione bonsai

I bonsai rappresentano la versione in miniatura degli alberi di grandi dimensioni. Queste particolarissime specie di piante si possono creare con alberi da frutto, conifere, specie sempreverdi e a foglia caduca. La forma dei bonsai può variare in base allo stile scelto e al metodo di coltivazione. Le tecniche di coltivazione dei bonsai prevedono impegno, passione e creatività. Con questi requisiti, i bonsai diventano delle vere e proprie opere d’arte, non a caso da millenni esiste proprio l’arte del bonsaismo, ampiamente praticata in Giappone e in Cina.
coltivazione bonsai

Plant Theatre - Bonsai Trio, Kit per la coltivazione di 3 bonsai

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,99€


Come coltivare i bonsai

La coltivazione dei bonsai prevede anzitutto la scelta delle piante da trasformare nella versione mignon di quella originaria. Molti acquistano delle piante prebonsai, ovvero piantine ottenute da talee o margotte prelevate dalla pianta madre. Il prebonsai è la fase iniziale della creazione del bonsai. A volte però sono necessari anni perché il bonsai vero e proprio assuma la forma desiderata. Questa si ottiene più facilmente con la semina, che riesce a generare una pianta con le caratteristiche di quella originale. Anche per il bonsai da semina, però, occorrono anni prima di vederlo nella sua splendida forma di albero mignon. I semi vanno raccolti in autunno e poi immediatamente seminati su un substrato soffice, permeabile e senza polvere. Il substrato per la semina deve prevedere una certa percentuale di sabbia di fiume.

  • coltivarebonsai La coltivazione dei bonsai è un’arte che richiede talento, passione e soprattutto formazione. Sul web, infatti, si trovano tanti contenuti testuali o video che spiegano come fare del bonsaismo in ma...
  • Il bonsai olivo Il bonsai olivo è un albero originario della Caucasia, zona ubicata tra l'Asia e l'Europa, e fa parte della grande famiglia delle Oleaceae.Questa pianta può essere posta sia all'interno che anche este...
  • Ficus ginseng rinvasare Il ficus ginseng necessita di innaffiature regolari d'acqua, preferibilmente di acqua piovana, o in ogni caso acqua con basse percentuali di calcare e cloro. Se coltivato all'aria aperta non è necessa...

Gift Republic Grow It - Set per la coltivazione di un albero bonsai

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,4€


Come procedere

Se non si vuole attendere la semina, o la propagazione per talea o per margotta, conviene acquistare in vivaio dei bonsai già adulti. Questi vanno esposti alla luce, ma lontano dagli sbalzi di temperatura. Vanno inoltre irrigati appena il terreno si asciuga e concimati con fertilizzanti adatti al tipo di bonsai coltivato. Per controllare e definire meglio la forma del bonsai, si effettua la potatura dei rami che si incrociano o che sporgono in maniera verticale.


Rinvaso, pinzatura e filo

La buona forma e tenuta dei bonsai si ottengono anche con il rinvaso, da praticare ogni due o quattro anni, dipende dalla specie. Durante il rinvaso vanno accorciate le radici capillari, in modo che il bonsai riesca a espandersi nel nuovo contenitore. La forma del bonsai si migliora anche con la pinzatura, pratica che consiste nello stringere con le mani i palchi vegetativi sui rami. Durante la coltivazione del bonsai si applica anche il filo metallico, in genere di rame. Questo filo si può applicare tutto l’anno o gradualmente, in modo da orientare la forma della chioma. Gli stili usati nella coltivazione dei bonsai sono quello eretto informale, il più semplice, oppure a zattera, a cascata, con chiome ricadenti verso il basso, inclinato, a boschetto, su roccia, battuto dal vento e molti altri.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO