Semi di lino

Caratteristiche del seme

Il lino comune (linum usitatissimum) appartiene alla famiglia delle Linaceae e nell'antichità era coltivato in Etiopia ed Egitto, prima di diffondersi nel resto del mondo. Del lino si utilizza tutto: tanto le fibre (dalle quali si ricavano prodotti per l'industria tessile) quanto i semi. Questi ultimi, in particolare, possono essere utilizzati così come sono oppure possono fornire farina ed olio. I semi di lino sono ricchi di omega 3 e per tale motivo il loro olio viene utilizzato a scopo alimentare, soprattutto per integrare diete vegetariane e vegane, nella cosmesi e persino nell'industria del legno e delle vernici. I semi di lino sono anche ricchi di minerali (in particolare fosforo, rame e magnesio), proteine e grassi buoni. Inoltre, specialmente dopo essere stati immersi in acqua per qualche ora, i semi di lino sono anche ricchi di mucillaggini, utili per combattere i fenomeni di stitichezza. Per tutte queste ragioni i semi di lino si sono guadagnati il titolo di "semi della salute".
Fiore lino

Semi di Lino Scuri Biologici - Linum usitatissimum - 500g

Prezzo: in offerta su Amazon a: 3,5€


Come usarli in cucina

Semi lino I semi di lino vengono ampiamente utilizzati in campo alimentare, ricordate però che prima di ingerirli dovrete romperne l'involucro esterno, altrimenti tutte le preziose sostanze nutritive non verranno assorbite dal vostro organismo. Semplicemente masticarli non basta e neppure i succhi gastrici del nostro stomaco sono abbastanza potenti da digerirli interi. Se li userete senza prima triturarli l'unico effetto che avrete sarà una facilitazione del transito intestinale dovuta alla semplice azione meccanica dei semi stessi. Si consiglia quindi di triturare la quantità desiderata di semi di lino subito prima del loro utilizzo con mortaio e pestello oppure con l'ausilio del minipimer. Per ovviare al problema della triturazione dei semi molte persone optano per l'olio di semi di lino già spremuto. Nel caso scegliate questa seconda opzione ricordate sempre che questo tipo di olio è molto sensibile al calore e si rovina facilmente: acquistatelo in negozi dove viene conservato a temperature medio/ basse e lontano dalla luce diretta e dopo averlo aperto conservatelo in frigo. Inoltre utilizzatelo solo per condire a freddo, non è infatti adatto come olio da cottura.

  • girasole Il girasole è una pianta annuale appartenente alle Asteraceae, che è la famiglia di piante a fiori più grande che troviamo in natura. La specie più diffusa e più coltivata è l’Helianthus annuus. Il no...
  • Patate gialle La patata è un tubero che nasce in America centrale ma la sua coltivazione è diffusa in tutto il mondo, in particolar modo in Europa nelle zone della Polonia, Germania, Francia, Spagna e Repubblica Ce...
  • gazania La gazania è una piccola pianta erbacea, dai fiori molto decorativi. E’ perenne, ma viene coltivata come annuale. Appartiene al genere “Gazania”, di cui fanno parte circa 40 specie differenti, e alla ...
  • Prima di intraprendere qualunque iniziativa nell’orto, è fondamentale conoscere l’insieme di elementi compositivi (fisico-meccanici, chimici, biologici) che vanno a determinarne qualità e caratterist...

Probios Semi di Lino Dorati Italiani - 3 pezzi da 500 g [1500 g]

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,05€


Come usarli in cosmesi

Maschera semi lino I semi di lino contengono molte sostanze benefiche per pelle e capelli. Per tale ragione sono ampiamente utilizzati per la cosmesi, in particolare per creare maschere ed impacchi per pelle e capelli. Un semplice impacco per la cura dei capelli secchi consiste nel far bollire un cucchiaio di semi di lino in acqua distillata per circa 15 minuti: lasciate riposare il vostro impacco per circa dodici ore (avrà assunto un aspetto gelatinoso) e poi applicatelo come una comune maschera sui capelli umidi. Dopo averlo lasciato agire per una ventina di minuti risciacquate con uno shampoo. Lo stesso impacco può essere utilizzato per la cura della vostra pelle del viso e in particolare del contorno occhi. Se la vostra pelle è particolarmente secca potete realizzare una maschera idratante triturando due cucchiai di semi di lino e aggiungendovi un cucchiaio di miele e quattro di acqua calda. Mescolate e applicate la maschera sul viso per circa 15 minuti, poi risciacquate.


Semi di lino: Cura dei mobili

Effetti olio semi L'olio di lino è intensamente utilizzato anche in falegnameria per la cura del legno e il restauro di mobili antichi. In questo caso è possibile trovare in commercio due differenti tipologie di olio di lino: l'olio di lino crudo e l'olio di lino cotto. Come dice il nome l'olio di lino crudo è l'olio che si ottiene direttamente dalla spremitura dei semi di lino, senza ulteriori trattamenti. Questo tipo di olio è maggiormente indicato per il primo trattamento del legno in quanto penetra più in profondità. L'olio di lino cotto dopo l'estrazione viene fatto bollire in modo tale da causare la fusione delle molecole che lo compongono in molecole di dimensioni maggiori. Tali molecole penetrano meno a fondo all'interno del legno ma hanno un effetto lucidante ed impermeabilizzante, per questo l'olio di lino cotto è indicato per il restauro e la lucidatura dei mobili antichi e anche per l'impermeabilizzazione dei pavimenti in cotto.


Guarda il Video
  • fiori di lino Il decotto di semi di lino contiene numerosi elementi benefici per la salute dell'uomo; i semi sono infatti ricchissimi
    visita : fiori di lino

COMMENTI SULL' ARTICOLO