Syringa

La Syringa

Amatissima come esemplare arboreo da giardino la syringa, assai diffusa nella sua tipologia vulgaris, o più comunemente conosciuta come lillà, è una pianta particolarmente adatta per la creazione di siepi naturali. Appartiene alla famiglia delle Oleaceae e il suo nome deriva dal vocabolo greco “sirinx”, con il significato di flauto. Il suo legno, infatti, era sovente utilizzato, nel passato, per la creazione di questo strumento musicale. La syringa vulgaris è originaria di Cina Corea, Iran,ma anche dell'Europa Orientale, precisamente nella zona dei Balcani. Si presenta come un arbusto a foglie caduche, più lunghe che larghe, e fiori del tipico colore lillà dal gradevolissimo profumo, che sono il tratto più distintivo della pianta e quello che la rende molto amata come coltivazione da giardino. La fioritura, che avviene nel mese di giugno, produce infatti un'esplosione di gemme color lillà che donano vivacità e gioia ad ogni spazio in cui vengono coltivate. Non è un albero di grandi dimensioni, arrivando al massimo a 7 metri di altezza. Il suo legno è duro, di colore marrone chiaro, spesso screziato della stessa sfumatura lillà dei fiori. E' una specie particolarmente importante nel settore della floricoltura, per questo motivo esistono molteplici varietà di questa pianta. Gli ibridi coltivati oggi vantano una vastissima gamma di colori diversi e sono muniti di fiori sia doppi che semplici.
syringa pasteur

Vivai Le Georgiche Syringa Vulgaris Sensation (Lilla)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 26,4€


Foglie, fiori

syringa vulgaris lemoineLe foglie caduche si presentano ovali e aguzze, cordiformi alla loro base. Sono di un colore molto gradevole verde pallido, con una forma che ricorda quella di un cuore appuntito. I fiori sono del tipico colore lillà, molto vivaci, accesi e profumati, a formare delle pannocchie compatte e lunghe, munite di una corolla semplice o anche doppia. Il tempo della fioritura è sul finire della stagione primaverile, con l'apice quasi sempre nel mese di giugno, ma la sua durata è breve: lo splendore della pianta difficilmente dura più di un mese. I fiori, appunto semplici o doppi, variano di colore a seconda delle specie e degli ibridi: si passa così dal bianco al giallo, al rosa, al lillà o al carminio.

  • primula La primula è una piccola pianta erbacea, dai fiori coloratissimi. Appartiene al genere Primula, che è un gruppo molto numeroso che comprende circa 500 specie, e alla famiglia delle Primulaceae. Il nom...
  • Bietola La bietola, nome comune per beta vulgaris vulgaris, è una pianta commestibile appartenente alla famiglia delle Chenopodiacee. Ha larga diffusione nelle zone mediterranee e la sua coltivazione è partic...
  • alchemilla L’alchemilla, che viene spesso chiamata con il nome scientifico di “Alchemilla vulgaris”, è una pianta perenne erbacea, che fa parte delle grande famiglia delle Rosacee e si diffonde soprattutto nella...
  • artemisia L’artemisia è una pianta che appartiene alla famiglia delle Composite.Il genere dell’artemisia comprende molte piante erbacee o arbustacee perenni rustiche, che possono vantare delle radici estremam...

Syringa vulgaris Var.President Grevy – Vaso di 7litros

Prezzo: in offerta su Amazon a: 30,42€


Moltiplicazione

syringa president loubetAvviene in diversi modi: per cespi, per talea, ma anche con innesto su radici, con gemme su un fusto di innesto di tipologia comune oppure per propaggine. Il periodo delle operazioni è in autunno o sul finire della stagione invernale. La talea semilegnosa sarà da compiersi in estate.


Esposizione

In pieno sole o a mezzombra. La syringa sopporta molto bene il gelo ed è particolarmente adatta alla coltivazione in un centro urbano per la sua alta tolleranza nei confronti dell'inquinamento atmosferico.


Terreno

Il suo terreno privilegiato è fresco o normale da giardino, con un'ulteriore preferenza per il tipo argilloso e di media compattezza. E' assai consigliabile per il suo sviluppo un' importante concimazione in primavera, con comaticcio di letame diluito o concime solubile e una ricca pacciamatura.


Innaffiatura

Il consiglio è di innaffiare la pianta abbastanza frequentemente, cosicché il terreno in cui la siringa sta crescendo non risulti mai secco: la frequenza dell'innaffiatura dovrebbe essere di due o tre volte ogni settimana.


Potatura

La syringa è una pianta molto rustica che non richiede eccessive cure, pertanto non va né potata, né cimata. E' consigliabile però effettuare un'eliminazione delle infiorescenze appassite per migliorare lo sviluppo della pianta: meglio rimondare dopo la fioritura allo scopo di sollevare gli steli sfioriti piegati dal peso dei grappoli.


Utilizzi

La syringa, specie nella sua tipologia vulgarys, è utilizzata molto frequentemente per la formazione di boschetti, per creare una piccola siepe dalla tonalità suggestiva, ma è anche coltivata come esemplare isolato in virtù del suo notevole valore ornamentale. Si utilizzano le piante di syringa anche coltivate per i fiori recisi negli appartamenti in vaso. In giardino invece un consiglio è di far crescere la syringa vulgaris per creare una bordura mista. Per il fascino del contrasto dei colori si può inserire, per le sua tonalità primaverili, un piccolo melo selvatico come il malus purpurea, notevole per il suo color porpora e accostarlo a una syringa vulgaris, ancor meglio se questa sarà della tipologia a fiori bianchi: il risultato sarà ottimale per l'abbinamento dal verde del fogliame del melo e i fiori bianchi o anche lillà della syringa.


Altre specie

Altre specie diffuse di syringa sono: la syringa reflexa e la syringa villosa: con pannocchie di fiori più aperte della vulgaris, hanno fiori con tonalità lillà rosato, porpora o anche rosa e bianchi al loro interno. La syringa josikaea, o lillà ungherese, un arbusto vigoroso con foglie grandi e di colore malva o viola intenso. La syringa persica, o lillà persiano, con fiori dal caratteristico profumo di lavanda. O infine la syringa yunnanensis, o lillà cinese, con fiori rosa dal gradevole profumo.



  • syringa vulgaris Il nome latino è sirynga vulgaris, e si tratta di un arbusto rustico e vigoroso, originario dell'Asia, diffuso da millen
    visita : syringa vulgaris
  • syringa Questa varietà comprende alcune specie di arbusti a foglia caduca, diffusi in Europa e in Asia, di medie dimensioni; gli
    visita : syringa

COMMENTI SULL' ARTICOLO